Skin ADV

Vi offriamo 300.000 euro da investire in pubblicità. "Ma non rompete troppo le palle con l’inchiesta"

Vi offriamo 300.000 euro da investire in pubblicità.

Nel compost trovati frammenti di vetro, plastica e idrocarburi pesanti. Ai vertici della società ruoli dirigenziali per senatori della Lega

Si tratta di società che hanno costruito il proprio mercato sui rifiuti. Letteralmente. Infatti quelle di Angelo Mandato si occupano della creazione di compost, e per la produzione dello stesso i rifiuti sono la materia prima



✅  CONTO CORRENTE ZERO SPESE CON N26 — Carta Conto con IBAN Gratuita + Bonus fino a 150€ invitando i tuoi amici. 🔝 Ricevi la tua carta MASTERCARD, puoi accreditare lo stipendio e fare bonifici bancari in 19 valute. Scopri tutte le caratteristiche sul sito ufficiale >>
✅  CONTO CORRENTE ZERO SPESE CON N26Carta Conto con IBAN Gratuita + Bonus fino a 150€ invitando i tuoi amici. 🔝 Ricevi la tua carta MASTERCARD, puoi accreditare lo stipendio e fare bonifici bancari in 19 valute. Scopri tutte le caratteristiche sul sito ufficiale >>

Non qualsiasi tipo di rifiuto, è chiaro, ed è proprio questo il punto, perché troppo di frequente è accaduto che i compost prodotti da queste società risultassero contenere delle quantità sopra la norma di plastica, vetro e idrocarburi pesanti. Non esattamente il tipo di compost che vorresti utilizzare per il tuo orto.

“Spendiamo tanti soldi sui giornali per convincere della bontà di quello che stiamo facendo” ha affermato Angelo Mandato, il patron veneto di questo impero costruito sui rifiuti in un incontro riservato col giornale fanpage. Nell’occasione però non si limita a spiegare quanto crede nel suo lavoro, ma a un certo punto arriva al sodo ed offre 300.000 euro di investimenti pubblicitari sul giornale

Una generosa offerta che però cela, ma non troppo, una richiesta ben precisa. C’è un’inchiesta sui materiali presenti nel compost prodotto dalle sue società nel Veneto, che va avanti da circa un anno, e la suddetta offerta giunge proprio all’indomani della richiesta, da parte del giornale, di una intervista ai vertici delle società di Mandato.

Ma non è tutto. A proporre l’offerta da 300.000 euro è Maurizio Ghedin, che non è solo il responsabile delle relazioni esterne della Sesa (importante azienda di compost a livello europeo) ma anche consulente dell’attuale governo, e lavora con Vannia Gava, sottosegretaria leghista del Ministero dell’Ambiente.

La lunga inchiesta mira a mettere in luce anche le preoccupazioni dei cittadini di Este, il paese dove ha sede la Sesa, ma soprattutto il legame tra le società di Mandato e i finanziamenti alla Lega di Matteo Salvini, che avrebbe ricevuto 30mila euro, nonché approfondire il lavoro svolto dai senatori leghisti che ricoprono all’interno della società dei ruoli dirigenziali.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro