L’Oréal compra Aesop, marchio di fascia alta della cosmetica: conviene investire oggi?

L’Oréal ha accettato di acquistare il gruppo australiano di cosmetici di fascia alta Aesop dal suo precedente proprietario brasiliano in quella che è la più grande acquisizione degli ultimi decenni per l’azienda francese.

La brasiliana Natura e Co, proprietaria dei marchi The Body Shop e Avon, ha infatti confermato di aver stipulato un’intesa vincolante con L’Oréal per la vendita di Aesop in una transazione dal valore aziendale di 2,5 miliardi di dollari.

consigli diario di trading

Un’operazione di queste dimensioni rappresenta una novità per L’Oréal, che acquisisce un marchio relativamente maturo, con un fatturato superiore ai 500 milioni di dollari. Ricordiamo infatti che la strategia abituale di L’Oréal consiste nell’acquistare marchi più piccoli per poi diffonderli a livello internazionale per incrementare le vendite, come nel caso dell’acquisto del gruppo di prodotti per la cura della pelle economici CeraVe per 1,3 miliardi di dollari nel 2017 e della sua rapida espansione.

Come sottolineava un focus del Financial Times, è la prima acquisizione di dimensioni significative per L’Oréal sotto la guida dell’amministratore delegato Nicolas Hieronimus, che ha assunto la guida del più grande produttore di cosmetici al mondo nel maggio 2021. Per Natura, la cessione segna un grande passo nell’ambito di una ristrutturazione volta a rilanciare il prezzo delle azioni e la performance finanziaria sulla scia di una serie di acquisizioni internazionali effettuate nel decennio precedente.

L’amministratore delegato dell’azienda brasiliana, Fábio Barbosa, ha dichiarato al Financial Times che il conglomerato cosmetico si sta concentrando sul miglioramento dei margini di profitto e del flusso di cassa, invece che sulla crescita delle vendite. Il segnale segna anche un allontanamento dalle ambizioni globali mostrate quando Natura ha acquistato il rivenditore etico britannico The Body Shop nel 2017 da L’Oréal a un valore aziendale di 1 miliardo di euro: l’acquisto di Avon per un valore di 2 miliardi di dollari, l’ha poi trasformata in uno dei più grandi gruppi di bellezza pure-play del mondo.

Ma come cambiano gli scenari per gli investimenti in L’Oréal ora?

Le azioni L’Oréal hanno chiuso in rialzo dell’1% a Parigi lunedì, prima dell’annuncio dell’accordo, consolidando una crescita del 24,5% nel 2023 e del 3,7% circa rispetto al massimo storico raggiunto 15 mesi fa. Le azioni Natura hanno invece chiuso in rialzo del 2,8% a Säo Paulo, con il titolo della società che è salito di quasi il 17% quest’anno, recuperando il minimo di sette anni toccato a metà dicembre.

Mentre scriviamo, L’Oréal sta crescendo ancora dello 0,61%, dimostrando dunque che il mercato ha colto positivamente la notizia.

L'Orèal su eToro

Ricordiamo a tutti coloro i quali desiderano investire sul leader mondiale nel settore della cosmetica, che è possibile farlo investendo tramite un broker regolamentato come eToro (qui la nostra recensione), aprendo gratis un conto di investimento.

Ti ricordiamo che eToro ha una piattaforma facile da usare e che offre un conto demo gratuito da 100.000 euro che puoi usare per fare tutta la pratica che desideri, senza rischi. Inoltre, quando te la sentirai, potrai iniziare a fare trading online investendo con soldi veri a partire da un deposito minimo di soli 50 dollari.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram
Regolamentazione Trading