Exor

titolo exor

Exor è una holding finanziaria olandese controllata dalla famiglia Agnelli. Comunemente definita il braccio finanziario degli Agnelli, Exor può vantare investimenti in tutte le società che, in qualche modo, sono riconducibili a quello che un tempo veniva definito come il Lingotto.

Da anni il titolo Exor fa parte del Ftse Mib grazie anche ad una capitalizzazione in costante crescita (era pari a quasi 17 miliardi di euro nel 2021). Le azioni Exor sono inoltre presenti nei portafogli di investimento di molti traders italiani e non solo. Grazie ad una certa stabilità delle quotazioni, il titolo Exor è nel mirino soprattutto degli investitori cassettisti ossia di chi cerca rendimenti stabili nel tempo e non è particolarmente amante delle “sorprese”.

In questa guida ci occuperemo anzitutto della quotazione Exor quindi grafico in tempo reale e andamento dei prezzi. Successivamente esamineremo due aspetti molto a cuore dei traders: la composizione dell’azionariato e lo storico dei dividendi. Per finire, nell’ultima parte del post, spiegheremo come oggi sia possibile comprare le azioni Exor in modo semplice e alla portata di tutti. Senza però attendere la fine del report, già ora possiamo rammentare l’esistenza di alcuni broker come ad esempio eToro che consentono di fare trading online sulle azioni a zero commissioni (per saperne di più vai sul sito ufficiale).

Quotazione Exor e grafico in tempo reale

Grazie al grafico in tempo reale è possibile conoscere il prezzo attuale delle azioni Exor. Un tempo era necessario essere abbonati a particolari servizi a pagamento per consultare il grafico real time di un titolo. Oggi c’è non è più necessario.

La quotazione di Exor (come del resto quella di tante altre quotate) si può consultare gratuitamente ad ogni ora sul sito ufficiale di Borsa Italiana. Per farlo è sufficiente inserire nella barra di ricerca il cosiddetto codice ISIN che nel caso di Exor è NL0012059018.

Se l’operazione è complessa, allora basta ricorrere al grafico in basso. Il prezzo indicato in basso è costantemente in tempo reale e quindi non è necessario passare da un aggiornamento all’altro della pagina per avere informazioni correnti (come sarebbe necessario fare andando invece sul sito di Borsa Italiana). Il grafico che è riportato sotto è offerto dal broker Plus500.

Prezzo azioni Exor e storico quotazioni

Nel primo semestre 2022 il prezzo delle azioni Exor è sceso da circa 80 euro a 60 euro. La flessione è stata in linea con quella registrata dal Ftse Mib per effetto della crisi finanziaria in atto. Negli ultimi 6 mesi (questo approfondimento è datato 18 luglio 2022), il prezzo delle azioni Exor ha registrato un ribasso del 19 per cento.

Nonostante la performance particolarmente negativa, però, il titolo Exor resta in rialzo rispetto ad un anno fa (sia pure di un modesto +2 per cento).

Ad ogni modo, e questo lo si può vedere utilizzando lo storico quotazioni, l’attuale prezzo di Exor è lo stesso di 4 anni fa mentre 5 anni fa, le valutazioni erano addirittura più basse essendo pari a 50 euro. Andando ancora più a ritroso nel tempo si può notare come al meno dello sbarco su Borsa Italiana (nel lontano 2009), le azioni scambiassero a circa 12 euro.

Se vuoi investire in azioni Exor, il nostro consiglio è di usare solo broker autorizzati per evitare di incappare in truffe di ogni tipo che nel mondo degli investimenti sono sempre possibili. Una piattaforma che può vantare tutte le autorizzazioni previste per legge è eToro. Questo broker ti consente di aprire un conto demo gratuito da 100 mila euro virtuali grazie al quale puoi imparare ad investire senza correre il rischio di perdere soldi veri in caso di errori operativi.

Per aprire l’account dimostrativo eToro è sufficiente seguire il link in basso senza bisogno di lasciare il sito.

Clicca qui per aprire un conto demo eToro>>>subito 100 mila euro per te, è gratis

trading etoro

Azionisti Exor

Come abbiamo già detto in precedenza conoscere i principali azionisti di Exor può essere molto utile non solo a livello di conoscere generale ma anche per capire se il titolo gode di appeal sui grandi palcoscenici.

Secondo le più recenti informazioni sull’azionariato di Exor, i principali azionisti della holding sono:

  • Giovanni Agnelli B.V.: 52,01 per cento
  • Harris Associates LP: 4,99 per cento
  • Exor N.V.: 3,86 per cento
  • Southeastern AM: 2,96 per cento
  • Baillie Gifford: 3,14 per cento
  • altri

Un aspetto molto interessante da tenere in considerazione e che caratterizza Exor in quanto holding, sono gli investimenti condotti dal gruppo olandese. Secondo un’informativa che risale a febbraio 2022, Exor risulta essere azionista di:

  • Juventus: 63,76 per cento
  • The Economist Group: 43,4 per cento
  • GEDI Gruppo Editoriale: 89,6 per cento
  • Stellantis:14,4 per cento
  • CNH Industrial: 26,9 per cento
  • Ferrari: 22,9 per cento
  • SHANG XIA: 77,3 per cento
  • Welltec: 47,6 per cento
  • Iveco Group: 27,1 per cento

Dividendo Exor (storico)

Exor è una di quelle quotate che maggiormente spiccano per la capacità di garantire un dividendo crescente nel corso del tempo. Anche per questa ragione, come dicevamo in precedenza, le azioni Exor sono presenti nei portafogli di investimento di molti traders. Ecco, di seguito, a quanto sono ammontati i dividendi che Exor ha distribuito negli ultimi 5 anni. Si rimanda al sito ufficiale della holding per le informazioni sullo storico completo:

  • 2021: 0,43 euro
  • 2020: 0,43 euro
  • 2019: 0,43 euro
  • 2018: 0,43 euro
  • 2017: 0,35 euro

Come comprare azioni Exor

Sei interessato ad investire sul titolo Exor e vorresti sapere come fare? Tanto per iniziare dimentica tutto quello che sai sugli investimenti tradizionali. Oggi, non è assolutamente necessario avere un conto titoli per investire sulle azioni Exor. Ciò significa che non ti serve neppure un consulente (che ovviamente si fa pagare profumatamente per il suo servizio). Detto questo, per investire in azioni Exor ci sono due strade molto più semplici che si possono seguire tranquillamente da casa operato da PC o mobile.

La prima consiste nell’acquisto diretto di azioni reali. Acquistando titoli veri, diventerai azionista di Exor con tutte le implicazioni che tale situazioni giuridica presuppone. C’è poi una seconda strada che è quella del CFD Trading. I contratti per differenza sono strumenti di tipo derivato che riflettono l’andamento del sottostante (in questo caso le azioni Exor). Grazie ai CFD puoi investire al rialzo (e in tal caso parliamo di long trading) o al ribasso (e si parla di short trading). Grazie ai CFD puoi operare sui movimenti di Exor senza possedere il titolo. La seconda strada è l’ideale se non c’è alcun interesse a diventare azionisti della holding.

Un broker che consente di fare trading online sulle azioni Exor anche senza pagare commissioni è eToro (qui il sito ufficiale) mentre una piattaforma che permette di vendere e comprare CFD azioni Exor è Plus500 (qui il sito ufficiale).

Buon trading sulle azioni Exor a tutti.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Exor

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 78% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.