Startup, ecco i tre driver che guideranno la crescita in Asia

startup

Microsoft Asia ci dice quali sono le tre tendenze che guideranno la crescita delle startup nel continente.

L’Asia potrebbe essere la macroarea più vivace del mondo per quanto concerne le startup. A sostenerlo è Jesus Martin, chief strategy di Microsoft Asia, secondo cui – considerato che l'Asia è diventata mobile-first – “il mobile è diventato la piattaforma che sostiene le innovazioni e i nuovi modelli di business". E questo, prosegue l’esperto, è anche il motivo per cui la scena delle start-up nel Continente sta decollando.

I consumatori in Asia usano app di chat, condividono esperienze di shopping sui social media e vogliono usare i pagamenti mobili più che in altre parti del mondo – ha poi proseguito l’esperto di Microsoft – precisando che Cina, India e Corea del Sud assistano settimanalmente alla creazione di nuovi unicorni.

Ma quali sono i trend che potrebbero andare per la maggiore nei prossimi mesi? A ipotizzare qualche scenario è stata CNBC: proviamo a riassumerlo.

Super app

Secondo Microsoft, le super app sono un business fiorente: con tale termine, ricordiamo, ci riferiamo a un portale unico che permette all'utente di accedere a diversi servizi da una sola app.

Oltre a chiamare un taxi o farsi consegnare del cibo, si può dunque usare una super app anche per prenotare appuntamenti medici, richiedere prestiti o pagare con un portafoglio mobile. Le super app, dichiara Martin, “stanno cambiando il nostro modo di vivere, rendendo semplice ottenere un passaggio ovunque o ordinare cibo, e sono pionieri nel portare l'intero stile di vita di un cliente online".

Tra i principali esempi di super app citiamo WeChat in Cina, Paytm in India, GoTo in Indonesia, Zalo in Vietnam e Kakao in Corea del Sud.

Giochi

Quando si tratta di giochi, l'Asia è in cima alle priorità degli investitori. Secondo la società di ricerca Niko Partners, i giocatori asiatici genereranno oltre 41 miliardi di dollari di entrate entro il 2025, con Indonesia, Thailandia e Vietnam a candidarsi ad essere i mercati in più rapida crescita nel sud-est asiatico.

A livello globale, la maggior parte delle entrate è generata in Cina, dove hanno sede NetEase e Tencent, ma il business è molto vivace anche in Corea del Sud e Giappone.

"L'industria del gioco in Asia rimane un driver globale, spostando il gioco su più dispositivi. Con il numero di videogiocatori che si avvicina ai tre miliardi a livello globale, l'Asia Pacifica è casa di oltre la metà di essi", secondo Martin.

E-commerce

Considerato che più persone sono rimaste a casa durante la pandemia, le vendite dell'e-commerce hanno avuto una spinta enorme in tutto il mondo. Una tendenza che è destinata a continuare ad accelerare nel sud-est asiatico quest'anno. Si stima infatti che 70 milioni di persone in più - da Indonesia, Malesia, Filippine, Singapore, Thailandia e Vietnam - abbiano fatto acquisti online dall'inizio della pandemia.

In Cina, l'e-commerce ha anche creato "un intero ecosistema di pagamento e fintech" che è senza soluzione di continuità, e permette ai consumatori di ottenere un’esperienza ancora più appagante, ha aggiunto Martin.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Inizia a fare trade con Avatrade X