Prezzo gas naturale perchè non è volato? Previsioni 2023 aggiornate

gas naturale previsioni

Chi ricorda le previsioni catastrofiche di appena pochi mesi fa secondo le quale il prezzo del gas naturale, a causa della crisi geopolitica e dello stop delle forniture dalla Russia, sarebbe dovuto arrivare a livelli da paura nel corso dell’autunno/inverno 2022? Erano quelli i mesi della paura e del catastrofismo diffuso. Un periodo in cui il gas naturale, da perfetto sconosciuto o comunque da asset di nicchia, diventava una presenza diffusa nei portafogli di investimento di molti traders.

Come andò a finire è storia nota a tutti. Contrariamente a quello che si ipotizzava in quel periodo, la quotazione del gas naturale non registrò alcun rally impressionante anzi, a voler essere precisi, i prezzi dell’asset si sono addirittura raffreddati.

Ora se teniamo conto del fatto che i prezzi hanno segnato il passo proprio nel momento in cui ci sarebbe stato più bisogno di gas (vale a dire nei mesi invernali) viene spontaneo chiedersi come mai si sia verificato tutto questo. Affrontare questo discorso significa fare riferimento alle dinamiche stesse del prezzo del gas naturale.

Prima di scendere nel dettaglio del tema, ricordiamo ai nostri lettori interessati che per investire sul prezzo del gas naturale non serve, ovviamente, acquistare l’asset fisico (anche perchè non sarebbe possibile). Un modo pratico per fare trading sul gas naturale è attraverso uno strumento derivato come i CFD. Con i Contratti per Differenza si può speculare sia al rialzo (long trading) che al ribasso (short trading) e quindi trarre profitto sia da eventuali apprezzamenti (e questo è normale) che dai deprezzamenti (e questo è l’aspetto più singolare).

eToro è un broker che permette di fare long/short trading con i CFD sul gas naturale. Chi è interessato può iniziare con la demo gratuita di prova (link in basso).

Demo gratis eToro>>>clicca qui per avere 100 mila euro virtuali, è gratis

etoro broker

Perchè il prezzo del gas naturale è calato

Per capire i motivi alla base della flessione del prezzo del gas naturale è necessario anzitutto guardare ai fatti. I prezzi si sono ribassati (il TTF olandese è lontanissimo dalle quotazioni di questa estate) principalmente per due ragioni: l’autunno molto più mite rispetto alle previsioni e il calo della domanda cinese.

Il terzo elemento che spiega perchè la quotazione del gas naturale è crollata riguarda una questione di ordine più generale. Il mercato del gas naturale risente di una forte stagionalità della domanda a causa del forte consumo domestico invernale.

Anche se l’inverno è la stagione di massimo consumo, è durante l’estate che si fanno nei giochi. Sembra paradossale ma è nei mesi estivi che viene costruito lo stoccaggio di gas. Ciò significa che il prezzo del gas naturale, in realtà, è più alto in estate che in inverno. In poche parole la flessione delle quotazioni era attesa poichè fa parte della dinamica di questo asset.

Se a ciò si aggiunge il clima mite di quest’anno e il calo della domanda cinese, si comprende perchè il ribasso delle quotazioni sia stato così marcato.

Secondo Goldman Sachs tutti questi fattori hanno creato una riserva di stoccaggio che ha permesso all’Europa nord-occidentale di essere più protetta.

Prezzo gas naturale previsioni 2023

Alla luce di questa situazione, quali sono le previsioni che si possono fare per il prossimo anno? Secondo Goldman Sachs, è plausibile che la domanda di gas naturale da parte dell’Europa Nord Occidentale possa anche superare di circa 22 milioni di metri cubi al giorno le precedenti previsioni per l’estate, “senza che lo stoccaggio di gas di fine ottobre 2023 raggiunga il 90 per cento).

Alla luce di tale ipotesi gli esperti della banca d’affari Usa hanno quindi rivisto al ribasso le loro previsioni sul TTF che ora sono attestate a 180 euro/MWh per la prossima estate, comunque sempre più in alto delle previsioni iniziali di 128 euro.

Chi volesse fare trading con i CFD sul gas naturale sfruttando le previsioni aggiornate di Goldman Sachs, può farlo con il broker eToro (demo gratis e solo 50 dollari di deposito per iniziare ad operare).

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Le ultime news su Borsa Americana

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.