Gas naturale

gas-naturaleNell'immagine, due bombole di gas.Immagine: Shutterstock

Il gas naturale è una miscela di idrocarburi gassosi, il cui componente principale è il metano, che come il petrolio si forma nel sottosuolo per decomposizione di materiale organico. Si trova comunemente allo stato fossile ma può essere anche prodotto con diversi processi di decomposizione. Spesso la sua formazione è associata a giacimenti di petrolio, nei quali viene rilevato in sommità per la sua minore densità. Il gas naturale, in natura inodore ed incolore, è impiegato nella produzione di calore come combustibile domestico, nella produzione di energia elettrica e come materia prima nell'industria chimica e farmaceutica. Il gas naturale compresso viene usato anche come carburante per le automobili, risultando meno a basso tasso d'inquinamento. Il trasporto del gas naturale è piuttosto difficoltoso e può avvenire mediante gasdotti, costituiti da tubazioni in acciaio, oppure con navi cisterna. Il primo metodo non permette l'attraversamento degli oceani e può essere soggetto alla "chiusura dei rubinetti" nel caso in cui attraversi più Stati.
Il maggiore Paese produttore al mondo di gas naturale e detentore di riserve, nonché esportatore, è la Russia ma ci sono vasti giacimenti anche nel Golfo Persico, nel Qatar, in Canada, negli USA ed in Iran. La Russia deteneva al 31 dicembre 2008 riserve per 43,30 trilioni di metri cubi (TCM - Trillion Cubic Meters), ovvero circa il 23,4% delle riserve mondiali (185,02 TCM). La Federazione Russa ha prodotto nel 2008 circa 601,7 miliardi di metri cubi (BCM, Billion Cubic Meters) di gas naturale, pari al 19,6% dell'intera produzione mondiale. Tra i principali importatori di gas figurano gli USA, la Germania, il Giappone e l'Italia, mentre tra i maggiori esportatori ci sono, oltre alla Russia, il Qatar, l'Iran, l'Algeria, il Canada e la Norvegia. La società leader al mondo nel settore del gas per estrazione, produzione e distribuzione, è la russa Gazprom. Quest'ultima ha prodotto nel 2008 561 BCM di gas naturale pari a circa l'84% della produzione nazionale ed al 17% di quella mondiale. Per il 2010 Gazprom stima di arrivare a produrre non meno di 570 BCM fino a 610-615 BCM nel 2015 e 650-670 BMC nel 2020. Gazprom, inoltre, detiene circa il 70% delle riserve nazionali di gas naturale ed il 17% di quelle mondiali. Tra le altre importanti società attive nel settore del gas figurano BP, Exxon Mobil, Royal Dutch Shell, Chevron, Total, Statoil, Eni, ConocoPhillips, Centrica, GDF Suez, Gas Natural, Distrigas e Tokyo Gas.

I futures sul gas naturale (Natural Gas) vengono scambiati al NYMEX, New York Mercantile Exchange, con la sigla NG. Il prezzo è espresso in dollari americani per BTU (British Thermal Units), con la dimensione minima del contratto di 10.000 MMBTU. Solitamente esiste una correlazione positiva tra il prezzo del petrolio e quello del gas, visto che generalmente quest'ultimo viene considerato una fonte alternativa al petrolio. Il gas, infatti, può essere il perfetto sostituto del greggio in molte funzioni, ma ha dalla sua parte una maggiore disponibilità in natura ed una minore capacità inquinante per l'ambiente.

Cristina Scipioni (Ottobre 2009)