Salvini accetta il vaccino e parla di "libera scelta" ma dai sostenitori arrivano parole di disapprovazione

Salvini accetta il vaccino e parla di

Dopo la titubanza iniziale il leader della Lega decide di vaccinarsi. Sotto la foto postata via social si scatena la rabbia dei leghisti "perderete una valanga di voti"

Sulla questione vaccini Matteo Salvini era stato molto chiaro almeno su un punto: ciascuno dovrebbe essere libero di compiere la propria scelta, nessun obbligo. Lui stesso non si era mostrato particolarmente propenso ad accettare il farmaco sperimentale, ma a quanto pare alla fine ha cambiato idea.

Le parole di Mario Draghi in conferenza stampa sono suonate come un chiaro avvertimento circa il fatto che posizioni diverse da quella dell'esecutivo per quel che riguarda il vaccino non sarebbero state tollerate, e il giorno dopo a Milano il leader leghista si lascia somministrare la sua prima dose.

Il suo post su Twitter annuncia il fatto compiuto, ma la comunicazione viene affidata a un indizio neppure così evidente. Un QR code spunta nella foto in cui sorseggia il caffè nel bar di uno dei principali hub vaccinali di Milano, e il commento che aggiunge come didascalia è quanto di più vago e generico si possa immaginare.

Nessun annuncio ufficiale, nessuna marcia trionfale di quelle cui ci ha abituato il leader del Carroccio anche per molto ma molto meno. La sua "libera scelta", ma magari è solo una sensazione, non sembra sia stata poi così libera.

Draghi: "appello a non vaccinarsi e appello a morire"

Salvini ha ricevuto la sua prima dose all'indomani di un botta e risposta a distanza proprio con il presidente del Consiglio Mario Draghi. "L'appello a non vaccinarsi è un appello a morire, sostanzialmente" dice il premier durante la conferenza stampa con cui presenta l'ultimo decreto Covid "non ti vaccini, ti ammali, muori. Oppure fai morire: non ti vaccini, ti ammali, contagi qualcuno, lui o lei muore".

Le parole del presidente del Consiglio avevano trovato la replica del leader leghista che aveva risposto: "l'obiettivo di tutti, mio come di Draghi, è salvare vite, proteggere gli italiani. Comunità scientifiche e governi, come quelli di Germania e Gran Bretagna, che invitano alla prudenza sui vaccini per i minorenni, invitano forse a morire? Per fortuna no".

Salvini anticipa la somministrazione del vaccino

Nei giorni scorsi Matteo Salvini era stato incalzato più volte anche in tv da chi gli chiedeva lumi in merito alle sue intenzioni rispetto alla vaccinazione anti-Covid. Le risposte erano sempre state piuttosto evasive, e il leader leghista aveva spiegato di aver dovuto rinviare un appuntamento precedentemente fissato, ma senza in compenso fissarne di nuovi.

Poi il 16 luglio aveva fatto sapere di aver "prenotato il vaccino per agosto, quando verrà il mio turno, visto che a differenza di altri non scavalco la coda, vi inviterò e faremo un grande cocktail party. Così almeno tutti saranno tranquilli. Se a me danno una data la rispetto e ad agosto quando toccherà a me ci andrò".

Forse non ha scavalcato la coda, l'ex vice premier, ma di sicuro ha anticipato la somministrazione facendosi inoculare il siero il giorno dopo il monito lanciato da Mario Draghi in conferenza stampa.

Dagli elettori leghisti numerosi messaggi di disapprovazione

La "libera scelta" di Matteo Salvini che alla fine ha deciso di farsi somministrare la prima dose di vaccino ha lasciato oltremodo delusi i suoi elettori, molti dei quali hanno scritto messaggi piuttosto eloquenti al leader leghista proprio sotto il post con la foto da lui pubblicata.

"Lega se accettate il Green Pass perderete una valanga di voti. La Francia ha votato no" scrive qualcuno, e ancora "mi state deludendo, fermate questa follia per riavere credibilità". "Se passa il green pass io cancello la mia tessera leghista addio non mi rappresentate più".

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS