Le valute dell’Europa orientale stanno recuperando una parte delle perdite subite nei confronti del dollaro, ma il futuro potrebbe non essere così roseo come qualche analista sembra ritenere. L’attenzione degli investitori sta infatti ora rapidamente migrando alla presentazione della nuova proposta di bilancio dell’Unione europea per il 2021-27, e alle prospettive per la distribuzione dei fondi nei paesi CEE: tutto lascia intendere che stia per prendere un periodo lungo di intensi scontri politici tra i Paesi membri, prima che si proceda con l’approvazione dei piani.

Per esempio, la Polonia, che è stata coinvolta in una controversia con l’UE sul proprio stato di diritto, vedrà la sua posizione fiscale sottoposta all’esame degli investitori: i fondi di coesione assegnati alla Polonia nel bilancio UE 2021-27 potrebbero essere inferiori di 8 miliardi di euro rispetto al 2007-14. La maggiore economia della regione è anche il più grande “benefattore” a livello nominale nell’attuale budget settennale, con l’Ungheria che invece registra il maggior afflusso su base pro-capite.

Di qui, qualche riflessione sullo zloty, che potrebbe subire alcuni effetti negativi nei confronti delle altre valute regionali. “Alcuni investitori hanno chiuso le posizioni che puntavano sull’apprezzamento a lungo termine delle valute della regione rispetto al dollaro, che era stato uno dei preferiti dagli hedge fund statunitensi” – ha affermato Mihaly Otvos, un operatore di cambio estero presso l’unità ungherese di Intesa Sanpaolo. “Le mosse sono state in qualche modo inaspettate, poiché ci eravamo abituati alla bassissima volatilità degli ultimi tempi” – ha poi proseguito.

Lo zloty polacco, la valuta con le migliori performance nell’Europa orientale lo scorso anno, insieme alla corona ceca, ha avuto un brutto inizio di 2018, e aprile – in tal contesto – si è dimostrato il mese peggiore rispetto al dollaro da novembre 2016, con un calo del 2,7%.

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.