Pepper: il robot personal trainer che ti corregge e ti sgrida se sbagli.

Pepper: il robot personal trainer che ti corregge e ti sgridda se sbagli.

Sono stati degli studenti italiani ad inventarlo. Vediamo cosa sa fare Pepper, il robot che da il via all'ingresso dei robot nella nostra quotidianità

Chi è Pepper? È un personal trainer robotico che riesce a contare quanti squat fai, se esegui l'esercizio con la giusta posizione e ti sgrida se sbagli. È stato sviluppato dagli studenti del Politecnico di Milano e Torino all'interno del progetto "Al Empowered hardware for fitness applications".

È partito tutto dalla versione base di questo robot, ovvero la sua versione cinese che venne ideata nel 2014 e venne progettato per poter comprendere le emozioni e i toni umani. Gli studenti hanno sviluppato, nell'ambito del programma Pioneer della School of Entrepreunership and Innovation di Torino, un algoritmo che fornisce un'intelligenza artificiale al robot che  così in grado di poter monitorare l'attività  sportiva di una persona ed è anche in grado di poter interagire con la persona che si allena, riuscendo anche a correggerlo.

Pepper: il robot personal trainer
Pepper, come detto, è in grado di poter capire e reagie alle emozioni umane e inoltre è capace di comunicare con gli gli è attorno grazie alla sua capacità  di riconoscere il tono di voce, l'espressione e la gestualità . Costa dai 17.000 euro ai 20.000 euro e puù essere programmato per svolgere compiti variegati.

All'interno del progetto "Al empowered hardware for fitness applications", i ricercatori dei politecnici di Milano e Torino hanno sfruttato l'intelligenza artificiale per rendere Pepper un allenatore robotico. Grazie a questo Pepper è in grado di contare le ripetizioni di un esercizio o addirittura può capire se chi si sta allenando ha una postura errata mentre esegue un esercizio e di conseguenza lo corregge. Fondamentale è stato, oltre al lavoro dei ricercatori, anche quello di vari personal trainer ed esperti di scienze motorie che grazie alla loro esperienza hanno permesso di sviluppare questo tipo di intelligenza artificiale.

Pepper nella quotidianità
Questa riprogrammazione di un robot nato per altri scopi segna l'ingresso della robotica nelle nostre vite quotidiane. Ad oggi non abbiamo ancora avuta una grande integrazione dei robot nella nostra vita non perchè l'uomo è diffidente nei confronti delle intelligenze artificiali, ma perchè i costi per produrre tali robot sono piuttosto elevati.

Questo progetto, Pepper, potrebbe ad esempio essere un buon investimento per le palestre potendo garantire il proprio servizio anche nei momenti di difficoltà  come quello che stiamo passando a causa del coronavirus che impone il distanziamento sociale. Ma affinchè questi robot inizino ad avere più spazio nella quotidianità occorre che si abbassino i costi.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS