Conte convoca conferenza stampa via Twitter. Critiche da PD e Forza Italia

Il premier Conte ha convocato per le ore 18:15 una conferenza stampa con la quale ci si auspica di poter apprendere quali saranno le sorti di questo governo. La crisi sembra inevitabile, ed il momento non è dei migliori per il Paese. Il rischio è quello di ritrovarsi di nuovo alle urne nel mese di settembre, con una Legge di Bilancio da presentare.

“L’Italia ha bisogno di un governo che vada avanti” dichiara Sergio Costa Ministro dell’Ambiente, che sembra avere ben chiaro quali siano le priorità del Paese in questo frangente. Votare in questo momento significherebbe secondo Costa rinunciare a fare le cose di cui l’Italia ha bisogno e non farebbe il bene del Paese.

Critiche da parte di PD e Forza Italia

In queste ore giungono invece critiche da parte di esponenti di PD e Forza Italia. Cuperlo non vede di buon occhio il fatto che Giuseppe Conte si sia servito di un social network per convocare i giornalisti indicendo una conferenza stampa. “Le comunicazioni importanti si danno in parlamento” ha affermato, invitando il presidente del consiglio a presentarsi in parlamento anziché utilizzare Twitter.

Elvira Savino, esponente di Forza Italia, definisce Conte un “generale senza esercito” in quanto non eletto e non scelto dai cittadini. La Savino ritiene che ciò renda in qualche modo poco rilevante ciò che Conte dirà in conferenza stampa. Secondo la Savino infatti, qualsiasi cosa il premier dirà potrebbe essere smentita e disattesa un minuto dopo dai suoi vicepremier.

Irremovibile la Lega

“La riduzione abbondante del carico fiscale per le imprese e le famiglie non è un capriccio della Lega. O si fa, e si vive, o non si fa e si muore.” Una posizione se non altro molto chiara quella di Matteo Salvini.

Ma il nodo più duro da sbrogliare potrebbe non essere questo, bensì lo Sblocca Cantieri. Alle 17:30 ci sarà una riunione a Palazzo Chigi convocata dal premier Conte, con lo scopo di fare chiarezza sull’emendamento presentato dalla Lega in Senato. Con questo emendamento infatti, la Lega sospende per due anni il codice degli appalti. Presenzieranno all’incontro i capigruppo di Lega e M5S del Senato, nonché i relatori del provvedimento, i viceministri Laura Castelli e Massimo Garvaglia e i ministri Danilo Toninelli e Riccardo Fraccaro.

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram
Regolamentazione Trading
Non perdere le nostre notizie! Vuoi essere avvisat* quando pubblichiamo un nuovo articolo? No Sì, certo