etoro

Auto elettriche, ecco perché Nio potrebbe essere una società su cui puntare

nio

Nio alla conquista di un ruolo di rilievo nel crescente mercato delle auto elettriche cinesi.

In Cina le case automobilistiche cercano di ben posizionarsi contro Tesla nel crescente spazio dei veicoli elettrici. In questo ambito, Nio sembra aver occupato il miglior ruolo per potersi aggiudicare la quota più considerevole del mercato.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

La start-up cinese di auto elettriche ha lanciato pochi giorni fa la propria prima berlina elettrica, la ET7, con caratteristiche tecnologiche di guida autonoma che, a detta del produttore, dovrebbero essere migliori di quelle proposte da Tesla. La batteria di cui è dotato il veicolo è da 70 kwh, mentre il prezzo (al netto delle sovvenzioni statali) è di poco meno di 70.000 dollari.

Si tratta di un passo strategico molto importante, per Nio: l'azienda si è infatti già affermata come marchio premium nella categoria SUV, e ora espande e diversifica la propria presenza anche in altri segmenti, dove peraltro entrerà in diretta concorrenza con la Model S.

Ricordiamo che la Cina è già il più grande mercato automobilistico del mondo, e che nel suo tentativo di diventare leader nella tecnologia dei veicoli elettrici, Pechino ha sostenuto vivacemente l'industria con sussidi, restrizioni più blande e la costruzione di infrastrutture di ricarica molto estese.

Un simile mercato ha evidentemente attirato il desiderio di crescita di molti operatori locali, tanto che oltre a Nio, anche Li Auto e Xpeng hanno dichiarato che le consegne sono aumentate durante il 2020. I dati ufficiali del governo cinese dichiarano che la vendita di veicoli elettrici puri da gennaio a novembre è aumentata del 4,4% rispetto all'anno precedente, contro un calo del 7,6% delle vendite complessive di autovetture nello stesso periodo. Tuttavia, il numero di consegne è stato comunque inferiore a quello di Tesla.

Rimane pertanto l’impressione che Nio stia cercando di affermarsi come il “Tesla cinese”, confrontandosi con altri competitor con un ruolo di riferimento, in quello che è un mercato che crescerà significativamente nei prossimi cinque anni.

Da parte sua, evidentemente, Tesla non sta a guardare. L’azienda di Elon Musk ha intensificato i suoi impegni e i suoi investimenti in Cina, includendo per esempio nuove promozioni per il giorno di Capodanno. L'azienda possiede una fabbrica nel Paese che è in grado di produrre 250.000 veicoli e ha annunciato un nuovo veicolo di fabbricazione cinese, il Model Y.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS