Fintech, 3 trend per le banche nel 2019

Il 2018 è giunto al termine e, mai come in questo momento, può essere utile iniziare a guardare a ciò che il 2019 potrebbe comportare per il settore bancario. Considerato che gli istituti di credito continuano ad adattarsi alle nuove tendenze per fornire un’ampia gamma di soluzioni finanziarie, sarà sempre più importante che le aziende di credito siano pronte a dotarsi di una piattaforma moderna in grado di sostenere l’innovazione a breve termine e l’eventuale migrazione da sistemi non più così efficienti.

Ma quali saranno i trend del 2019? Ne abbiamo individuato tre.

Big Data

Le banche hanno sempre avuto accesso a enormi quantità di dati dei clienti, ma hanno sempre avuto difficoltà a utilizzare al meglio tali informazioni per poter migliorare l’esperienza dei consumatori finali.

Ora, per la prima volta in assoluto, il settore bancario sembra poter attingere a tecnologie concrete e immediatamente disponibili per poter consolidare tutti i dati più importanti per la propria mission, in tempo reale, e sfruttarli per guidare la trasformazione del proprio business.

Da robo-advisor a chatbot, passando per altre esplorazioni dell’intelligenza artificiale, è molto probabile che il 2019 possa regalarci tante accelerazioni in tal senso.

Le banche “invisibili”

Sebbene aumenteranno i punti di contatto con le banche, tra agenzie, call center, filiali virtuali, bancomat, e così via, è probabile che le banche diventeranno sempre più “invisibili” nel modo in cui forniranno i loro servizi.

In altri termini, le banche sfrutteranno la fiducia, i dati e l’esperienza del loro brand, attraverso tantissimi nuovi canali: dai sottomarchi alle partnership, passando per le collaborazioni con marchi esistenti, non mancheranno le declinazioni innovative sul fronte dei servizi reattivi e predittivi.

Innovazione di prodotto e servizio

Anche se continueremo a vedere il proseguimento delle tendenze degli ultimi anni (per esempio, le banche che continueranno a lanciare solo canali digitali per raccogliere depositi), è contemporaneamente probabile che inizino ad offrire prodotti/servizi bancari veramente innovativi per evitare che i loro nuovi clienti siano preda dell’agguerrita concorrenza.

Nel 2019, ancor più del recente passato, l’innovazione diverrà una priorità fondamentale per le istituzioni finanziarie, e l’adattamento alle nuove tendenze per fornire un’ampia gamma di soluzioni finanziarie diventerà più che mai essenziale per anticipare le esigenze dei consumatori.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Fintech

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.