Intesa Sanpaolo colloca bond sul mercato americano | Cosa significa?

Logo Intesa Sanpaolo, ombrello, dollari

Intesa Sanpaolo colloca bond sul mercato americano: l’operazione è di rilievo. A quanto ammonta?

Il panorama finanziario globale continua a essere testimone di movimenti dinamici e operazioni senza precedenti. Le società, grandi e piccole, si impegnano in strategie di finanziamento innovative per sostenere la loro crescita e raggiungere gli obiettivi di capitalizzazione.

Intesa Sanpaolo emette bond nel mercato statunitense
Logo Intesa Sanpaolo, ombrello, dollari

Recentemente, uno degli eventi più eclatanti è stato l’emergere di importanti emissioni di bond sul mercato internazionale. Società di diversi settori e regioni geografiche stanno capitalizzando sul crescente interesse degli investitori per i titoli, mostrando una forte domanda che spesso supera le aspettative iniziali.

Parallelamente a ciò, la natura globale di queste operazioni è di rilievo. Le società non si limitano più a cercare finanziamenti solo all’interno dei confini nazionali, ma stanno esplorando attivamente le opportunità offerte dai mercati internazionali. Questo testimonia una crescente integrazione dei mercati finanziari, in cui le aziende cercano di sfruttare le condizioni più favorevoli ovunque si trovino.

Le società stanno dimostrando un impegno nell’allineare i costi delle transazioni in diverse valute, garantendo che i rendimenti ottenuti siano in linea con le aspettative e le realtà di mercato.

Intesa Sanpaolo emette bond nel mercato americano: a quanto ammonta?

Intesa Sanpaolo ha segnalato un’operazione di rilievo sul mercato finanziario statunitense: l’emissione di un bond dual tranche per un totale di 3 miliardi di dollari, suscitando un’eccezionale domanda che ha superato gli 11 miliardi di dollari.

Questa operazione ha coinvolto due tipologie di titoli: un senior preferred con scadenza decennale (per un ammontare di 1,5 miliardi di dollari) con tasso fisso del 7,2%, con un rendimento che si attesta a 280 punti base sopra l’US Treasury e un altro senior preferred a 30 anni (con identico valore di emissione) con un tasso fisso del 7,8%, generando un rendimento pari a 325 punti base sopra l’US Treasury.

Intesa Sanpaolo bond in dollari
Dollari

Qual è il motivo di questa mossa?

Intesa Sanpaolo ha sottolineato che questa operazione ha segnato un record per l’istituto, considerando l’ampio order book. È degno di nota il fatto chela tranche a 30 anni si è posizionata come la più estesa emessa nel 2023 da emittenti bancari in dollari, nel segmento Senior Preferred.

Un aspetto significativo sottolineato dall’istituto è l’allineamento del costo di questa transazione a quello replicabile (almeno teoricamente) in zona euro. Ciò dimostrerebbe la capacità di Intesa Sanpaolo di accedere con successo al mercato statunitense e allo stesso tempo di mantenere la coerenza con gli standard europei.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram
Regolamentazione Trading