Come aumentare la velocità di trasferimento USB su Windows

Chi non ha mai effettuato dei trasferimenti file su Windows? Se vi è mai capitato che il trasferimento sia lento e impieghi del tempo per il completamento, allora siete nel posto giusto. Sapevate che la velocità di trasferimento è collegata alla configurazione presente nel Bios della scheda madre oltre che al tipo di cavo utilizzato ed eventuale presenza di driver difettosi o incompatibili? Solitamente quando il trasferimento dei file è lento, le cause sono da attribbuire alla configurazione del sistema operativo, quest’oggi vedremo come aumentare la velocità di trasferimento USB.

Come aumentare la velocità di trasferimento USB su Windows

Prima di tutto procedete come segue:
  1. Cliccate su Risorse del Computer
  2. Cliccate con il tasto destro del mouse sull’icona dell’unità USB che avete connesso al PC
  3. Cliccate su Proprietà dal menu a tendina
  4. Cliccate sulla scheda Criteri e selezionate Ottimizza per prestazioni
  5. Cliccate su OK per uscire

In questo modo noterete sicuramente dei miglioramenti, anche se come anticipato bisogna tenere conto non solo di questo ma anche del tipo di cavo utilizzato o memoria, assicuratevi di usare sempre memorie velocità come SSD e porte USB 3.0 oltre pendrive e hard disk veloci.

usbdeview

Come scoprire la velocità di trasferimento USB

A questo punto la domanda sorge spontanea, come scoprire la velocità di trasferimento USB? Esiste un ottimo software gratis chiamato USBDeview che potete scaricare sul sito ufficiale di nirstof, il quale una volta eseguito consente di conoscere la velocità di trasferimento mediante lo Speedtest.

Dopo aver eseguito il test procedete come segue:

  1. Cliccate su Risorse del Computer
  2. Cliccate con il tasto destro del mouse sulla periferica USB
  3. Cliccate su Proprietà e alla scheda ReadyBoost spuntate la voce Dedica il dispositivo a ReadyBoost
  4. Impostate un valore alto e cliccate su OK

Inoltre assicuratevi di svolgere le seguenti operazioni:

  1. Recatevi nel Pannello di controllo
  2. Selezionate Programmi e funzionalità
  3. Selezionate la voce Attivazione o disattivazione delle funzionalità di Windows
  4. Eliminate il segno alla voce Compressione differenziale remota
  5. Cliccate su OK

Se tutto è andato com dovrebbe vi ritroverete una maggiore velocità di trasferimento dati. Vi consigliamo di dare una letta al nostro articolo SSD contro Hard Disk: Quale scegliere e perchè nel quale appunto vi parliamo dei due tipi di memorie, un normale Hard Disk e un SSD, quest’ultimo molto utilizzato negli ultimi anni, in quanto seppure abbia un costo elevato e meno capienza rispetto gli Hard Disk presenta una maggiore velocità di lettura e scrittura.

Spetterà a voi dunque decidere se spendere ad esempio 100 euro per Hard Disk da 1TB o SSD da 500 GB, nel primo caso avete più capienza ma con lettura e scrittura lenti, nel secondo caso meno capienza ma con una maggiore velocità nello svolgimento delle operazioni. Ovviamnete spesso su Amazon ci sono delle offerte che vi permettono di acquistare SSD capienti ad un costo nettamente inferiore, ma in genere la differenza di prezzo tra HD e SSD è evidente fin da subito.

Come detto l’Hard Disk costa meno ma ha più capienza, l’SSD costa di più, ha meno capienza ma è più veloce.

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Le ultime news su Tecnologia

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.