Facebook e Instagram a pagamento? | La rivoluzione Meta

App social sullo smartphone

Rivoluzione in casa Meta: avremo Facebook e Instagram a pagamento? Ecco cosa sapere!

I social media sono diventati un elemento essenziale della vita quotidiana, plasmando il modo in comunichiamo, condividiamo e interagiamo.

Facebook e Instagram a pagamento
App social sullo smartphone

Queste piattaforme costituiscono un universo virtuale in cui gli utenti possono creare e gestire i propri profili. Questi profili, completi di informazioni personali, interessi e foto, diventano la carta d’identità digitale di ogni utente.

Dagli stati di testo alle foto, dai video alle storie, gli utenti hanno la libertà di esprimersi in modi molteplici e creativi, indirizzando la comunicazione verso un pubblico ristretto di amici o tutti. Inoltre, gli utenti possono interagire tra loro attraverso commenti, reazioni e messaggi che possono essere rapidi o possono svilupparsi in conversazioni più approfondite.

Non solo ponte digitale che consente alle persone di connettersi e comunicare in modo indipendente dalle distanze geografiche. È diventato anche uno strumento di lavoro per molti, dai professionisti agli influencer.

Facebook e Instagram a pagamento: la decisione

A partire dal 6 novembre, Meta ha deciso di avviare versioni a pagamento e prive di pubblicità per Instagram e Facebook, sia nella Comunità Europea che in Svizzera: 9,99 euro al mese se si sottoscrive l’abbonamento tramite il web e 12,99 euro al mese se si sottoscrive l’abbonamento tramite l’app (sia su iOS che su Android).

Inoltre, fino al 1 marzo 2024, l’abbonamento coprirà tutti gli account collegati nel Centro account di un utente. Dopodiché verrà applicata una tariffa aggiuntiva di 6 euro al mese sul web e 8 euro al mese su iOS e Android per ogni account aggiuntivo.

Meta Facebook Instagram abbonamento a pagamento
Instagram

Chi non vuole Facebook e Instagram a pagamento?

Questa mossa è stata giustificata da Meta come un adeguamento al General Data Protection Regulation (GDPR) votato dall’Unione Europea.

Chi non vuole sfruttare Facebook e Instagram a pagamento potrà continuare a usare la versione base e gratuita, ma continuerà a cedere i dati personali per la profilazione utente e a ricevere pubblicità personalizzata.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram
Regolamentazione Trading