Analisi del cambio NZD/USD: in discesa dal record di tre mesi si stabilizza intorno a 0.6150

Cross NZD/USD in calo dal massimo di tre mesi: analisi e previsioni - BorsaInside.com

Il cambio NZD/USD ha sperimentato una moderata riduzione dei guadagni intraday durante la sessione europea di mercoledì, in concomitanza con il recupero del Dollaro statunitense.

Tuttavia, il sentiment rialzista del cambio ha trovato sostegno dopo l’annuncio della decisione sui tassi d’interesse da parte della Reserve Bank of New Zealand (RBNZ). Nella riunione, i membri del consiglio della RBNZ hanno concordato di mantenere i tassi d’interesse fermi al 5,50%, in linea con le previsioni del mercato.

Al momento della stesura di questo articolo, il cambio NZD/USD si posiziona in territorio più alto, oscillando intorno al livello di 0,6160. L’Indice di Forza Relativa (RSI) a 14 giorni si attesta al di sopra del livello 50, suggerendo un sentiment rialzista per il cambio NZD/USD.

Analisi e previsioni sul cross NZD/USD

Questa situazione potrebbe spingere i rialzisti a rivalutare la resistenza psicologica situata intorno a 0,6200, in linea con il massimo registrato nei tre mesi precedenti, toccando quota 0,6208. Una potenziale rottura al di sopra di questa regione di resistenza potrebbe fornire ulteriore slancio al cambio, spingendolo verso il massimo di agosto, collocato a 0,6217.

L’analisi dell’Indice di Forza Relativa (RSI) a 14 giorni suggerisce un quadro rialzista, confermando il sentimento positivo attuale del cambio NZD/USD. Questo potrebbe fungere da catalizzatore per ulteriori movimenti verso l’alto. Inoltre, la conferma del momentum rialzista potrebbe derivare dalla posizione della linea di Convergenza e Divergenza della Media Mobile (MACD), la quale si trova al di sopra sia della linea di centro che della linea del segnale.

Tuttavia, nel caso in cui il cambio NZD/USD dovesse incontrare una pressione ribassista, una rottura al di sotto del livello chiave di supporto a 0,6150 potrebbe indurre una discesa verso il livello di ritracciamento di Fibonacci al 23,6%, situato a 0,6105. Questo livello di supporto è in linea con una significativa soglia psicologica a 0,6100. Ulteriori perdite potrebbero condurre il cambio verso la Media Mobile Esponenziale a sette giorni (EMA) a 0,6092.

Vediamo quindi che la decisione della RBNZ e gli attuali indicatori tecnici suggeriscono un potenziale per ulteriori movimenti rialzisti per il cambio NZD/USD.

Tutti i migliori broker CFD danno la possibilità di fare trading sul cross Eur/Usd. Noi consigliamo eToro (qui la recensione), dove puoi aprire un conto demo gratuito da 100mila euro virtuali per imparare a fare trading senza correre il rischio di perdere soldi veri.

eToro logo piccolo2

Per fare trading forex con eToro clicca qui, e potrai aprire il conto demo gratis per iniziare senza rischiare.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading