simbolo dell'euro che galleggia sul mare

Il cambio Euro Dollaro non sembra riuscire ad imprimere una svolta decisa rispetto al rischio parità. Questa mattina il cross Eur/Usd si muove in area 1,023, evidenziando una flessione dello 0,2 per cento rispetto alla sessione di ieri. Come si può vedere dal grafico in basso, mentre ieri il cambio Euro Dollaro aveva dato l’impressione di poter puntare ad un recupero deciso, oggi lo scenario positivo sembra essere nuovamente in bilico.

Nulla di cui meravigliarsi visto che, da alcune settimane, non pochi analisti avevano messo in guardia contro il rischio di un ritracciamento che proprio oggi sembrerebbe consolidarsi.

Ma torniamo a 24 ore fa. Nella seduta di ieri, il cross Eur/Usd era riuscito a mettere a segno un rialzo mettendo così fine ad una serie di sessioni che, viceversa, erano state caratterizzate da volatilità estrema. La progressione di ieri aveva spinto la coppia verso quota 1,025, decisamente lontano dai minimi settimanali toccati a quota 1,0099.

Allargando l’orizzonte si può notare come il mese di luglio si sia chiuso con il cross Eur/Usd sopra quota 1,02. Una consolazione magra che però potrebbe essere da base per le future evoluzioni della coppia forex nel mese di agosto. Dal punto di vista dell’analisi tecnica, infatti, non è da escludere che nella prima settimana di agosto, il cross possa guadagnare quel qualcosa che è sufficiente per poter mettere in definitiva sicurezza i supporti più vicini alla parità tra le due valute. L’andamento di oggi rappresenta, quindi, una doccia fredda rispetto a questa prospettiva.

Cambio Euro Dollaro: cosa può succedere adesso?

Vediamo adesso di capire cosa potrebbe succedere alla coppia nei prossimi giorni tenendo conto di quello che abbiamo detto in precedenza.

Se il ribasso di oggi dovesse riuscire ad esaurirsi nel giro di poco tempo, non è da escludere che ci possa essere un proseguimento dei rialzi con il cross Eur/Usd alle prese con un nuovo tentativo di ripresa sopra quo0ta 1,025. Se il rialzo dovese invece proseguire, un primo target potrebbe essere posizionato al livello intermedio di 1,03. Un secondo target si potrebbe poi disporre a 1,0303 e per finire un ulteriore obiettivo a 1,0380.

Tecnicamente non si possono escludere rialzi anche più ampi rispetto a quelli insiti nei target citati ma, dal punto di vista dell’analisi fondamentale, pensare ad un recupero di portata maggiore è pura fantasia. Bisogna essere sinceri e ammettere che l’Eurozona non è nelle condizioni per poter agevolare il recupero dell’Euro nel cambio con il Biglietto Verde. I fattori di tensione per l’area Euro sono così tanti che difficilmente la moneta unica si può spingere oltre un recupero meramente fisiologico.

Accanto all’ipotesi rialzista c’è poi quella ribassista che si attiverebbe nel caso in cui il cross dovesse scendere sotto quota 1,02. Un’ipotesi simile potrebbe condurre la coppia verso quota 1,01 che significherebbe il ritorno del pieno rischio parità.

Insomma tutti gli scenari sono possibili. La sola cosa che possiamo affermare con certezza è che se la spinta rialzista non dovesse avere l’energia sufficiente per contrastare la volatilità, allora per il cross si aprirebbe la porta del ribasso. Praticamente quello che sta avvenendo oggi.

Vuoi fare trading sul cross Eur/Usd con i CFD? Scegliendo il broker eToro (qui il sito ufficiale della piattaforma) avrai subito a tua disposizione un conto demo da 100 mila euro virtuali per fare pratica. In più il deposito minimo richiesto da questo broker è pari a soli 50 dollari.

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.