EURO STOXX50 oggi – GRAFICO QUOTAZIONE INDICE IN TEMPO REALE

Un laptop mostra un grafico

L’indice EuroStoxx 50 è uno degli ultimi arrivati nel panorama degli indici azionari. Questo paniere, infatti, ha fatto la sua comparsa nel febbraio 1998. Come lascia intendere la stessa parola, l’EuroStoxx deve la sua stessa esistenza all’Eurozona.

Questo indice azionario, infatti, include una serie di titoli illustri delle più importanti borse europee. Si tratta, per semplificare, di una sorta di superindice di una fantomatica borsa dell’Europa Unita. Nonostante la sua importanza attorno all’Eurostoxx c’è una certa confusione.

Per questo motivo in questo post si darà una risposta alle domande più comuni:

  • Cosa è l’EuroStoxx?
  • Come funziona?
  • Quali azioni fanno oggi parte dell’indice EuroStoxx?

Per finire, in appendice saranno fornite delle indicazioni su come è possibile investire oggi sull’indice EuroStoxx usando il CFD Trading. A proposito: è possibile già ora aprire un conto demo trading gratuito per imparare a investire sull’EuroStoxx 50 attraverso i Contratti per Differenza. Ad esempio si può scegliere il broker eToro che offre 100.000 euro virtuali per imparare a comprare e vendere CFD Europa 50 senza correre il rischio di perdere soldi reali. 

–PRENDI LA DEMO GRATUITA ETORO PER IMPARARE A FARE TRADING CON I CFD SULL’EUROSTOXX500>>

Quotazione indice EuroStoxx50 oggi – grafico in tempo reale

Per conoscere la quotazione in tempo reale dell’Euro Stoxx 50 è sufficiente collegarsi al sito della società che gestisce l’indice ossia Stoxx.com. In alterativa è possibile consultare i tanti siti di finanza oggi presenti. Anche BorsaInside fornisce la quotazione in tempo reale dell’EuroStoxx. Insomma al giorno d’oggi sono disponibili tutte le risorse necessarie per seguire la quotazione live dell’Euro Stoxx 50.

Leggere il grafico sull’andamento dell’Euro Stoxx è semplicissimo. Come per tutti gli indici sono indicate le oscillazioni, in punti, e il periodo di riferimento. Grazie a tutta una serie di strumenti è possibile selezionare periodi precisi e quindi passare allo storico dell’Euro Stoxx.

Analizzare le evoluzioni che l’indice ha subito nel corso del tempo, attraverso il ricorso all’analisi tecnica, permette di definire la strategia di investimento più idonea ad adottare. Ovviamente non ci sono solo l’analisi tecnica e lo storico ad influenzare il grafico dell’Euro Stoxx. Un certo ruolo è giocato anche dall’analisi fondamentale quindi dai market mover e dall’andamento del cambio Euro Dollaro.

EuroStoxx cosa è

Quando ci si trova dinanzi ad un indice nuovo o ad una nuova azione la domanda classica riguarda il cosa sia. Cosa è l’indice EuroStoxx 50? Con questo termine si indica un indice di titoli presenti nella zona Euro. Ovviamente non si tratta di un paniere che include titoli e azioni qualsiasi ma solo le quotazioni delle più importanti società quotate dell’Eurozona. L’indice EuroStoxx 50 è un paniere rappresentativo. Questo indice è stato creato dalla Stoxx Limited composta dalla Deutsche Borse AG, Dow Jones & Company e SWX Group.

EuroStoxx 50 azioni: composizione

Quali sono le azioni che oggi compongono l’EuroStoxx 50? Come facilmente intuibile le società presenti sono 50. L’indice è disponibile sul mercato finanziario in diverse valute all’interno di 8 paesi. La composizione dell’indice borsistico Euro Stoxx 50 è soggetto a revisioni ogni anno. Questo significa che ogni anno ci possono essere nuove azioni inserite ma anche delle rimozioni. Seguire gli aggiornamenti dell’Euro Stoxx 50 è essenziale anche per capire poi come investire. L’indice Euro Stoxx include azioni di 8 paesi europei ossia Belgio, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Paesi Bassi e Spagna.

La composizione dell’indice Euro Stoxx 50 è oggi la seguente:

  • Francia: 20 società tra cui Air Liquide, Carrefour, Danone, Orange, Vinci, Sanofi, Total
  • Germania: 14 società quotata a Francoforte tra cui Adidas, Allianz, Bayer, BASF, BMW, Daimler, Deutsche Bank, Deutsche Post, Deutsche Telekom, Motore, E.ON, Munchener Ruck, Siemens, SAP, Schneider Electric, Volkswagen
  • Spagna: 5 società quotate a Madrid tra cui BBVA, Inditex, Iberdrola, Santander e Telefonica
  • Olanda: 5 società tra cui Ahold Delhaize, ASML Holding, ING Group, Unilever, Philips
  • Italia: 3 società quotate su Borsa Italiana tra cui Eni, Enel e Intesa Sanpaolo
  • Con una società: Belgio (Anheuser-Busch Inbev), Finlandia (Nokia) e Irlanda (CRH).

A livello percentuale, la composizione dell’Euro Stoxx 50 è la seguente:

  • 36,80% di società francesi
  • 28,41% di società tedesche
  • 13,73% di società spagnole
  • 10,93% di società italiane

Sotto alla soglia del 10% si trovano invece: 

  • 6,32% di società olandesi
  • 2,07% di società belghe
  • 1,74% di società finlandesi

Ovviamente, poichè la composizione dell’Euro Stoxx 50 varia, anche queste percentuali tendono a cambiare. I pesi delle varie nazioni, comunue, dovrebbero restare più o meno stabili. 

EuroStoxx 50 come funziona

shutterstock 19562188

Se si volesse fare un parallelismo, l’Euro Stoxx 50 potrebbe essere assimilato al Dow Jones della borsa di Wall Street. Il Dow Jones, infatti, cosa è se non un super-indice rappresentativo che include il meglio del meglio? Tra l’altro, come nel caso del Dow Jones, anche l’Euro Stoxx è una sorta di termometro per sondare lo stato del mercato, europeo in questo caso. In sintesi, un EuroStox 50 con trend positivo attivo non può che essere espressione di fiducia sull’azionariato dell’Europa e quindi sul Cac40 francese e sul Dax30 tedesco. 

Rispetto agli altri indici azionari più importanti, però, l’Euro Stoxx 50 presenta anche delle differenze. Ad esempio nel raffronto Euro Stoxx 50 Nikkei (borsa del Giappone), l’indice europeo può essere visto come un indicatore costruito sulla base delle valutazioni dei 50 titoli componenti in base alle capitalizzazioni flottanti degli stessi. L’Euro Stoxx 50, quindi, non funziona come media aritmetica dei prezzi delle azioni componenti ma va decisamente oltre.

Storico EuroStoxx 50

L’analisi dell’andamento storico è un passaggio molto importante per individuare quella che potrebbe essere la direzione futura di questo paniere. Solitamente per elaborare delle previsioni Euro Stoxx 50 si passa dall’analisi del grafico storico. Rispetto agli altri indici (ad esempio il Dow Jones), con l’Euro Stoxx 50 si è molto facilitati nell’analisi storica. Essendo la storia dell’indice molto recente (come si è già detto questo indice azionario è un risvolto in borsa della nascita dell’area euro), non si sarà alle prese con l’analisi di decenni e decenni di contrattazioni. L’Euro Stoxx 50 è stato quotato per la prima volta giorno 26 ottobre 2009 (data di nascita). E’ appunto a partire da quella data che si può parlare di grafico storico.

Nel suo primo giorno di contrattazioni l’Euro Stoxx 50 ha aperto a 2.895,76 punti e ha chiuso a 2.834,82 punti. Nel corso della sua storia, il punto più basso dell’Euro Stoxx è stato toccato a quota 1937,92 punti nel corso dell’anno 2011. Attenzione perchè punto più basso non significa in automatico chiusura più bassa in quanto può sempre trattarsi anche di un valore intraday (minimo). A proposito, si coglie l’occasione per evidenziare che la chiusura più bassa dell’Euro Stoxx 50 c’è stata sempre nel 2011 a quota 1995,01 punti.

Il massimo storico raggiunto dall’indice Euro Stoxx è stato a quota 4370 punti, livello raggiunto il 12 novembre 2021.

Riassumendo:

  • Massimo storico Euro Stoxx 50: 4370 punti
  • Minimo storico Euro Stoxx 50: 1937,92 punti

In pratica dal grafico storico Euro Stoxx emerge come l’anno 2011 sia stato caratterizzato da una volatilità molto alta.

EuroStoxx 50 analisi tecnica 

analisi tecnica

Il grafico storico dell’Euro Stoxx 50, da solo, dice ben poco. Per avere indicazioni sulle possibili previsioni è necessario fare analisi tecnica sull’Euro Stoxx 50. Esiste un’analisi tecnica giornaliera, quindi con previsioni sul breve termine, ma anche un’analisi tecnica settimanale e una mensile con previsioni di più lungo termine. In questo paragrafo è riportata l’analisi tecnica sull’Euro Stoxx 50 riferita agli ultimi 10 anni. Non ci sarebbe infatti lo spazio nè ci sono le condizioni per un’analisi tecnica giornaliera.

A marzo 2008 la quotazione dell’Euro Stoxx 50, dopo aver esaurito un rally avviato nell’anno precedente, crolla verso quota 3.500 punti. Il ribasso dell’indice non è casuale. Nel corso di quell’anno, infatti, tutti gli indici di borsa hanno registrato forte correzioni ribassiste a causa della crisi economica-finanziaria in atto. Nonostante un successivo tentativo di ripresa, l’indice Euro Stoxx nel corso del 2009 (quindi un anno fa) ha registrato un crollo fino a1817 punti. Dopo vari tentativi di sfondamento delle resistenze, l’Euro Stoxx 50 è riuscito a risalire sopra i 2000 punti. Alla fine del primo decennio del 2000, l’indice più significativo dell’Eurozona ha quindi provato a mettere nel mirino quota 3000 punti. Anche in questo caso si è verificata una situazione analoga a quella che avvenne per la resistenza in area 2000 punti. In pratica ci furono una serie di tentativi di bucare quota 3000 (anche ripetuti) mai però finalizzati.

Con l’analisi tecnica sull’Euro Stoxx 50 si arriva così all’ultimo decennio che però si apre in negativo. A giugno 2011, l’EuroStoxx scivola rapidamente verso nuovi livelli minimi a quota 2026 punti. L’anno seguente, ossia nel 2012, l’Euro Stoxx 50 prova a ripartire ma il contesto macroconomico e le tensioni che già si affacciano nell’area Euro certamente no aiutano. Morale del trend? A giugno 2012, dopo il fallimento di una serie di tentativo di rimbalzo, l’Euro Stoxx 50 è attestato a 2068 punti. In realtà è proprio dopo aver toccato questo livello così basso, che l’indice azionario attiva una fase di recupero. Grazie al supporto rappresentato dal miglioramento del quadro macro di riferimento, l’Euro Stoxx sale a 3000 punti alla fine del 2013. La ripartenza dell’indice è appena cominciata. L’analisi tecnica sull’Euro Stoxx 50 evidenzia nel 2014 una salita fino a 3300 punti. Purtroppo, però, i supporti sono molto deboli e così, già alla fine del 2014 l’indice Eurostoxx 50 era tornato sotto quota 3000 punti.

 E si arriva così ai tempi più recenti. Nel 2015 l’Euro Stoxx arriva a 3800 punti ma il rialzo è talmente veloce dal non avere supporti importanti (da qui si deduce l’importanza di tenere sempre sotto occhio il grafico storico) e dal tradursi in un altrettanto rapido calo. A febbraio 2016, infatti, l’indice era precipitato a 2750 punti. Proprio il 2016 avrebbe rilevato ben presto la sua natura di anno interlocutorio. Tante variazioni di prezzo per l’Euro Stoxx 50 ma senza l’imposizione di tendenze concrete. Per tutto il 2016 l’analisi tecnica fotografa un Euro Stoxx compreso tra 2750 punti e 3150 punti. All’inizio del 2017, però, la tendenza a lungo cercata viene finalmente trovata. L’Euro Stoxx sfonda il pivot strategico a 3000 punti e sale fino a 3690 punti (novembre 2019).

La speranza di vedere un Euro Stoxx fino a 4000 punti viene resa vana dalle nuove tensioni interne all’Eurozona e da una più generale incertezza su tutta l’economia mondiale. L’Euro Stoxx 50, infatti, crolla progressivamente fino ad arrivare poco sotto quota 3000 punti a fine 2018.

Nel 2019, l’EuroStoxx50 si conferma sugli stessi livelli dell’anno precedente mentre a inizio 2020 si verifica il grande crollo causato dalla crisi delle borse scatenata dall’emergenza covid19. Già a fine 2020, però inizia una ripresa che porterà l’indice sopra ai 4000 punti nell’estate del 2021. Dopo un profondo ritracciamento durato fino all’estate 2022, l’EuroStoxx, a già a fine scorso anno, si era riportato sopra a questo livello.

Fin qui la cronaca. Chi volesse restare aggiornato sull’analisi tecnica sull’EuroStoxx50 può usare lo strumento in basso. Si tratta di un widget di analisi tecnica grazie al quale è possibile capire quale è l’orientamento dei mercati.

Come si può vedere ci sono tre indicazioni: compra, acquista e neutrale. Per ognuna di esse è indicato il posizionamento complessivo.

Come investire sull’EuroStoxx 50

L’indice Euro Stoxx 50 è utilizzato dalle istituzioni finanziarie come sottostante per un’ampia gamma di prodotti di investimento come Exchange Traded Funds (ETF), Futures, Opzioni e prodotti strutturati in tutto il mondo. In pratica per investire sull’andamento dell’indice Euro Stoxx 50 è necessario puntare su una serie di prodotti che rispecchiano l’andamento di questo asset. L’Euro Stoxx 50 può essere usato anche come sottostante per fare trading di CFD. I migliori broker, infatti, permettono di investire sull’andamento dell’Euro Stoxx 50 attraverso il trading di CFD.

La possibilità di investire sull’andamento dell’EuroStoxx 50 attraverso il trading di CFD non è esclusiva di pochi broker. Tutte le migliori piattaforme, infatti, includono anche l’Euro Stoxx 50 tra gli asset che sono disponibili per fare trading di CFD. Ovviamente questo indici è incluso nell’elenco “indici azionari”.

eToro

etoro logo

Con eToro (leggi quio la recensione completa) si parla non di trading di CFD sull’EuroStoxx 50 ma di social trading. Il celebre broker israeliano, infatti, dà la possibilità al trader di confrontarsi con gli altri investitori proprio come un social network. Ma i vantaggi non si fermano qui. Con eToro, infatti, è possibile copiare le strategia trading dei traders più bravi. In poche parole puoi investire sull’andamento dell’Euro Stoxx 50 semplicemente replicando quelle che sono le mosse dei traders più bravi. Tutto questo è merito della funzione Copy Trading che però va maneggiata con cura nel senso che è necessario essere anche bravi a selezionare il traders da copiare.

–CREA UN ACCOUNT GRATUITO ETORO E SCOPRI IL CFD TRADING>>

Tra i vantaggi di eToro ci sono anche:

  • Assenza totale di commissioni di gestione
  • Grafici personalizzabili
  • Piattaforme all’avanguardia
  • Deposito minimo ridotto
  • Conto demo fino a 100000 dollari completamente gratis

E se si vuole sapere quale è il sentiment dell’EuroStoxx 50 in quel dato momento (ossia se ci sono più traders che vanno long o più utenti con short aperto) non si deve far altro che guardare i dati statistici real time.

Plus500

Plus500%20logo

Plus 500 (qui la recensione) è broker affidabile che permette di fare trading di CFD sull’indice Euro Stoxx 50. In realtà Plus 500 consente di operare su tantissimi asset tra indici, azioni, materie prime, coppie Forex e criptovalute. Dal punto di vista della complessità dell’offerta, Plus 500 è uno dei broker che consente di fare trading sul più vasto numero di mercati. I vantaggi di Plus 500, però, non si fermano qui. L’attività di trading, infatti, avviene su piattaforma proprietaria che è facilmente raggiungibile sia attraverso normale desktop che mediante mobile (tablet e smartphone). Inoltre la piattaforma Plus 500 si contraddistingue per essere una tra le più semplici oggi disponibili. Con la piattaforma Plus 500 è possibile operare in modo immediato e intuitivo. 

Scalping e Hedging sono vietati con Plus500.

Tra i più importanti vantaggi di Plus500 ci sono:

  • spread variabili e fissi
  • piattaforma trading proprietaria
  • tantissimi asset disponibili
  • deposito minimo richiesto tra i più bassi
  • ritiro bilancio in modo semplice
Plus500 Trading CTA

Puoi usare il conto demo Plus500 fino a quando non ti sentirai abbastanza sicuro per iniziare a fare trading sull’Euro Stoxx 50 con un conto reale. 

Indice EuroStoxx 50: strategie operative per fare trading 

strategie%20trading

Molto spesso in redazione arrivano domande di questo tipo: quali sono le migliori strategie per fare trading sull’Euro Stoxx 50? Quali strategie conviene seguire per investire sull’Euro Stoxx 50? Queste due domande sono molto simili tra di loro e si può dire che meritino la stessa risposta indipendentemente da come si decide di investire su questo asset (attraverso il Trading di CFD o con altri strumenti derivati). In generale non è possibile affermare quelle che sono le migliori strategia per fare trading sull’Euro Stoxx 50 perchè, oggettivamente parlando, non c’è una migliore strategia rispetto ad un altra. I parametri da tenere in considerazione sono così tanti che non è possibile azzardare a risposte a questi interrogativi. Quello che si può però fare è enunciare quelli che sono i tipi di strategia che si possono seguire. Un discorso di questo tipo ha valenza esclusivamente teorica e non pratica. 

Tornando quindi al titolo di questo paragrafo conclusivo ci sono almeno due diverse strategia da seguire per fare trading con i CFD sull’indice Euro Stoxx 50: il day trading e lo scalping.

EuroStoxx 50 day trading cosa è

Il day trading è una strategia a cui si ricorre molto spesso per investire sull’indice Euro Stoxx 50 attraverso i CFD. Capire cosa è il day trading è molto semplice perchè basta fare attenzione al significato delle stesse parole. Con il day trading, un trader apre e chiude la sua posizione nell’arco della giornata. Ovviamente alla fine della giornata non ci sono più posizioni aperte. Ma perchè il day trading è adatto per investire sull’Euro Stoxx 50 con i CFD? Il motivo è semplice: l’Euro Stoxx 50 è per sua natura caratterizzato da alta volatilità e questo significa molte occasioni di posizionamento nel corso della giornata. 

Se vuoi imparare a fare day trading sull’EuroStoxx 50 con i CFD puoi usare il broker Plus500 che mette a disposizione la comoda demo gratuita per imparare ad operare senza correre il rischio di perdere soldi veri. Senza bisogno di lasciare il sito, puoi prendere la demo Plus500 semplicemente cliccando in basso. 

–ATTIVA UN ACCOUNT DIMOSTRATIVO CON PLUS500>>

Scalping EuroStoxx 50

FOREX SCALPING

Lo scalping è una strategia per fare trading sull’Euro Stoxx 50 già più elaborata rispetto al semplice day trading. Lo scalping è un modo per fare trading che punta tutto non sul breve ma sul brevissimo termine! In pratica per fare scalping è necessario aprire e chiudere le posizioni sull’Euro Stoxx 50 nel giro di pochissimi minuti o addirittura secondi. Ideale per periodi caratterizzati da una volatilità molto alta (di cui l’Euro Stoxx 50 è pieno), lo scalping può essere fatto anche in modo automatico ossia con dei robot.

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100€
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Finanza

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.