Tasse più alte in Italia: i dati e la situazione nell’area Ocse

Globo, codice binario

Il rapporto Ocse traccia un dato preoccupante: le tasse sono più alte in Italia. Ecco la situazione!

L’equilibrio tra tassazione e il Prodotto Interno Lordo (PIL) costituisce uno dei sostegni fondamentali della politica economica di ogni nazione. Nel quadro globale attuale, questo binomio si rivela intricato, con le politiche fiscali che influenzano direttamente la vitalità economica e il benessere sociale di un Paese.

Tasse piu alte in Italia
Globo, codice binario

Le nazioni si trovano a dover bilanciare la raccolta di entrate fiscali con la promozione della crescita economica. Tuttavia, questa dinamica è spesso sfidata da variabili esterne, come per esempio le tensioni geopolitiche e le fluttuazioni dei mercati globali.

La crisi energetica degli ultimi anni ne è un esempio tangibile. L’aumento dei prezzi dell’energia ha spinto molti governi a rivedere le proprie politiche fiscali, cercando di bilanciare le entrate pubbliche con l’impatto dei costi energetici crescenti sul PIL.

Il rapporto tasse/PIL è uno specchio della salute economica di una nazione. Un aumento della tassazione può garantire maggiori risorse per programmi pubblici. Tuttavia, un’eccessiva pressione fiscale può mettere a repentaglio la competitività economica, scoraggiare gli investimenti e rallentare la crescita.

Cosa raccontano i dati del rapporto dell’Ocse

Il recente rapporto dell’Ocse ha posto sotto i riflettori la situazione fiscale italiana, evidenziando un dato significativo: l’incidenza della tassazione sul Prodotto Interno Lordo (PIL) del Paese è superiore del 9% rispetto alla media dei Paesi dell’organizzazione (36 su 38).

Nel 2022, l’Italia ha registrato un rapporto tasse/PIL del 42,9%, in crescita dello 0,5% rispetto all’anno precedente. Tutto mentre gli altri Paesi restano fermi al 34%. Tale dato posiziona il Bel Paese al quinto posto nella classifica, preceduto da Finlandia (43%), Austria (43,1%), Norvegia (44,3%) e Francia (46,1%).

rapporto Ocse su tasse in Italia
Euro

Taglio delle tasse: l’incidenza del caro energia

Il Revenue Statistics 2023 evidenzia come l’aumento dei prezzi legato alle tensioni tra Russia e Ucraina abbia spinto numerosi governi a diminuire le accise nel 2022. Questo ha portato a una diminuzione del livello di tassazione, generando così un calo del 0,15% nel rapporto tasse/PIL tra il 2021 e il 2022.

Questo ribasso nel rapporto tasse/PIL è stato osservato solo in rari casi dopo la crisi finanziaria globale. Prima del 2022, si è verificato un calo del 0,6% nel 2017 e dello 0,1% nel 2019.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram
Regolamentazione Trading