Crif, uno dei gruppi leader nel mondo della credit information, ha annunciato di essere entrata nel capitale di Fido, una fintech italiana che ha creato la prima piattaforma europea su cui è possibile migliorare l’affidabilità dei consumatori grazie all’analisi di segnali digitali e al machine learning.

Già nello scorso anno Fido aveva chiuso positivamente un round da 1,1 milioni di euro sottoscritto da diversi player di settori molto noti. L’ingresso di Crif – sottolinea il CEO Marko Maras – è il nuovo riconoscimento del valore distintivo della tecnologia di scoring della propria azienda, che aiuta a valutare il merito creditizio mediante l’uso di nuovi tipi di dati ricavati dal digital footprint dei propri clienti, ovvero tutte quelle informazioni che gli utenti lasciano mentre navigano online.

Soddisfazione per la conclusione dell’operazione è stata espressa che da Crif, che per voce del manging director, digital services, Enrico Lodi, ha sottolineato come l’investimento in Fido confermi l’impegno della società nel semplificare la vita dei consumatori e delle pmi sfruttando le soluzioni dell’offerta di Crif Digital.

Evidentemente, non è questo il primo investimento di Crif nel settore fintech. Appena poche settimane fa l’operatore bolognese aveva investito nelle startup fintech/insurtech Fintastico, Bit&Coffee e Cripitalia, mentre a febbraio è entrato nel capitale della fabbrica di startup FoolFarm. Poco prima era stato invece annunciato l’investimento del fondo venture capital Neva First.

A sua volta, Crif ad aprile aveva emesso un bond da 45 milioni di euro a 12 anni, sottoscritto da Pricoa Private Capital, all’interno di un’intesa siglata nel 2016.

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.