Borsainside.com

Trump al World Economic Forum di Davos, gli ambientalisti sono "portatori di sventura"

Trump al World Economic Forum di Davos, gli ambientalisti sono

Al forum di Davos presente anche Greta Thunberg, che partecipa a un panel di giovani. Per l'attivista "le persone sono più consapevoli"

Inizia con un cortometraggio dedicato alle proteste ambientaliste nel mondo, il gruppo di discussione cui ha preso parte la popolare attivista svedese Greta Thunberg, nell'ambito del Forum Economico Mondiale che si è svolto a Davos, al quale ha presenziato anche lo stesso presidente degli Stati Uniti Donald Trump.




✅ Unisciti alla rivoluzione del social trading di eToro. Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™. (sistema brevettato da eToro), ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders. Ottieni un conto Demo gratuito con 100.000€ di credito virtuale su eToro >>

Greta Thunberg: "le persone sono più consapevoli ora"

"Sono successe molte cose che nessuno avrebbe potuto prevedere" ha detto la Thunberg "e questo ha dato il via a un movimento. Non sono solo io, ma tanti giovani ovunque che hanno creato un'alleanza. Le persone sono più consapevoli ora. Grazie alla spinta dei giovani sembra che il clima e l'ambiente ora siano un argomento caldo. Allo stesso tempo, però, non è stato realizzato nulla. Le emissioni globali continuano ad aumentare. Dobbiamo iniziare ad ascoltare la scienza e trattare questa crisi con l'importanza che merita".

Insieme a Greta Thunberg hanno preso parte allo stesso panel anche Salvador Gómez-Colón, che si è prodigato nella raccolta fondi per l'uragano Maria che ha colpito la città di Portorico nel 2017, Natasha Mwansa, un'attivista dello Zambia che si batte per i diritti delle donne, ed Autumn Peltier di cittadinanza canadese, membro della Prima Nazione di Wikwemikong, conosciuta anche come "la guerriera dell'acqua".

Al World Economic Forum, Greta Thunberg ha chiesto di poter leggere una sua dichiarazione nella quale cita il rapporto IPCC, il Gruppo intergovernativo sui cambiamenti climatici dal 2018. Il quadro descritto dalla Thunberg appare come una rappresentazione oggettiva frutto di previsioni scientifiche, e non di opinioni individuali, come lei stessa tiene a precisare.

La giovane attivista scandinava spiega infatti che sono rimasti pochi anni per poter agire ma che allo stato attuale delle cose il mondo ha ancora il 67% di probabilità di contenere l'aumento della temperatura globale al di sotto dell'1,5%.

"Con i livelli di emissione odierni, il budget rimanente sparirà in meno di otto anni" avverte la Thundberg, e poi scandisce: "queste non sono le opinioni di nessuno. Questa è la scienza". Ha poi concluso il suo intervento rivolgendosi ai media "ho ripetuto questi numero in quasi tutti i discorsi degli ultimi 18 mesi. Voi non ne volete sapere niente di questi dati, ma io continuerò a ripeterli finché non li ascolterete".

Donald Trump: "dobbiamo respingere i profeti perenni di sventura"

Non si lascia impressionare dal quadro tracciato da Greta Thunberg, il presidente USA Donald Trump, che presenzia all'Economic World Forum di Davos nel primo giorno del suo processo di impeachment al Senato. Per il tycoon gli ambientalisti sono "profeti perenni di sventura" e i loro continui avvertimenti in merito alla grave crisi ambientale, mero allarmismo.

"Dobbiamo respingere i profeti perenni di sventura e le loro previsioni sull'apocalisse" dice Trump, che con queste parole replica a quelle pronunciate una manciata di ore prima da Greta Thunberg che aveva accusato: "non avete fatto nulla".

Tuttavia Donald Trump conferma il contributo al clima da parte degli Stati Uniti, anche attraverso la partecipazione all'iniziativa "1 miliardo di alberi contro il cambiamento climatico".

Il presidente USA mostra poi grande soddisfazione per i risultati conseguiti dal Paese durante la sua amministrazione. "L'America prospera e vince come mai prima d'ora" afferma e cita poi gli accordi economici raggiunti con Cina, Messico e Canada che definisce "un modello per il 21esimo secolo".

Gli USA, a quanto afferma Trump, non vivevano un periodo positivo quando lui ha preso in mano le redini del Paese. Il pessimismo dilagava ai piani più alti delle grandi aziende e tra le figure più influenti, ma dal suo arrivo alla Casa Bianca le cose hanno inziato a cambiare.

"Siamo un esempio per il mondo" proclama quindi con orgoglio, snocciolando poi dati su occupazione e sviluppo economico. "Abbiamo perso 60 mila fabbriche sotto l'ultima amministrazione" spiega Trump "noi oggi ne abbiamo guadagnate 12 mila" poi coglie l'occasione per rinfacciare alla Banca centrale americana il mancato supporto.

"Il boom economico è avvenuto nonostante la Federal Reserve che ha alzato i tassi troppo velocemente e li ha tagliati troppo lentamente" sottolinea il presidente USA Donald Trump.

IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS