Comprare azioni: come iniziare ad investire e quanto costa

Aggiornamento del
Step dopo step ecco i passaggi per iniziare a comprare azioni - BorsaInside

Molte persone ritengono che comprare azioni sia un modo utile per poter generare ricchezza nel proprio portafoglio e… non sbagliano! L’investimento azionario può infatti tramutarsi in una buona opportunità di profitto, a patto di avvicinarsi al mondo del trading azionario con la giusta consapevolezza.

Di fatti, è evidente che quando si tratta di investire in azioni, molti principianti fanno prevalere l’attrazione “fatale” per il guadagno, alla necessità di approcciare con maggiore attenzione a questo comparto finanziario.

Il risultato?

Purtroppo, è presto detto: molti di coloro che si avvicinano per la prima volta agli investimenti azionari commettono sbagli grossolani e perdono parte o tutto il loro capitale, dato che non hanno preso in mano i giusti strumenti che potrebbero garantire la sostenibilità della propria strategia sul mercato finanziario.

Proprio per venirti incontro, abbiamo cercato di realizzare una pratica guida che ti permetterà di padroneggiare meglio i concetti base del trading azionario.

L’argomento è molto vasto e ricco di sfaccettature, tuttavia ci sono una serie di questioni ricorrenti che sono tipiche soprattutto di chi è alle prime armi. Non parliamo solo del classico come si fa a comprare azioni ma anche di questioni più pratiche riguardanti i costi e soprattutto di aspetti operativi (dove si comprano le azioni).

Impressionati dall’argomento? Sicuramente per un principiante il tema è ostico (ma lo è sempre quando si parla di soldi), tuttavia c’è subito una buona notizia (che chi inizia ora a fare trading azionario certamente non conosce): ci sono broker che offrono gratis una demo gratuita per imparare a fare trading azionario senza il rischio di perdere soldi veri in caso di sbagli operativi. In alti casi questi conti virtuali hanno anche una dotazione molto alta per consentire ai traders di esercitarsi senza limite. Un esempio con eToro la demo è di 100.000 euro e basta una registrazione gratis per attivarla.

–OTTIENI SUBITO E GRATIS IL CONTO DEMO ETORO (SITO UFFICIALE)>>

Cosa sono le azioni

Nella sua definizione più semplice, un’azione è una quota del capitale di una società per azioni e, nel nostro caso, di una spa quotata in Borsa.

Aziende come Stellantis, Intesa Sanpaolo, Ferrari, piuttosto che MetaPlatforms (ex Facebook) o McDonald’s, sono tutti esempi di società quotate in Borsa, ovvero in un mercato regolamentato in cui si scambiano titoli finanziari, e in cui ogni giorno milioni di azioni vengono acquistate e vendute.

Ebbene, il modo migliore per capire come funziona il mercato azionario è… interpretarlo come se fosse una vera e propria asta, dove ci sono offerenti, un venditore e un banditore che facilita la transazione.

In Italia, per esempio, Borsa Italiana S.p.a. è il banditore. Quindi, se ci sono 5.000 persone che vogliono comprare azioni e 5.000 che vogliono vendere le stesse azioni, il banditore non farà altro che abbinare gli acquirenti e i venditori per scambiare le azioni ad un prezzo specificato, che sarà costituito dal punto di incontro in cui la domanda e l’offerta si ritengono soddisfatte.

Quando si cerca di investire in una società attraverso l’acquisto delle sue azioni, naturalmente si cercano dei titoli che – si spera – possano salire nel medio-lungo periodo.

Certo è che esistono tanti altri metodi per poter lucrare sulle azioni. Uno di questi è quello di fare short trading, ovvero “vendere allo scoperto”, scommettendo (finanziariamente parlando) sull’andamento calante di un titolo.

È inoltre possibile cercare di investire in azioni non in maniera diretta, bensì attraverso il trading in CFD. Ne parleremo tra breve.

Potrebbe interessarti anche — Investire in azioni, l’importanza di diversificare il capitale

Come puoi acquistare azioni?

trader che pensa a quali azioni comprare
Come fare per comprare azioni – BorsaInside

Per l’acquisto e la vendita di azioni, il modo più semplice è quello di utilizzare una terza parte, un broker, che abbia la licenza per facilitare la transazione per tuo conto.

A seconda del tuo livello di conoscenze e di esigenze, puoi utilizzare un broker piuttosto che un altro, da valutare sulla base della sua complessità, onerosità, efficienza, consulenza.

Non esiste, infatti, un broker che sia necessariamente migliore di tutti gli altri, ma solamente un broker che potrebbe soddisfare le tue specifiche esigenze in modo più attento. A te la scelta!

Uno dei migliori broker sul mercato? A nostro avviso è eToro (leggi qui la recensione), leader mondiale del social trading che ha convinto milioni di trader ad aprire un conto, tu potresti essere il prossimo! Come fare? Clicca qui sotto e puoi iniziare gratis con un conto demo!

–CLICCA QUI PER SCOPRIRE LA PROPOSTA DI ETORO SULLE AZIONI>>

Come fai a guadagnare investendo in azioni?

Quando si investe nel mercato azionario, è possibile guadagnare in due modi:

  • se il prezzo delle azioni aumenta, avrai realizzato una plusvalenza nel momento in cui vendi le azioni a un prezzo più alto. Detto questo, è importante ricordare che se il prezzo delle azioni scende rispetto al prezzo di acquisto iniziale, otterrai una minusvalenza, perdendo denaro, nel momento in cui vendi le tue azioni;
  • in alcuni casi, puoi guadagnare dalle azioni anche ricevendo una quota degli utili della società sotto forma di dividendo, che di solito viene pagato una o due volte all’anno. Tieni conto che questo flusso di profitto è variabile, e che non tutte le società pagano un dividendo. Inoltre, una società che paga un dividendo oggi, potrebbe non farlo domani.

Come ti abbiamo già rammentato qualche riga fa, puoi fare trading in CFD sulle azioni (contratti per differenza).

I CFD sono degli strumenti finanziari il cui valore è legato a quello di un sottostante come, nel nostro caso, un’azione.

Ne deriva che al crescere del valore di un’azione, crescerà anche il valore del CFD e… viceversa.

Con i CFD puoi:

  • puoi investire in entrambe le direzioni di mercato. Puoi dunque aprire posizioni in CFD long o short (rispettivamente, rialzista o ribassista) a seconda di quelle che ritieni possano essere le evoluzioni del prezzo dell’azione sottostante;
  • puoi usare la leva finanziaria per poter incrementare il livello degli utili determinati nella tua posizione. Stai però attento, perché usare la leva finanziaria non solamente aumenterà i tuoi profitti, ma aumenterà anche le perdite;
  • non pagherai alcuna commissione per aprire o chiudere le posizioni, perché la remunerazione del broker sarà rappresentata dallo spread tra i prezzi bid e ask.

Non ti aspettare che questi vantaggi ti vengano regalati perchè nel mondo della finanza nessuno regala nulla. Puoi approfittare dei punti di forza del CFD Trading sulle azioni solo se sai operare. 

Una delle obiezioni che spesso sento sollevare è la seguente: ma come si fa ad imparare a fare trading sulle azioni se si corre il rischio di perdere tutto mentre ci si esercita. Ti invito a non avere paura perchè questo rischio che alimenta i tuoi dubbi, può essere aggirato grazie al conto demo trading.

La demo è un conto virtuale che ti permette di imparare ad investire in azioni senza correre il rischio di perdere denaro reale. Tutti i migliori broker ti offrono la demo gratuita ma, per esperienza, ti invito a provare Plus500 (qui puoi trovare la recensione), altro broker autorizzato e molto affidabile che, accanto i CFD azionari, consente anche di speculare, sempre con lo stesso strumento, anche sui tantissimi altri mercati.

–ATTIVA LA DEMO GRATUITA CON PLUS500 (SITO UFFICIALE)>>

82% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Quanto è rischioso l’investimento in azioni?

Sebbene mantenere i soldi su un conto corrente o un conto deposito possa esser ritenuta la soluzione più sicura per i propri risparmi, in realtà non è certo il modo migliore per poter scegliere la propria opzione d’investimento, soprattutto se si ha un orizzonte temporale di lungo termine.

Per esempio, secondo quanto riferisce il dossier Russell Investments/ASX 2018 Long Term Investing Report, il rendimento medio annuo al lordo delle imposte sugli investimenti in azioni rispetto ad altre forme di impiego a breve termine (es certificati di deposito, pronti contro termine, ecc.) nel corso degli ultimi 20 anni è stato più che doppio.

Sebbene i rendimenti passati non siano una garanzia di ciò che può accadere in futuro, siamo certi che possano dare una chiara idea di come le azioni si sono comportati nel lungo termine.

I primi passi per investire in azioni

trader euforico
Investendo in azioni si possono avere guadagni interessanti – BorsaInside

Chiarito che investire in azioni potrebbe realmente essere un’opzione conveniente per il tuo portafoglio, prima di investire nel mercato azionario è importante capire perché si investe e cosa ci si aspetta di ottenere dai mercati finanziari, in quanto tale consapevolezza ti aiuterà a elaborare la migliore strategia e… evitare qualsiasi decisione irrazionale!

Pertanto, tutti gli investitori principianti devono porsi alcune domande chiave, come ad esempio:

  • per quanto tempo voglio investire nel mercato azionario?
  • quanto voglio investire?
  • quante azioni voglio detenere?
  • qual è la mia tolleranza al rischio?
  • come imparerò a investire?

È importante che chiunque investa in azioni si prenda tutto il tempo necessario per acquisire conoscenze e competenze prima di fare questo grande passo. Prima si inizia ad acquisire la conoscenza e la fiducia in come investire, più velocemente si arriva ad un punto in cui si diventa indipendenti!

Quanti soldi servono per iniziare ad investire in azioni?

Anche se non c’è una risposta definitiva su quanto ti serva per poter fare del trading di azioni, puoi iniziare a investire in azioni a partire da poche centinaia di euro, ovvero il limite minimo per poter investire sui mercati finanziari attraverso i più noti broker del mercato. Ad esempio proprio uno dei broker che abbiamo citato in precedenza, eToro, consente di fare trading azionario con un deposito minimo di soli 50 dollari. Si tratta di uno degli importi in assoluto più bassi tra quelli presenti sul mercato.

Se poi aggiungiamo il fatto che con eToro la demo è sempre gratuita, possiamo capire perchè proprio questo broker è così tanto popolare.

–FAI TRADING CFD SULLE AZIONI CON ETORO A PARTIRE DA 50$>>

Scegliere quali azioni acquistare

Scegliere quali azioni acquistare non è certo semplice, ma da tale decisione dipenderà, evidentemente, il buon andamento dei tuoi investimenti finanziari!

Se non sai proprio da che parte iniziare per poter scegliere quali azioni acquistare, è raccomandabile puntare l’obiettivo verso le maggiori aziende delle principali Borse internazionali. Di norma (anche se non è sempre così) questi titoli rappresentano un minor rischio, in quanto sono imprese altamente liquide, ben affermate e con una storia di rendimenti costanti, motivo per cui sono note come “blue chip”.

Quando si sceglie in quali azioni investire, raccomandiamo sempre di basare la decisione su una prospettiva sia tecnica che fondamentale. Sebbene molte persone preferiscano utilizzare una forma di analisi rispetto all’altra, si può ottenere il miglior risultato integrandole entrambe, considerato che così facendo è possibile restringere il recinto delle azioni acquistabili a un livello più gestibile.

Forse ti può anche interessare — Le 33 (+ 4) migliori azioni da comprare nel 2024

Penny stock e piccole società: conviene comprarle?

Sebbene alcuni trader siano fortemente attratti dall’idea di acquistare azioni emergenti, di società di piccole dimensioni o con bassissimo valore unitario (le c.d. penny stock), in realtà si tratta di forme di impiego non certo consigliabili ai neofiti, perché spesso sono in grado di essere caratterizzate da livelli di rischio ben maggiori rispetto alle blue chip.

Certo, può essere allettante acquistare 5.000 azioni a 0,20 euro ciascuna con i propri 1.000 euro di capitale iniziale, ma questo non significa affatto che tale approccio sia migliore rispetto all’acquisto di 15 – 20 azioni su un titolo al prezzo di 60 euro. Ciò che conta quando si tratta di fare soldi nel mercato azionario non è – infatti – quante azioni possiedi, ma quanto ogni azione aumenta di valore nel tempo!

L’occasione ci è anche gradita per metterti in guardia contro l’acquisto di azioni solo perché il prezzo delle azioni è in calo. Un’azienda può aver annunciato una flessione dei profitti o un cambiamento della sua situazione che danneggia materialmente le sue possibilità future di fare soldi, che sta facendo scendere il prezzo delle azioni. Ma questo non significa che il suo trend sia immediatamente destinato a riprendersi. Potenzialmente, il calo dei prezzi delle azioni potrebbe durare all’infinito, o fino al default della società.

Anzi, è lecito affermare che se il prezzo dell’azione è sceso nel lungo periodo, la società sarà probabilmente considerata un investimento ad alto rischio e non certo un’occasione imperdibile!

Insomma il confine tra investimento profittevole e rischio è stretto e quindi è necessario procedere con prudenza. 

Quanto sei disposto a rischiare per comprare azioni?

Prima di investire in azioni, è fondamentale considerare come gestire il rischio. In altre parole, quanto sei disposto a rischiare se il prezzo delle azioni si muove nella direzione opposta a quella che ti aspettavi? Il motivo è che molte persone sanno come acquistare azioni ma… pochissime sanno come vendere o quando è il momento migliore per vendere!

Per assicurarti di proteggere il tuo capitale ogni volta che investi in un’azione, è importante che sia in grado di fissare una percentuale di stop loss molto contenuta (es. dal 10 al 15 per cento a seconda della volatilità dell’azione).

LEGGI ANCHE – Stop Loss e Take Profit trading: come usare gli ordini limite e di stop

Questo significa decidere quanto del tuo capitale originario sarai disposto a perdere se il prezzo delle azioni dovesse scendere dopo l’acquisto.

Dove comprare azioni: i broker più completi

Nel corso dei paragrafi precedenti abbiamo citato vari broker per comprare azioni. Tenendo conto di quelli che sono i servizi offerti (in particolare l’aggiunta del trading con i CFD azionari al semplice acquisto di azioni reali, abbiamo selezionato quelle che sono le soluzioni più complete. Si tratta di due broker entrambi molti affidabili che sono molto conosciuti in Italia:

eToro logo piccolo2
  • eToro: permette di comprare azioni reali (anche frazionate) e al tempo stesso di speculare, sempre attraverso il medesimo conto, al rialzo o al ribasso (short e long trading) attraverso i CFD azionari. I Contratti per Differenza si configurano come strumenti finanziari di tipo derivato a leva finanziaria che consentono di ampliare la portata dell’investimento aumentando però i rischi. Uno dei servizi più esclusivi che sono offerti da eToro è il copy trading grazie al quale si possono replicare le strategie dei traders più esperti. Il deposito minimo richiesto per iniziare a fare trading con eToro è di 100 euro. Demo gratis sempre disponibile.

Puoi iniziare ad aumentare le tue capacità di trading con il conto demo eToro da 100.000 euro virtuali >più informazioni sul sito eToro<


azioni FinecoBank
  • FinecoBank: è una banca italiana (quotata anche su Borsa Italiana) che offre la migliore piattaforma di trading nel nostro paese. Fineco consente di fare trading su tantissimi asset tra cui molte azioni italiane. Accanto ai CFD Fineco propone anche i Super CFD, uno strumento che è ancora più avanzato. Due i tipi di conto disponibili: uno di solo trading e uno con i servizi di banking. Il primo non ha costi fissi e canone mensile, il secondo si. Il conto Fineco classico prevede commissioni che calano con l’aumentare dell’attività di trading. Rispetto ad eToro, Fineco ha in più la possibilità di essere usata come sostituto di imposta per i clienti che hanno la residenza in Italia.

Fai trading con la piattaforma NR 1 in ItaliaMaggiori info sul sito ufficiale, clicca qui >

Speriamo che gli spunti che sopra abbiamo voluto condividere con te ti siano d’aiuto per poter arrivare a definire una strategia più opportuna di ingresso sui mercati azionari.

Naturalmente, la nostra redazione è a tua disposizione per poter compiere tutti gli approfondimenti: facci sapere che cosa ne pensi!

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading
Non perdere le nostre notizie! Vuoi essere avvisat* quando pubblichiamo un nuovo articolo? No Sì, certo