Borsainside.com

Comprare casa per investimento: le cose da sapere

Comprare casa per investimento: le cose da sapere
© iStockPhoto

Gli investimenti immobiliari sono una costante per gli italiani e il motivo è presto detto: la casa è considerata un bene primario e del tutto irrinunciabile. Fa rima con quel desiderio di libertà e autonomia che sempre emerge quando si raggiunge una certa età e si iniziano ad avere dei soldi da parte. Il mercato è per sua essenza sempre esposto a molte oscillazioni, che si legano a doppio filo alle vicende economiche del Paese. Fatto sta che, specie di questi tempi, comprare casa per investimento può rappresentare una scelta intelligente.

Una casa di proprietà si tramanda ai figli, dunque è sempre un punto di riferimento assoluto. Una volta individuato il quartiere migliore e progettati gli ambienti interni, dopo aver perfezionato l’acquisto non resta che procedere all’attivazione dei servizi essenziali e quindi, per esempio, confrontare le offerte luce e gas su Facile.it andando in cerca di quelle più convenienti. Ma i modi di investire negli immobili sono molti e differenti tra di loro. Al giorno d’oggi non è raro scegliere di acquistare un appartamento per ‘metterlo a frutto’ e affittarlo. In questo caso il livello di personalizzazione, dal momento che non sarà la casa dove si andrà a vivere, potrà scendere. Ad ogni modo è chiaro che l’appartamento dovrà comunque essere dotato di ogni comfort per offrire il massimo della funzionalità a chi sceglierà di venirci ad abitare, configurando una rendita per il proprietario.

Gli elementi da valutare e le regole per investire

Gli elementi dei quali bisogna tenere conto quando si cerca un immobile per investimento sono diversi, a cominciare dalla zona in cui esso si trova e la relativa appetibilità (vicinanza a scuole, supermercati, Poste e altri servizi) e dalla tipologia di utenza media in relazione ad essa. Bisogna sempre partire dal presupposto che occorre avere l’occhio sveglio e allenato, pronto a intercettare l’affare che sempre si trova dietro l’angolo (sia nei tempi floridi che in quelli funestati dalle crisi). Investire in immobili non richiede il fatto di essere dei milionari e, con un po’ di attenzione, tutti possono dedicarsi a questa attività. Anche nel caso in cui si abbiano a disposizione somme di denaro contenute è infatti possibile ritagliarsi un proprio spazio in questo vantaggioso business. Naturalmente c’è una regola aurea: si deve conoscere il territorio di riferimento, così come le dinamiche che lo riguardano.

Procedere per gradi valutando le potenzialità del quartiere

Occorre andare per gradi, senza arrendersi o scoraggiarsi: un consiglio che vale soprattutto nel caso in cui ci si addentri in questo campo in autonomia e senza il supporto di esperti. Sempre tenendo presente che un affare è spesso nascosto dietro una casa malmessa e da ripristinare piuttosto che dietro a un elegante attico in centro storico o una super villa. La casa da ristrutturare avrà naturalmente un prezzo minore ed eventualmente un più ampio mercato: si tratta delle soluzioni immobiliari più adatte per un investimento, poiché spesso possiedono un grande potenziale inespresso. Tra gli elementi da valutare quando si cerca il quartiere perfetto sul quale concentrarsi bisogna inserire il livello di rumorosità e di traffico. La pulizia del quartiere potrà rappresentare un ulteriore elemento in grado di orientare la scelta. La classe energetica di appartenenza così come i collegamenti con le zone centrali - specie se ci si trova in un’elegante periferia - risulteranno altrettanto cruciali.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Trading senza rischi, fondi virtuali di 100.000 Euro.

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS