Ferrari

titolo ferrari

Questa pagina è dedicata alla quotazione di Ferrari. Nei prossimi paragrafi esamineremo l’andamento del prezzo delle azioni Ferrari nella storia (ovviamente il nostro punto di riferimento sarà il grafico in tempo reale) ponendo poi l’attenzione sulla politica dei dividendi seguita dalla Rossa di Maranello nonchè sulla composizione dell’azionariato sociale.

Nella seconda parte della guida poi, spazio ad informazioni più operative: come e dove oggi è possibile comprare azioni Ferrari? Quali sono i migliori broker che consentono di fare trading su questo titolo così illustre? Proprio in merito agli investimenti in azioni Ferrari, un’anticipazione possiamo darla già ora: grazie allo sviluppo del web, per investire sui titoli azionari oggi non è più necessario avere un conto deposito titoli. Broker CFD come ad esempio Plus500 consentono infatti di speculare direttamente dal proprio computer/dispositivo mobile. Non solo ma Plus500 offre anche la demo gratuita da 50 mila euro virtuali per imparare a vendere e comprare CFD azioni Ferrari senza correre il rischio di rimetterci soldi veri (qui la pagina ufficiale).

Ferrari chi è

Ferrari è una società quotata sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana (segmento Ftse Mib) con il ticker RACE. Il titolo fa parte del settore Beni di consumo durevoli. Si tratta di una quotata del comparto industriale, ramo veicolo a motore. Le azioni Ferrari sono presenti a Piazza Affari dal 2016 e sono sempre state quotate nel paniere di riferimento.

In realtà, già prima dello sbarco sui listini della borsa di Milano, era possibile negoziare le azioni della Rossa. Il titolo, infatti, dal 21 ottobre 2015 era già presente a Wall Street al termine di un’IPO avvenuta al prezzo iniziale di 52 dollari. Ferrari fa parte del gruppo Exor, la cosiddetta holding degli Agnelli.

Per quello che riguarda il profilo industriale della Rossa di Maranello, non è questa la sede per occuparci di un argomento praticamente infinito. Fondata da Enzo Ferrari nel lontano 1947, oggi Ferrari è uno dei marchi leader nel segmento lusso a livello globale e si occupa della progettazione, produzione e vendita di auto sportive di altissimo livello e ad alte prestazioni. Il segmento corse di Ferrari necessiterebbe poi di un’altra trattazione a se stante. Per evidenziare il pregio del brand Ferrari è sufficiente considerare che si tratta della casa automobilistica in assoluto più titolata in Formula Uno. Ferrari, per certi aspetti, è la Formula 1.

Quotazione Ferrari e grafico in tempo reale

Essendo questo un sito di informazione finanziaria, è ovvio che il nostro interesse sia soprattutto per le azioni Ferrari e non per la Ferrari casa automobilistica/auto da corsa (anche se l’andamento del titolo della Rossa è ovviamente condizionato sia dalle performance in pista che dai dati sulle vendite/bilanci societari).

Parlare di azioni Ferrari significa fare riferimento al grafico in tempo reale del titolo della Rossa. Proprio il movimento di questa curva ci consente di sapere il prezzo corrente delle azioni Ferrari. Un tempo ad offrire il grafico in tempo reale di titolo erano solo pochissimi siti (ovviamente a pagamento).

Oggi che tutti possono investire in borsa con facilità anche grazie a broker come eToro (qui il sito ufficiale), grafici come quelli di Ferrari si possono trovare molto più facilmente. Anzitutto c’è il sito ufficiale di Borsa Italiana. Inserendo il codice ISIN di Ferrari (NL0011585146) si può conoscere la quotazione Ferrari.

In alternativa è anche possibile utilizzare il grafico in alto che è offerto dal broker eToro. Questo grafico è molto più completo poichè può essere personalizzato in vari modi. Inoltre è anche possibile inserire vari frame temporale e sapere così come si sono mosse le azioni Ferrari in un preciso lasso di tempo.

Prezzo azioni Ferrari e storico quotazioni

Attualmente le azioni Ferrari viaggiano poco sotto i 200 euro. Rispetto ad un mese fa (il presente post è stato aggiornato a luglio 2022), il titolo evidenzia una performance positiva del 17 per cento. Dal confronto su base annua, invece, emerge una flessione dell’11 per cento. La storia di Ferrari a Piazza Affari è relativamente recente e allora è anche interessante sapere come si è mossa la quotata nel corso di un intervallo di tempo più lungo.

Ad esempio nel luglio 2017 (neppure un anno dopo lo sbarco sul Ftse Mib), le Ferrari scambiavano ad appena 85 euro. Le valutazioni della Rossa sono quindi crescite tantissimo grazie soprattutto al fatto che il mercato in cui il gruppo di Maranello opera è di nicchia. Non sono mancate fasi di ritracciamento ma esse sono sempre normali. Un periodo particolarmente brillante per Ferrari si è avuto nel novembre 2021 quando i prezzi delle azioni arrivano fino ad oltre 240 dollari.

Se vuoi fare trading online sulle azioni Ferrari, il nostro consiglio è quello di usare solo piattaforme autorizzate. Un esempio è il broker eToro che abbiamo citato in precedenza. In realtà eToro conviene anche per un secondo motivo: con questa piattaforma il trading online sulle azioni è senza commissioni. In più il deposito minimo per iniziare ad operare è molto basso: appena 50 dollari. Per iniziare a fare trading su Ferrari è sufficiente seguire l’immagine in basso.

Con eToro puoi fare trading online azionario senza commissioni>>>scopri tutto sul sito ufficiale, clicca qui

etoro zero commissioni

Azionisti Ferrari

Conoscere quali sono i principali azionisti di Ferrari può essere utile per saggiare l’appeal del titolo presso i grandi investitori. Secondo i dati diffusi dallo stesso Cavallino, al 14 dicembre 2022 i principali azionisti di Ferrari risultavano essere:

  • Exor: 24,21%
  • Pietro Ferrari: 10,23%
  • BlackRock: 5,84%
  • T. Rowe Price Associates, Inc.BlackRock, Inc: 4,04%
  • Altri azionisti: 55,61% (mercato flottante)

Mediante un patto parasociale più volte rinnovato, i due più importanti azionisti, Exor e Pietro Ferrari, controllano la maggioranza dei diritti di voto della Rossa.

Dividendi Ferrari (storico)

C’è un motivo ben preciso per cui le azioni Ferrari sono presenti nei portafogli di investimento di molti traders italiani e non solo: la politica di remunerazione degli azionisti. Per scelta del management, i dividendi di Ferrari sono in crescita costante ed offrono un rendimento molto interessante.

Ciò a dimostrazione della capacità dell’azienda Ferrari di produrre utili crescenti nel corso del tempo (e quindi di dare agli azionisti la quota di remunerazione di loro spettanza). Ecco a quanto sono ammontate le cedole di Ferrari negli ultimi due esercizi (l’anno indicato fa riferimento all’esercizio, per lo stacco della cedola va considerato poi l’anno successivo):

  • 2021: 1,362 euro
  • 2020: 0,867 euro
  • 2019: 1,13 euro
  • 2018: 1,03 euro
  • 2017: 0,5254 euro

Nella valutazione dello storico dividendi Ferrari, va tenuto conto che l’esercizio 2020 è stato quello del covid. In quell’anno molte società quotate non distribuirono il dividendo. Ferrari si (nonostante un calo).

Come comprare azioni Ferrari

Se sei arrivato fin qui è perchè non solo sei interessato ai vari aspetti della quotata Ferrari ma vuoi anche passare all’azione ossia comprare azioni Ferrari. Come fare? Quali sono le strade a tua disposizione? Diciamo subito che ci sono vari modi per acquistare il titolo Ferrari. Una prima distinzione si può fare tra:

  • acquisto diretto di azioni Ferrari (praticamente si diventa azionisti con tutto ciò che tale situazione implica)
  • trading attraverso strumento derivati come i CFD che rispecchiano il prezzo dell’asset sottostante ossia il titolo Ferrari

Il CFD Trading è l’ideale soprattutto se non hai alcun interesse a diventare azionista della quotata e se il tuo intento è quello di speculare sul breve e brevissimo termine. Facciamo un esempio per essere più chiari: se Ferrari pubblica conti trimestrali che sono nettamente migliori delle attese, il titolo Ferrari tende ad apprezzarsi. Potresti avere l’interesse a sfruttare questo movimento e in questo, il modo più semplice per cavalcare la situazione, è comprare CFD Ferrari. Per farlo hai bisogno di un broker affidabile come ad esempio Plus500 che ha il vantaggio di offrire il conto demo gratuito da 50 mila euro virtuali per imparare a fare trading CFD senza rischi.

Plus500 Trading CTA

I Contratti per Differenza su Ferrari rispetto all’acquisto tradizionale hanno poi un altro vantaggio: possono essere usati anche per investire al ribasso (short trading).

Azioni Ferrari: comprare o vendere? Previsioni quotazione Ferrari

Questa guida non ha la pretesa di essere esaustiva sull’argomento azioni Ferrari ma ha il merito di essere un punto di partenza per chi vuole imparare a conoscere la quotazione Ferrari in ottica investimento. Ovviamente decidere se comprare o vendere azioni Ferrari spetta al lettore e solo a lui. Da parte nostra, però, possiamo mettere in evidenza quelli che, secondo noi, sono gli elementi che si dovrebbero tenere in considerazione prima di aprire un trade su Ferrari (con o senza CFD). Catalizzatori come la pubblicazione dei conti trimestrali (o dei bilanci), vittorie in formula Uno, dati sulle vendite sono da sempre grandi drivers per il titolo.

Anche la situazione generale impatta sull’andamento di Ferrari e infatti il vento di recessione non aiuta il titolo anche se, essendo il mercato di riferimento di nicchia, l’impatto è decisamente più contenuto rispetto a quelle di tante altre quotate. Infine è bene tenere conto dei giudizi degli analisti (eventuali revisioni di rating e target price) e le ultime notizie su Ferrari società.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Ferrari

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.