L’IA crea una falsa Influencer: Emily Pellegrini conquista la rete

Emily Pellegrini - Borsainside.com

La creazione di influencer virtuali tramite l’intelligenza artificiale è diventata una realtà sempre più diffusa nell’ambito dei social media. Questi personaggi, come nel caso di “Emily Pellegrini“, possono sembrare reali, con una presenza online articolata e un seguito di follower, ma in realtà sono completamente generati da algoritmi.

Influencer creata con l’IA genera enormi profitti alla sua creatice

Questi influencer virtuali vengono creati attraverso algoritmi di intelligenza artificiale che elaborano dati e input per costruire profili, personalità e persino interazioni sociali. Un esempio di ciò è l’utilizzo di ChatGPT, un modello di intelligenza artificiale, per generare risposte realistiche e costruire così una personalità virtuale.

Il fenomeno solleva diverse questioni etiche. Da un lato, c’è l’aspetto della trasparenza: molte persone potrebbero non rendersi conto che stanno interagendo con un personaggio virtuale anziché con una persona reale. Questo solleva dubbi sull’autenticità e sull’etica delle interazioni online.

Emily Pellegrini

Inoltre, l’interesse di personalità pubbliche, come calciatori o miliardari, verso questi influencer artificiali solleva interrogativi sulla percezione della realtà e sull’uso di tali personaggi per fini commerciali o di intrattenimento.

Allo stesso tempo, la creatrice di “Emily Pellegrini” ha dichiarato di guadagnare attraverso questa creazione, sollevando questioni sulla sostenibilità e l’etica dietro l’utilizzo di influencer artificiali per scopi finanziari.

Questi fenomeni riflettono il rapido sviluppo dell’intelligenza artificiale e sollevano interrogativi su come gestire e regolamentare questa nuova frontiera digitale in modo etico e responsabile.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram
Regolamentazione Trading