Addio a Tg4, Studio Aperto e SportMediaset? Ecco come cambierà l’informazione a Mediaset

In questi giorni si è diffusa sulla rete la notizia della probabile chiusura di Tg4, Studio Aperto e SportMediaset da parte di Mediaset. La notizia è stata riportata da numerose testate e si è subito diffusa su tutta la rete.

Secondo alcune indiscrezioni Mediaset starebbe pensando di chiudere definitivamente i programmi in questione, stravolgendo così l’informazione in casa Mediaset. La causa principale che ha spinto l’azienda a prendere una simile decisione è da ricercare nell’importante calo di ascolti che si registra da un po’ di tempo a questa parte.

Gli storici telegiornali, in onda da più di 30 anni, quindi potrebbero ben presto dire addio ai propri telespettatori. L’unico fattore certo, per il momento, è che il telegiornale di Canale 5, il Tg5 appunto, è escluso da questo discorso. Per i restanti tg invece si è creato un piccolo “giallo”.

La possibile chiusura dei programmi è poi stata ridimensionata da Mediaset, la quale si è vista costretta ad intervenire per chiarire le numerose indiscrezioni circolate attraverso la stampa. L’Ansa infatti riporta: “fonti Mediaset smentiscono la chiusura di Tg4 e Studio Aperto. L’unica ipotesi è cambiare nome a News Mediaset in TgCom e razionalizzare la line, ma nessuna chiusura”.

Lo stesso concetto è poi stato ribadito dall’azienda di Cologno Monzese all’Adnkronos, il quale riporta: “si tratta semplicemente di una riorganizzazione interna delle line di tutte le testate in un’ottica di ottimizzazione”.

Ciò significa che “volti e loghi delle testate resteranno diversificati“. Inoltre Mediaset ha fatto chiarezza su un altro punto, specificando che “i cambiamenti avverranno senza licenziare nessuno ma con il ricorso ad esodi incentivati”.

“In tre anni sono previsti ben 45 prepensionamenti incentivati su base volontaria. Ma negli stessi tre anni sono previste le assunzioni di 15 giovani giornalisti“. In altre parole la holding tv sta semplicemente cercando di riorganizzare l’informazione delle due reti, che ad ogni modo resterà sotto la guida unica di Andrea Pucci.

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Le ultime news su News

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.