Quotazione petrolio

CONDIVIDI

petrolioIl prezzo del petrolio influenza notevolmente l'andamento delle borse. Il greggio è il motore dell'economia globale ed è perciò la materia prima più seguita dagli investitori.

I due tipi di petrolio più diffusi sono il WTI ed il Brent. Il primo viene estratto negli USA, in particolare nel Texas (da cui il nome, West Texas Intermediate), il secondo soprattutto dal Mare del Nord.

L'11 luglio del 2008, prima della crisi finanziaria, il future sul WTI ha raggiunto al NYMEX un nuovo massimo storico a $147,27 al barile, mentre il future sul Brent è salito all'ICE di Londra fino a $147,50 al barile.

Chi voglia investire nel petrolio attraverso la Borsa italiana ha a disposizione diversi strumenti, come i covered warrants, i certificates e gli ETC (Exchange Trade Commodities).

Per approfondire vedi Investire nel petrolio

Si può puntare su un rialzo dei prezzi del petrolio anche acquistando azioni di gruppi petroliferi. Per consultare le quotazioni dei maggiori produttori di greggio clicca su Titoli petroliferi

Di seguito Borsainside pubblica i grafici con la quotazione del petrolio in tempo reale (sia WTI che Brent). I prezzi sono espressi in dollari americani.

Grafico Petrolio WTI

Grafico Petrolio Brent

Il rapporto tra domanda e offerta è il fattore che influenza maggiormente l’andamento dei prezzi del petrolio. Per questo motivo gli investitori seguono con molta attenzione i dati sull’industria petrolifera che rilasciano regolarmente alcune istituzioni.

I rapporti mensili dell’AIE, l'Agenzia Internazionale per l'Energia, e dell'OPEC contengono importanti informazioni sulla domanda e l’offerta di greggio a livello globale. Sia l’AIE che l’OPEC elaborano inoltre delle stime sul futuro andamento del mercato petrolifero.

Molto seguiti sono anche i dati sulle scorte statunitensi di petrolio che vengono diffusi settimanalmente dall'EIA (Energy Information Administration), una divisione del Department of Energy (DOE), all'interno del più ampio Weekly Petroleum Status Report.

Segnaliamo infine i numeri sugli impianti di trivellazione attivi negli Stati Uniti. La rilevanza di questi dati, pubblicati ogni venerdì da Baker Hughes, è negli ultimi anni aumentata a seguito della crescente produzione del Paese maggiore consumatore mondiale di greggio. Per sapere di più vedi Etimologia e storia del petrolio

Articoli correlati