Amazon è l’azienda numero 1 per cui lavorare negli Stati Uniti per il terzo anno consecutivo

Qualche anno fa, il fondatore di Amazon, Jeff Bezos, aveva promesso di rendere il gigante dell’e-commerce “il miglior datore di lavoro della Terra“. Ebbene, secondo LinkedIn questo risultato forse è già stato raggiunto, considerato che la società è l’azienda numero 1 per cui lavorare negli Stati Uniti, per il terzo anno consecutivo, davanti a Wells Fargo e JPMorgan Chase.

Per determinare le posizioni in classifica, LinkedIn ha valutato ogni organizzazione in base a diversi fattori, tra cui le opportunità di crescita per i dipendenti una volta assunti e la frequenza e la velocità con cui i dipendenti vengono promossi.

Il risultato è questo:

  1. Amazon
  2. Wells Fargo
  3. JPMorgan Chase
  4. Bank of America
  5. Alphabet
  6. AT&T
  7. Gruppo UnitedHealth
  8. Apple
  9. Thoughtworks
  10. Kaiser Permanente
amazon costi

In aggiunta a ciò, LinkedIn afferma di aver preso in considerazione anche altri fattori come il logorio e i licenziamenti: le aziende che hanno licenziato il 10% o più della loro forza lavoro tra gennaio 2022 e aprile 2023 non sono state ammesse alla classifica. Pertanto, Meta, che l’anno scorso si era classificata dodicesima in questa speciale classifica, non è stata ammessa alla lista di quest’anno dopo aver annunciato il licenziamento di circa il 13% della sua forza lavoro nel novembre 2022.

Anche Amazon ha deliberato alcuni importanti licenziamenti, ma la riduzione del suo personale è avvenuta per un quantitativo inferiore a tale soglia: il mese scorso Amazon ha comunicato al suo personale che avrebbe licenziato altri 9.000 dipendenti nelle prossime settimane, con tagli che seguono una precedente tornata di licenziamenti iniziata nel novembre 2022 e che hanno interessato più di 18.000 dipendenti.

In una dichiarazione a mezzo stampa, un portavoce di Amazon ha dichiarato che l’azienda è “orgogliosa” di essere al primo posto nella classifica di LinkedIn per il terzo anno consecutivo. “Sappiamo che c’è ancora molto da fare mentre lavoriamo per rendere ogni giorno migliore per i nostri dipendenti e i nostri clienti“, si legge ancora nella dichiarazione.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram
Regolamentazione Trading