Skin ADV

Tav, Beppe Grillo risponde al leader no Tav Perino: "non avere i numeri non è tradire"

Tav, Beppe Grillo risponde al leader no Tav Perino:

La mozione No Tav del Movimento 5 Stelle bocciata dal Senato. Beppe Grillo interviene in difesa dei suoi

Stamattina il Senato della Repubblica ha bocciato la mozione contro il Tav del Movimento 5 Stelle, rimasto praticamente solo (a parte l'appoggio di LeU e del senatore dem Cerno) contro il via libera ai lavori per la realizzazione della linea alta velocità Torino-Lione. 

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Le operazioni di voto si sono svolte in un clima tutt'altro che disteso, con un governo letteralmente sdoppiato da una questione, quella del Tav, che sin dalla formazione di questo esecutivo appariva l'anello debole dell'unione fra Lega e Movimento 5 Stelle. Due forze politiche che, malgrado le enormi differenze, erano sempre riuscite a restare insieme in un modo o nell'altro. 

In questa occasione però, il Movimento 5 Stelle non poteva cedere e non lo ha fatto, ma il leader No Tav Alberto Perino aveva attaccato i 5 Stelle arrivando all'accusa di aver tradito la causa. Ed è stato proprio Beppe Grillo, che di recente si era astenuto dall'esprimere pareri in merito alle questioni politiche, a prendere le difese dei suoi con un post su Facebook.

Si tratta di un'accusa esagerata, secondo Beppe Grillo che ha scritto: "tradire, anche se non è un termine di moda, significa qualcosa come passare dalla parte dell'avversario. La sua è una pacatezza ipocrita che fa l'occhiolino a chi si è dimenticato cosa significhi quella parola. Non avere la forza numerica per bloccare l'inutile piramide non significa essersi schierati dalla parte di chi la sostiene.".

Rivolgendosi sempre al leader No Tav Alberto Perino, Grillo ha poi detto: "il mainframe che vuole la Tav come feticcio di un sole dell'avvenire lo conosco bene, ma non avrei mai immaginato che lei avrebbe provincializzato, anche celebralmente, la lotta contro queste opere inutili e dannose. In Val di Susa ho rimediato un candelotto in faccia e 4 mesi di condanna, ma il peggio è essere stato al fianco di uno che oggi (solo per il fatto che questo è un Paese democratico) mi da del traditore.".

Conclude poi: "questa è una delusione, non perché abbiamo mai mangiato insieme, piuttosto per averla così sopravvalutata. I suoi sforzi per insultare me e il movimento, con tarda pacatezza, esprimono la dinamicità di un fermacarte, incapace di farsi delle nuove domande, mentre l'avversario ha già cambiato pelle moltissime volte.".

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro