Borsainside.com

ENGIE e ArianeGroup, collaborazione per sviluppare idrogeno liquido rinnovabile

ENGIE e ArianeGroup, collaborazione per sviluppare idrogeno liquido rinnovabile

Engie ed ArianeGroup firmano un accordo di cooperazione nel campo dell'idrogeno rinnovabile per velocizzare la decarbonizzazione dei trasporti pesanti e di lunga distanza

In questi giorni ENGIE e ArianeGroup hanno annunciato la firma di un contratto di cooperazione nel settore dell'idrogeno liquido rinnovabile per velocizzare la decarbonizzazione dei trasporti pesanti e di lunga distanza.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

L'idrogeno liquido è una validissima alternativa a zero emissioni ai combustibili fossili e inoltre è una risposta ai requisiti specifici di stoccaggio e resistenza di settori come il trasporto marittimo, ferroviario e aereo.

In altre parole, ENGIE e ArianeGroup si basano sulla loro esperienza e sulle loro tecnologie all'avanguardia sull'idrogeno per:

  • sviluppare e testare una tecnologia di liquefazione ottimizzata con lo sviluppo di un liquefattore di idrogeno presso lo stabilimento industriale di Ariane Group, a Vernon (Francia);
  • sviluppare una gamma di prodotti e servizi basati sulla linea dell'idrogeno liquido, che serviranno principalmente per applicazioni marittime e per vie navigabili interne.

Infatti ArianeGroup, per più di quarant'anni, ha sviluppato competenze nei sistemi di propulsione a base di idrogeno liquido e relative strutture a terra. Inoltre l'azienda impiega più di 1.000 dipendenti, in Francia e Germania, che lavorano giorno per giorno sulle diverse tecnologie dell'idrogeno.

E ancora, ArianeGroup è anche a capo del più grande centro di test sull'idrogeno di tutta Europa presso il suo stabilimento a Vernon, in Francia.

Il CEO di ArianeGroup, André-Hubert Roussel, ha spiegato: "Grazie ai lanciatori Ariane, ArianeGroup è una delle poche aziende al mondo ad avere una solida esperienza in sistemi e soluzioni basati sull'idrogeno liquido. Siamo onorati di essere stati scelti da ENGIE per raccogliere questa sfida con loro".

"In un momento in cui l'idrogeno gioca un ruolo chiave nei piani di ripresa di Francia e Germania per il Green Deal europeo, non vediamo l'ora di lavorare su progetti concreti con i nostri partner industriali, le autorità locali e stakeholder istituzionali. Le innovazioni in corso nel settore dei lanciatori, come il motore di lancio a bassissimo costo Prometheus, aumenteranno ulteriormente la capacità di ArianeGroup di rendere le tecnologie e le soluzioni per l'idrogeno al 100% accessibili a tutti".

Morena Bernardini, Direttore della Strategia di ArianeGroup, ha affermato che l'azienda è disposta a mettere al servizio dell'evoluzione energetica il "know how" costruito in oltre 40 anni di esperienza nell'idrogeno, e anche il più grande sito di sperimentazione in Europa.

Bernardini ha affermato: "Uno dei limiti alla diffusione della propulsione a idrogeno è proprio dato dalle difficoltà di trasporto e stoccaggio del gas allo stato liquido e su questo punto l'esperienza logistica di ArianeGroup può fare la differenza."

ENGIE sta invece contribuendo a questo ambizioso progetto di ricerca e sviluppo, mettendo a disposizione la sua esperienza nei gas liquefatti. L'obiettivo finale è quello di sviluppare soluzioni tecnologiche che consentano di ottenere un uso sostenibile dell'idrogno liquido e fornire anche soluzioni innovative e integrate ai clienti nel settore dei trasporti pesanti e su lunghe distanze.

La società, inoltre, è già coinvolta nello sviluppo di soluzioni basate sull'idrogeno liquido per il trasporto intensivo e sta lavorando con il leader mondiale del settore inerario Anglo American per ideare il primo camion da miniera alimentato a idrogeno.

ENGIE è anche stata la prima ad alimentare un treno passeggeri regionale proprio con idrogeno rinnovabile, duante i test nei Paesi Bassi.

Infine, il CEO ad interim di ENGIE, Claire Waysand, ha affermato: "Siamo lieti di lavorare con ArianeGroup. L'idrogeno rinnovabile è una componente vitale del mix energetico ed è uno degli strumenti industriali chiave che ci aiuteranno a realizzare la transizione verso la neutralità del carbonio. Il piano di ripresa della Francia sostiene fermamente lo sviluppo dell'idrogeno e il Green Deal europeo evidenzia il ruolo cruciale che svolgerà nella transizione energetica. ENGIE sviluppa soluzioni di idrogeno rinnovabile con i nostri partner per usi industriali, mobilità ed energia".

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Trading senza rischi, fondi virtuali di 100.000 Euro.

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS