Skin ADV

Manovra economica 2020, triplicata la tassa sui trasferimenti immobiliari

Manovra economica 2020: triplicata la tassa sui trasferimenti immobiliari

Imposta ipotecaria e catastale passa da 50 a 150 euro su trasferimenti immobiliari soggetti a imposta di registro

Non sarà forse una stangata, ma si tratta comunque di un considerevole aumento per l'imposta ipotecaria e catastale, che passa dagli attuali 50 euro a 150 euro per i trasferimenti immobiliari soggetti all'imposta di registro, come ad esempio la prima casa, ma anche altri immobili. Non solo, sempre nel Documento programmatico di Bilancio si prevede anche l'innalzamento, di un quarto, anche per la cedolare secca sugli affitti a canone concordato, nel qual caso l'aliquota passerebbe dall'attuale 10% al 12,5%.

Conto Demo gratuito sul miglior broker Trading ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato – 100.000€ virtuali saranno accreditati subito sul tuo demo… Provo demo gratuita >>

Conto Demo gratuito sul miglior broker Trading ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato – 100.000€ virtuali saranno accreditati subito sul tuo demo… Provo demo gratuita >>

Le misure sono entrambe previste dalla legge di bilancio cui sta lavorando l'esecutivo, e se verranno approvate così come sono non potranno che rappresentare un ulteriore peso per un mercato immobiliare già in serie difficoltà almeno dal 2007.

L'aumento delle imposte catastali nel Documento programmatico di bilancio

L'esecutivo ha varato proprio ieri il Dpb al termine di un Consiglio dei ministri che è durato tutta la notte, e nel documento è previsto esplicitamente l'aumento delle imposte catastali. Per l'esattezza si legge: "innalzamento delle imposte ipotecaria e catastale sui trasferimenti immobiliari soggetti all'imposta di registro (prima casa, altri immobili) da 50 a euro 150 ciascuna".

Ci sarà però, a compensare almeno in parte l'aumento, un lieve ritocco che consisterà nella riduzione di ciascuna imposta sui trasferimenti immobiliari soggetti. Un ritocco di segno opposto quindi, volto a "equiparare il prelievo tributario di queste imposte sui trasferimenti immopbiliari". Si legge nel Documento programmatico di bilancio: "riduzione da euro 200 a euro 150 per ciascuna imposta sui trasferimenti immobiliari soggetti".

Il Dpb varato nottetempo dal Cdm prevede anche il ritocco della cedolare secca sugli affitti a canone concordato in scadenza nel 2019. La cedolare quindi sarà confermata, inoltre il Governo sta valutando di alzare l'aliquota, che attualmente è al 10%, al 12,5%. Un incremento del 25% dunque, che secondo Confedilizia rappresenterebbe un "clamoroso autogol".

Giorgio Spaziani Testa, presidente di Confedilizia ha così commentato la misura: "la cedolare sugli affitti calmierati è una misura sociale, condivisa da forze politiche, sindacati inquilini, operatori ed esperti del settore immobiliare."

"In questi sei anni di applicazione ha garantito un'offerta abitativa estesa" spiega il presidente di Confedilizia "favorendo la mobilità di lavoratori e studenti sul territorio. Inoltre, come rileva la nota di aggiornamento al Def, la cedolare ha determinato una riduzione senza precedenti dell'evasione fiscale nelle locazioni".

iQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro