Calendario dati macroeconomici

Trading sui market movers usando il calendario macro - BorsaInside

Calendario dati macroeconomici e market movers

L’andamento dei mercati (qualsiasi tipo di mercato e non solo Forex o azioni) è condizionato dalla pubblicazione dei cosiddetti dati macroeconomici altresì detti market movers ossia fattori e rilevazioni che sono in grado di far muovere i mercati in una direzione non in un’altra.

Dukascopy Europe

Calendario economico sviluppato da Dukascopy Europe – Sussidiaria UE di Dukascopy Bank:

  • Liquidità ECN dalle più grandi banche
  • Trasparenza delle quotazioni
  • Spread competitivi (EUR/USD da 0.1 pip)
  • Parità di trattamento per tutti i trader
  • Negative Balance Protection
  • Deposit protection up to EUR 20’000

–APRI UN CONTO PROVA DEMO GRATUITO CON DUKASCOPY – CLICCA QUI>>

Come leggere il calendario macroeconomico senza sbagliare

Grazie anche allo sviluppo di internet e delle nuove tecnologie, oramai trovare un calendario macro che possa essere utilizzato in ausilio alla propria attività di trader è semplicissimo e alla portata di tutti. Già ma come leggerlo?

Logicamente tutto dipende dal tipo di calendario macro, tuttavia la chiave di lettura è grossomodo sempre la stessa. In questa sede ci rifacciamo proprio al calendario macro di Dukascopy proposto in alto.

Dalla tabella il trader può avere tutte le informazioni di cui ha bisogno per programmare la propria attività e non farsi trovare impreparato all’evento ossia:

  • L’orario di pubblicazione del singolo dato macro
  • Il paese che pubblicherà la notizia (ad esempio Stati Uniti o Eurozona)
  • La valuta del paese che pubblicherà il dato macro (ad esempio USD se il paese sono gli Usa)
  • La denominazione del market mover (ad esempio richieste settimanali di sussidi di disoccupazione Usa)
  • L’impatto del dato sui mercati e sull’attività finanziaria specifica (ad esempio quotazione del dollaro Usa nel caso in cui venga diffuso il report sull’inflazione negli States). La regola è più o meno sempre la stessa: se l’impatto è limitato, il prezzo della valuta associata (nell’esempio Dollaro) probabilmente non ne risentirà più di tanto mentre un annuncio importante, genererà una forte volatilità sul mercato interessato
  • Le previsioni degli analisti: molto importanti ai fini delle scelte di trading
  • Il dato precedente: anche esso utile ma soprattutto imprescindibile per poi valutare il nuovo market mover

Infine c’è un box vuoto in tabella che è quello dei risultati: essi saranno comunicati subito dopo la pubblicazione e a quel punto, tenendo anche conto delle statistiche previsionali e dei risultati precedenti che, come visto, sono già nel loro box in tabella, il trader può fare le sue scelte.

Leggi anche — Cosa influenza i prezzi delle criptovalute: elenco market mover più importanti

Usare il calendario macroeconomico per fare trading online?

Molto spesso accade che un determinato mercato, ad esempio Borsa Italiana subisca una variazione di prezzo consistente proprio a seguito della pubblicazione di un dato macro inatteso. Il calendario macroeconomico è disponibile settimanalmente e addirittura mensilmente. Non può quindi accadere che venga pubblicato un un giornoi X un dato macro non in agenda. Questo significa che il buon trader ha già sottomano il calendario dei market mover prima di compiere le sue strategie di investimento. 

L’influenza dei dati macroeconomici sugli scambi è la dimostrazione che i mercati (qualsiasi mercato!) non si muovono in modo casuale ma subiscono invece le influenze dei market mover. Per avere un’idea di questo concetto, basta pensare all’impatto che può avere a livello globale una decisione della FED o della BCE non attesa. 

Ma quali sono le ragioni per cui un mercato reagisce positivamente o negativamente alla pubblicazione di un dato macroeconomico? Il rapporto tra market mover e mercato non è costante e dipende dal peso (ossia dall’incidenza) del singolo dato macro. Ci sono dei market mover che hanno per definizione impatto molto basso sui mercati e poi ci sono eventi macroeconomici che invece sono in grado di impattare in modo molto marcato. In generale, e considerando solo i market mover di una certa rilevanza, se il dato macro è migliore delle stime, allora la reazione dei mercati è positiva. Viceversa con un dato macro al di sotto delle attese, la reazione dei mercati può essere negativa. 

A livello globale, i dati macro più importanti sono quelli americani (market mover Usa o indicatori economici Wall Street). Questi vengono pubblicati solitamente prima dell’apertura del mercato americano (alle ore 14,30 italiane è il momento di massima frequenza) e hanno un impatto diretto sull’andamento della borsa Usa ma anche su quello delle borse europee

Conoscere i dati macroeconomici è indispensabile per operare con il trading. Puoi imparare a conoscere gli effetti dei singoli dati macro sull’andamento di un mercato, ad esempio quello del Forex ma lo stesso discorso vale anche per le azioni, apprendo un conto demo con un broker di trading online. La modalità demo ti permette di avere tutto il tempo di cui hai bisogno per imparare ad operare senza correre il rischio di perdere denaro reale. Un broker alternativo a Dukascopy che mette a disposizione il calendario macro aggiornato è eToro.

–REGISTRATI GRATIS SU ETORO PER AVERE 100MILA EURO VIRTUALI (SITO UFFICIALE)>>

Come fare trading con i market movers (dati macroeconomici)

Conoscere il calendario macroeconomico è imprescindibile per fare trading online su qualsiasi mercato. I fissati con la sola analisi tecnica diranno che i market movers hanno un impatto limitato sull’andamento dei prezzi di borsa ma la realtà non è affatto questa e del resto fare trading online significa sempre sintetizzare analisi tecnica e analisi fondamentale (l’una non può prescindere dall’altra). E tra gli ambiti dell’analisi fondamentale ci sono, appunto, i dati macro.

Premesso questo, uno degli approcci più comuni per fare trading con i dati macro è quello di anticipare i risultati delle notizie. In questa strategia, i trader assumono posizioni in anticipo in base al consenso del mercato. Sebbene questa procedura non sia consigliata per il trading intraday a breve termine, può essere gestita in modo meno rischioso nel contesto dello swing trading a medio o lungo termine.

Un approccio alternativo è rappresentato dalla compravendita, che si focalizza sulla volatilità che generata proprio da eventi significativi nel calendario economico. Il trader stabilisce ordini sopra e sotto il prezzo per sfruttare la reazione del mercato all’annuncio della notizia, senza considerare il risultato effettivo.

Infine c’è un terzo modo per fare trading usando il calendario macro: il puro monitoraggio dei risultati. Optando per questa soluzione, il trader segue l’effetto di una notizia secondo l’analisi fondamentale, orientando le sue decisioni di conseguenza. Tale metodo richiede un’operatività attiva e una pronta risposta alle dinamiche del mercato che, oggettivamente, non è da tutti. Chi sceglie di optare per questa soluzione, attende l’effetto delle notizie prima di agire. Dopo che l’impatto iniziale si è dissolto, i trader entrano in gioco provando ad anticipare la ripresa del trend oppure provando a sfruttare un nuovo trend innescato dalla pubblicazione del dato macro in questione.

E’ importante ricordare che scegliendo questa strada è anche possibile che ci siano le condizioni per operare. In caso di pubblicazione di notizie rischiose o incontrollabili, il trader può anche decidere, in nome della prudenza, di non fare assolutamente nulla.

Forse ti può anche interessare — Market mover nel Forex: quali sono i più importanti

Come leggere il calendario macroeconomico per fare trading

E a questo punto possiamo passare all’atto pratico perchè conoscere il calendario macroeconomico senza saperlo interpretare non serve assolutamente a nulla. In realtà è necessario, oltre che essere aggiornati sulla notizia in sè, avere anche il polso della situazione sull’andamento del mercato cui il dato macro potrebbe impattare in quel dato momento.

Ad esempio è altamente probabile che il cambio Euro Dollaro sia condizionato dalle decisioni di politica monetaria della FED.

Ora la saggezza nel trading, in questo caso sul Forex visto che nell’esempio parliamo di cambio Eur/Usd, si manifesta anche nella consapevolezza di evitare di aprire posizioni poco prima di eventi economici significativi. Questo principio fondamentale è ancor più valido quando il punto di ingresso è in prossimità dell’annuncio di notizie rilevanti.

La logica che sta dietro questa precauzione è chiara: durante eventi economici cruciali, i mercati possono subire improvvisi e ampi movimenti di prezzo, con la volatilità che può raggiungere livelli estremi. In questo contesto, l’apertura di una posizione troppo vicino al momento dell’annuncio aumenta il rischio di incorrere in perdite considerevoli.

La chiave per evitare tali situazioni è comprendere il valore delle informazioni fornite sui mercati. Essere consapevoli degli eventi economici imminenti e della loro potenziale influenza sulle valute è essenziale per un approccio di trading prudente. Questa consapevolezza consente ai trader di pianificare le loro mosse con attenzione, evitando di essere intrappolati in posizioni vulnerabili durante periodi di instabilità del mercato.

Broker con calendario macroeconomico gratis: eToro

eToro logo piccolo2

Alla luce di quello che abbiamo evidenziato, va da sè che la scelta migliore che un trader può fare è quella di usare broker completi ossia quelle piattaforme che propongono un calendario aggiornato dei marker mover. In questo caso è necessario essere molto molto selettivi perchè spesso i broker propongono si un calendario dei market movers ma esso è del tutto incompleto.

I broker con i migliore calendario macro sono pochissimi. Uno lo abbiamo già citato ed è Dukascopy ma siccome ci piace sempre dare una alternativa ai lettori, eccone un altro: eToro (qui la recensione completa). Anche in questo caso parliamo di un broker autorizzato e affidabile con milioni di clienti in tutto il mondo. La fama di eToro è anche dovuta all’esclusivo strumento del copy trading grazie al quale è possibile replicare le strategie dei traders più bravi. Con eToro si può fare trading CFD su tantissimi mercati compreso quello delle valute cui spesso abbiamo fatto riferimento nel post.

Anche eToro mette a disposizione la demo gratuita (la dotazione è di 100mila euro virtuali) grazie alla quale è possibile esercitarsi a fare trading sul calendario macro senza il rischio di perdere soldi reali in caso di sbagli (ovviamente anche i guadagni con la demo sono virtuali).

–REGISTRATI GRATIS SU ETORO E IMPARA A FARE TRADING CON IL CALENDARIO MACRO>>

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading