Quanto guadagnano gli influencer? Su Instagram fino a 75 mila euro per un post

logo di facebook su smartphone su sfondo a luci blu

Sono senza dubbio più che interessanti le prospettive di guadagno che i social network offrono oggi in particolare alle nuove generazioni che meglio riescono a sfruttare il loro potenziale.

Ma quanto si può guadagnare come influencer sulle varie piattaforme social? In realtà i guadagni variano molto a seconda di diversi fattori, a cominciare dal tipo di piattaforma su cui il post viene pubblicato.

Insomma quando si parla di guadagni come influencer non ci sono importi minimi o massimi mensili, le cifre variano moltissimo e di certo non abbiamo una tariffa oraria lontanamente indicativa.

Quanto si guadagna come influencer?

Nonostante risulti estremamente difficile rispondere con precisione a questa domanda, è comunque possibile provare a tracciare a grossi tratti il guadagno per singolo post, e sulla base di questo trarre le conclusioni del caso, ed ipotizzare effettivamente quanto potrebbe guadagnare un influencer di successo.

Un tentativo di trovare la risposta a questa domanda lo ha fatto la società di strategia della comunicazione digitale DeRev, svolgendo un’analisi approfondita che non ha lasciato molti dubbi in merito alle allettanti prospettive di guadagno che questo settore offre oggi. I dati indicano infatti che in Italia quello dell’influencer risulta essere al momento l’unico mestiere che vede aumentare i compensi, con un incremento del +20% rispetto all’anno scorso.

Secondo una stima fatta da Il Sole 24 Ore, in Italia ci sono in tutto circa 350 mila influencer, o per essere più precisi diciamo che si tratta del totale delle persone che monetizzano sfruttando i social network.

L’analisi quindi inserisce in questa categoria tutti coloro che creano contenuti mutimediali e li pubblicano sulle proprie pagine social, quale che sia la piattaforma o le piattaforme utilizzate, e quali che siano i numeri che riescono a realizzare con il proprio lavoro.

Sono stati quindi inclusi nel calcolo anche i content creator che fanno piccoli numeri, che hanno una cerchia di utenza relativamente ristretta, così pure le celebrità che non fanno solo gli influencer ma monetizzano anche attraverso i social sfruttando la propria popolarità.

Alla luce di questi dati possiamo dire che sarebbe un errore ritenere che questo settore sia una moda passeggera o un trend del momento destinato a scomparire in poco tempo. Il suo indotto infatti comprende anche altre figure professionali, a cominciare dai social media manager, proseguendo poi con le aziende talent e i centri media.

Questa è quella che oggi DeRev definisce a tutti gli effetti l’“industria degli influencer”, che comprende in questo momento circa mezzo milione di persone in tutta Italia.

Quali sono i social media che fanno guadagnare di più come content creator

Ma tornando alla domanda: quanto guadagna un influencer, quali sono i fattori che incidono maggiormente sulla monetizzazione di un contenuto? Prima di tutto bisogna tenere conto di qual è la piattaforma social su cui il contenuto viene pubblicato.

E di piattaforme ne esistono moltissime oggi, con una manciata di esse che raggruppa la stragrande maggioranza di mercato e quindi dei contenuti multimediali pubblicati.

È anche possibile stilare una vera e propria classifica dei social che permettono di guadagnare di più come influencer o content creator. Una classifica nella quale YouTube sta recuperando terreno, mostrando un margine di crescita più ampio grazie all’aumento del 60% dei compensi per i creator.

Anche i compensi che si riescono ad ottenere su Instagram sono notevolmente cresciuti ultimamente, con un incremento del +33% circa. Così pure TikTok, dove i content creator hanno visto aumentare i compensi del +22%.

Una tendenza completamente diversa invece quella che registra Facebook, un social network che continua a faticare a reggere il passo con le nuove realtà. In questo caso anche per quel che riguarda i guadagni per i content creator si registra una flessione, piuttosto marcata tra l’altro, con un -35% circa legato appunto alla generale perdita di affezione da parte degli utenti.

Per un singolo post guadagni fino a 75 mila euro

Il guadagno che un utente può riuscire a realizzare con un singolo post varia naturalmente sulla base del numero di visualizzazioni prima di tutto. In ogni caso ad incidere sulla monetizzazione sono anche altri fattori, e naturalmente non tutte le piattaforme social offrono le medesime prospettive di guadagno.

Su Facebook per esempio un singolo post può rendere fino a un massimo di 5 mila euro, mentre già un anno fa si arrivava a 15 mila. Su YouTube una menzione commerciale in un video di 60 secondi può arrivare a valere fino a 15 mila euro, e ricordiamo che in questo caso abbiamo un trend di crescita che potrebbe determinare cifre ben più alte già dal prossimo anno.

I numeri di piattaforme più moderne come TikTok e Instagram sono però ancora più interessanti. Qui infatti gli influencer possono guadagnare per un singolo post tra i 6.500 e i 75.000 euro, ma cifre simili sono generalmente appannaggio di celebrità del mondo della musica, del cinema e dello spettacolo in generale.

Le ultime news su News

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 78% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.