Previsioni meteo. Da giovedì punte fino a 40 gradi al Sud.Tempo instabile a nord fino a mercoledì

 Da giovedì punte fino a 40 gradi al Sud e nelle isole. Instabilità a nord fino a mercoledì

Clima impazzito. L'Italia nella Top 10 dei Paesi che hanno subito più danni dalle catastrofi naturali

CONDIVIDI


Il clima nel nord-Italia sarà caratterizzato nelle giornate di oggi e domani soprattutto, da una certa instabilità, con la formazioni di isolati temporali sulle Alpi ma anche a valle nelle zone del Nord-Ovest e del Veneto. Più sereno il tempo nel resto d’Italia, dove continuerà a prevalere l’alta pressione anche nella seconda parte della settimana, con temperature che, seppure soggette ad alcune oscillazioni, si manterranno comunque alte.

Nel sud si avranno dei picchi altissimi nella giornata di venerdì, con temperature che in alcune località ed in alcune fasce orarie, potranno toccare i 40 gradi. Un’ondata di calore che già a partire da giovedì interesserà anche le regioni del nord, nord-ovest in particolare.

Guadagnare investendo da casa ? Con la rivoluzione del Social Trading vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare automaticamente dal loro portafoglio. Conto Demo gratuito per provare senza spendere 1€ Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Guadagnare investendo da casa ? Con la rivoluzione del Social Trading vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare automaticamente dal loro portafoglio. Conto Demo gratuito per provare senza spendere 1€ Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>


Catastrofi naturali. L'Italia tra i primi 10 Paesi al mondo


In Italia le catastrofi naturali hanno causato molti più danni negli ultimi 20 anni che nei 20 anni precedenti. Si calcola infatti che tra il 1998 e il 2017, l’ammontare complessivo dei danni economici è aumentato del 151% rispetto al periodo che va dal 1978 al 1997.

Il “clima impazzito” ha colpito l’Italia con terremoti, temperature estremamente alte o estremamente basse, ma anche tsunami e cicloni tropicali. Tutti fenomeni osservati e studiati dall’Unisdr e dal Centro di Ricerca sulla Epidemiologia dei Disastri (Cred) su scala mondiale.

Vediamo qual è la situazione descritta dallo studio dell’ONU per la riduzione del rischio dei disastri. Le catastrofi naturali degli ultimi 20 anni hanno avuto un costo economico complessivo di circa 2.908 miliardi di dollari. IL 91% di questa somma deriva dal danni causati da fenomeni climatici o meteorologici come siccità, ondate di caldo, ma anche tempeste e alluvioni. Questi fenomeni sono costati in tutto 2.245 miliardi di dollari dal 1998 al 2017, mentre nei 20 anni precedenti avevano fatto danni per un totale di 1.313 miliardi.

I dati sono allarmanti non tanto per i numeri in sé, quanto per l’incremento evidente rispetto ai dati dei venti anni precedenti. Inoltre l’Italia si trova nella Top 10 tra i Paesi più colpiti.
Gli Stati Uniti hanno subito il maggior numero di danni, (944,8 miliardi). Segue la Cina con danni per 492,3 miliardi, il Giappone (376,3), l’India (79,5), Puerto Rico (71,7), la Germania (57,9). L’Italia è al settimo posto con danni per 56,6 miliardi di dollari, seguita da Thailandia (52,4), Messico (46,5) e Francia (43,3).

iQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro