Skin ADV

Fondi russi alla Lega, la relazione di Conte non chiarisce tutti i punti e contraddice le dichiarazioni di Salvini

Fondi russi alla Lega, la relazione di Conte non chiarisce tutti i punti e contraddice le dichiarazioni di Salvini
© iStockPhoto

Savoini sempre presente agli incontri per precisa volontà del ministero dell'Interno, ma Salvini continua a negare

Non ha chiarito tutti i punti la relazione fatta dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, sul caso dei presunti fondi russi che sarebbero stati destinati alla Lega di Matteo Salvini. Tutte le domande alle quali ci si aspettava di ricevere risposte dal Premier restano con dei grossi punti interrogativi. In particolare però una delle affermazioni di Conte smentirebbe precedenti dichiarazioni del vice Matteo Salvini.

Conto Demo gratuito sul miglior broker Trading ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato – 100.000€ virtuali saranno accreditati subito sul tuo demo… Provo demo gratuita >>

Conto Demo gratuito sul miglior broker Trading ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato – 100.000€ virtuali saranno accreditati subito sul tuo demo… Provo demo gratuita >>

Il premier ha infatti confermato che agli incontri tenutisi a Mosca e a Roma, Gianluca Savoini vi ha preso parte perché invitato dallo stesso Ministro del’Interno, che addirittura negava di essere a conoscenza dell’incontro.Matteo Salvini, intervistato dai giornalisti ha poi smentito con forza quanto affermato dal presidente del Consiglio. Insomma ci si aspettava maggiore chiarezza, invece le accuse più gravi sulla legittimità delle scelte dei leader leghista restano tutte da dimostrare.

Lo stesso Conte ha infatti ammesso di non aver avuto la possibilità di attingere ad informazioni di prima mano proprio per via della reticenza del Ministro dell’Interno, che non ha ritenuto di dover fornite tali informazioni per permettere che sulla vicenda si faccia finalmente luce.

In sostanza dalla relazione del Premier Conte si evince che:

  • La visita a Mosca nelle date del 15 e 16 luglio 2018, cui prese parte anche Savoini, è stata gestita tramite l’ambasciata russa e su diretta indicazione del protocollo del ministero dell’Interno.
  • L’incontro a Mosca avvenuto il 17 e 18 ottobre 2018 è stato organizzato proprio dal ministero dell’Interno. Tra l’altro in quella occasione risulta che Salvini abbia tenuto degli “incontri riservati” dei quali la Presidenza del Consiglio non era a conoscenza.
  • Savoini è stato invitato dal ministero dell’interno anche al forum di Roma e alla cena con Vladimir Putin, in questi casi su sollecitazione del consigliere delle attività strategiche Claudio D’Amico.

Come anticipato, Salvini ha sempre negato di aver invitato Savoini a questi incontri, perciò o il premier Conte ha ricevuto delle informazioni sbagliate, oppure Salvini sta mentendo nelle sue dichiarazioni in conferenza stampa e in generale ogni volta che i giornalisti gli hanno posto delle domande in merito al caso Moscopoli.

iQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro