Amazon licenzia molti dipendenti Alexa a causa dell’IA

Amazon Olympus - Borsainside.com

Nonostante i progressi nell’ambito dell’intelligenza artificiale con il progetto Olympus, Amazon sembra aver preso una decisione controversa riguardo ad Alexa, la sua assistente vocale. Un recente memo interno, segnalato da GeekWire, ha rivelato l’imminente licenziamento di diverse migliaia di impiegati legati a Alexa, in sedi negli Stati Uniti, Canada e India.

Amazon punta all’IA: Numerosi dipendenti a casa

Il documento interno spiega che la compagnia sta riorientando alcune attività per allinearsi meglio alle priorità aziendali e concentrarsi sulla “massimizzazione e il potenziamento degli sforzi sull’IA generativa“. Questo ha portato a interrompere alcune iniziative, con la conseguente eliminazione di centinaia di posizioni, soprattutto tra gli sviluppatori e gli ingegneri non focalizzati sull’IA dell’assistente vocale.

Tuttavia, fonti interne riportano che Amazon sta cercando di ricollocare i dipendenti colpiti dalla recente riduzione di personale. Questo suggerisce che non vi sarà una corrispondenza diretta tra i tagli di posizioni e i licenziamenti effettivi, offrendo una speranza di stabilità per gran parte degli ingegneri e degli sviluppatori interessati.

Amazon ha dichiarato che, sebbene difficile, questa decisione non intacca la prospettiva futura di Alexa. L’assistente vocale rimane un elemento essenziale per l’azienda, che continuerà ad investire e innovare per allinearla alla loro visione strategica. È interessante notare che questa non è l’unica riorganizzazione interna recente: solo una settimana fa, Amazon ha chiuso la divisione gaming, tagliando quasi 200 posti di lavoro.

Questi movimenti interni di Amazon sollevano domande sulle priorità aziendali e sull’evoluzione strategica dell’azienda. Nonostante le incertezze temporanee, sembra che Amazon mantenga la fiducia nel potenziale di Alexa, pur navigando attraverso una fase di ristrutturazione e consolidamento interno.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram
Regolamentazione Trading