Crisi di governo? Di Maio la esclude: "vediamoci e andiamo avanti"

Crisi di governo? Di Maio la esclude:

Per la Lega il contratto di governo non basta più. Di Maio: "portiamo ai cittadini soluzioni, non problemi"

CONDIVIDI

Della presunta imminente crisi di governo ne ha parlato Luigi Di Maio ad Agorà Estate, spiegando che ritiene fondamentale avere un faccia a faccia con Matteo Salvini per chiarire le proprie posizioni ed appianare eventuali divergenze. “Abbiamo da realizzare riforme importanti” ha affermato il vicepremier Di Maio “l’unica cosa che dico è che è meglio vedersi anziché parlarsi. E’ giusto che ci incontriamo, ci chiariamo e andiamo avanti, oggi, perché oggi c’è il consiglio dei ministri e il tavolo autonomia.”

In merito al caso Moscopoli, in più occasioni ha ribadito di non nutrire sospetti sul suo alleato di governo, e che se così non fosse non ci starebbe al governo insieme. Dal canto suo Salvini ha garantito che si presenterà in Parlamento per riferire, ma a suo tempo, prima del 24 luglio stando a quanto ha affermato egli stesso. Ha inoltre annunciato di avere intenzione di aprire una Commissione di inchiesta sui fondi avuti da tutti i partiti “incluso il nostro” ha detto il leader del Carroccio.

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>


Claudio Durigon: “il contratto di governo non basta più”


E’ stato il sottosegretario leghista al Lavoro, Claudio Durigon a citare il contratto nel suo intervento in occasione di un’iniziativa presso il sindacato Cgil “se vogliamo continuare a lavorare c’è bisogno di sì” ha affermato Durigon “vediamo cosa succede nei prossimi giorni, siamo due forze politiche diverse, ci siamo unite con un contratto ma non basta più un contratto: serve anche una visione di intenti più forte.”

Il vicepremier Luigi Di Maio controbatte ribadendo l’importanza di fare legge di bilancio, salario minimo e cuneo fiscale. “Credo che i cittadini vogliano sapere che cosa succede sulle tasse, sul costo del lavoro, sul canone Rai, sulla Sanità. Portiamo ai cittadini soluzioni, non problemi” spiega il leader 5 Stelle, che poi esorta: “il salario minimo è anche nel programma della Lega. Io dico solo facciamo la Legge di Bilancio con il salario minimo e la riduzione del cuneo fiscale.”

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro