Google Bard: Un degno rivale per ChatGPT, Bing e Midjourney

L'IA di Google

Google ha annunciato che il suo chatbot basato sull’intelligenza artificiale generativa, Bard, è ora disponibile per tutti. Bard, che fino ad ora era stato limitato a un numero ristretto di utenti che avevano aderito alla lista di attesa, è stato lanciato solo tre mesi fa ed è già pronto a spazzare via la concorrenza, tra cui ChatGPT, Bing Chat e Midjourney.

Bard: Il nuovo ChatBot di Google

Le novità di Bard sono state annunciate durante il Google I/O, il cui evento ha anche rivelato che il chatbot di Google ora è molto più visuale. Bard può utilizzare immagini nell’output e può anche analizzare le foto grazie all’integrazione di Google Lens.

Grazie a Google Lens, Bard può riconoscere il contenuto di una foto e interagire basandosi sul contesto. Questo significa che Bard può anche creare meme, come dimostrato durante la presentazione al Google I/O, quando gli è stato chiesto di generare una didascalia divertente per una foto con due cani.

Ma non finisce qui. Bard ha anche ricevuto alcune novità per l’uso come assistente per lo sviluppo di software. Ora è possibile scrivere commenti al codice con la creazione di annotazioni che rimandano alle funzioni citate nel commento e chiedere spiegazioni sul funzionamento di una funzione.

Inoltre, Bard può essere esportato ed eseguito su altri IDE, a partire da Replit (solo Phyton in un primo momento). Ma la novità più interessante è forse l’integrazione con Adobe Firefly. Grazie all’intelligenza artificiale generativa di Adobe, Bard sarà in grado di generare immagini partendo da un prompt di testo, in modo simile a quanto succede con Midjourney.

Ma l’annuncio più importante riguarda la disponibilità di Bard in lingua inglese in oltre 180 paesi. Questo significa che chiunque può accedere al chatbot di Google e sperimentarne le funzionalità.

Tuttavia, per chi parla italiano, non c’è ancora motivo di festeggiare, perché al momento Bard non capisce la lingua. Ma, dal palco del Google I/O, è stato annunciato che l’italiano sarà presto supportato da Bard, insieme ad altre 40 lingue. Sebbene non ci sia ancora una data precisa per il rilascio, possiamo aspettarci che Bard in italiano sarà disponibile nei prossimi mesi.

In conclusione, Google Bard si conferma uno strumento di intelligenza artificiale all’avanguardia, con funzionalità che si stanno espandendo rapidamente e che promettono di semplificare e rendere più piacevole l’esperienza dell’utente. La disponibilità in lingua inglese in oltre 180 paesi è una grande conquista, e l’aggiunta del supporto per altre 40 lingue, compreso l’italiano, promette di allargare ancora di più l’utenza di Bard.

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Tecnologia

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.