Un ragazzo argentino compra Google argentina per 4 dollari

Un ragazzo argentino compra Google argentina per 4 dollari

Un trentenne argentino è riuscito a comprare il domino di Google Argentina per poche ore

Un ragazzo di 30 anni, Nicolas David Kurona, è stato per qualche ora il proprietario di Google Argentina. Più precisamente è stato il proprietario del dominio google.com.ar, con cui Google rende disponibili i suoi servizi di ricerca nella Nazione sudamericana. Il ragazzo ha comprato il suddetto dominio il 21 aprile 2021 per appena 4 dollari e questo ha portato Google a interrompere il suo funzionamento per quattro ore.

Nicolas ha affermato di aver fatto una regolare procedura d'acquisto per il dominio di Google e che il tutto sia avvenuto in modo legale, con tanto di fattura. Difatti l'acquisto è avvenuto quando, allo scadere dei termini, il dominio è diventato libero. Quindi a questo punto la domanda che molti si pongono è: come mai un colosso come Google non si è ricordato di rinnovare il possesso del dominio, permettendo così che chiunque altro potesse tranquillamente acquistarlo? Ed effettivamente a quanto sembra il registro nazionale argentino avrebbe fatto un errore e il trentenne ne ha approfittato per comprare un pò di notorietà (alla fine gli è rimasta solo quella). La vicenda è stata risolta ed è tornata alla normalità nel giro di poche ore ed il dominio è ritornato nuovamente in possesso di Google.

Come ha fatto Nicolas a comprare Google Argentina
Nicolas David Kurona il 22 aprile 2021, pochi giorni fa, scrive su Twitter di aver comprato legalmente il dominio google.com.ar dal registro argentino dei domini, il NIC. Nel Tweet spiega di averlo pagato 540 pesos argentini, più o meno 4 dollari e di poterne tranquillamente esibire la fattura.

Immediatamente Google smette di funzionare in tutta l'Argentina ed il tweet del ragazzo inizia ad essere condiviso, diventa virale e il ragazzo viene definito "pròcer nacional", eroe nazionale, e vengono pubblicati gli screenshot che dimostrano che il dominio è diventato di proprietà dell'uomo.

Ma un'altra fetta di utenti Twitter mostra degli screenshot del servizio Whois, uno dei tanti servizi con cui si può verificare la proprietà di un dominio, e da questi emerge che il dominio google.com.ar non scadeva il 21 aprile ma l'8 luglio ed infatti negli stessi screenshot il proprietario del dominio risulta ancora Google Inc.

Nicolas Kurona compra Google Argentina. Ecco la spiegazione
In poche ore Google torna nuovamente in posseso del suo dominio ed i suoi servizi riprendono a funzionare regolarmente in tutta l'Argentina. La ragione di tutto ciò è più semplice di quanto si possa immaginare: NIC ha commesso un errore banale forse dovuto ad una errata configurazione dei suoi file.

Sembra che la vera scadenza del dominio di Google sia veramente a luglio e per questo il gestore del registro argentino ha restituito a Google il suo dominio. Purtroppo pre il giovane, la mossa di accaparrarsi il dominio Google per poi rivenderlo alla stessa Google non ha avuto successo, ottenendo solo il rimborso dei suoi 4 dollari.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS