Quotazione Prada su Borsa Italiana? Ecco perchè i tempi sarebbero lunghissimi

azioni Prada

Nell’afa di agosto, c’è una notizia che ha fatto sgranare gli occhi degli investitori che sono attivi sul ristretto mercato azionario italiano. Parliamo dei rumors relativi alla possibile quotazione di Prada su Borsa Italiana. Le indiscrezioni hanno iniziato a circolare dal 13 agosto per poi essere riprese dalla stampa anche nei giorni successivi.

La fonte primaria dei rumors è stata Bloomberg mentre, per quello che riguarda il panorama informativo italiano, è stato il Corriere della Sera, giorno 14 agosto, a riprendere le indiscrezioni dell’agenzia internazionale provando anche a fare una valutazione sulla fattibilità dell’ipotesi quotazione.

Prima di scendere nel dettaglio delle indiscrezioni di stampa, permetteteci sull’osservazione: grazie ai rumors su Prada, Borsa Italiana non viene più citata solo per i tantissimi delisting. Chi come noi segue il mercato azionario italiano, non ha potuto non notare che quelli su Prada sono i primi rumors su nuove quotazioni dopo che per mesi a tenere banco sono state le notizie (reali) sui vari addii (Cattolica Assicurazioni, Exor, Atlantia solo per restare ai più importanti).

Ciò premesso quanto c’è di vero nelle indiscrezioni riportare da Bloomberg e ripresa dal Corriere della Sera? Tanto per iniziare va messo in evidenza che rumors simili non rappresentano affatto una novità. Della possibile quotazione di Prada a Milano si era parlato anche anni fa senza, però, alcun riscontro pratico. Che questa possa essere la volta buona?

Prada, tanto per iniziare, Prada non sarebbe la classica matricola di borsa. La maison del lusso, infatti, è quotata già dal lontano 2011 sui listini della borsa di Hong Kong. Secondo i dati più recenti, la capitalizzazione di borsa del gruppo della moda è pari a 15 miliardi di dollari.

Stando a quanto riportato da Bloomberg, e poi ripreso dal Corriere della Sera, con l’ipotesi sbarco su Borsa Italiana (si avrebbe quindi una doppia quotazione), Prada punterebbe a rastrellare 1 miliardi di dollari. Un livello di capitalizzazione niente male ma gli ostacoli non mancherebbero. Come messo in evidenza dal quotidiano italiano, infatti, si tratta delle prima operazione che coinvolgerebbe i listini di Hong Kong e di Milano. In altre parole non ci sono altri dual listing Hong-Kong/Milano e ciò significa, da un lato l’assenza di precedenti in grado di far scuola (nel caso in cui la quotazione a Piazza Affari dovesse andare avanti, sarebbe quello di Prada il precedente a cui guardare) e dall’altro la necessità di procedere con molta cautela.

Insomma l’eventuale quotazione su Prada su Borsa Italiana deve essere studiata molto attentamente. Forse è proprio per questa ragione che la stessa Bloomberg non ha fornito alcuna indicazione temporale sulle tempistiche della quotazione di Prada su Borsa Italiana. Bloomberg si è infatti limitata a parlare di sbarco entro l’anno prossimo, un’indicazione che significa tutto e nulla.

Se a ciò poi si aggiunge il fatto che gli stessi vertici di Prada non hanno fornito alcun commento in merito alle indiscrezioni sull’ipotesi di doppia quotazione Hong Kong – Milano, non si può che prendere con le pinze quella che sembra essere la solita indiscrezione per ravvivare un agosto moscio. Poi mai dire mai…e prima o poi non è da escludere che le azioni Prada possano arrivare su Borsa Italiana.

Come investire oggi in azioni Prada: è possibile?

Fino ad ora abbiamo parlato del possibile dual listing di Prada a Hong Kong e a Milano. Probabilmente abbiamo accesso l’interesse degli investitori verso le azioni Prada e sarebbe quindi normale se in tanti si stessero chiedendo se già oggi sia possibile investire sulla maison della moda. La risposta è affermativa. In quanto società quotata a Hong Hong, Prada può essere negoziata anche dall’Italia. Ma come procedere visto che l’Asia è molto lontana dal nostro Paese? In realtà questo non è un problema perchè oggi, grazie a broker come ad esempio eToro, è possibile fare trading online sulle azioni di tutto il mondo comodamente dal proprio pc.

Non solo ma eToro consente anche di operare senza commissioni nel trading azionario e con un deposito minimo di partenza di soli 50 dollari.

Con eToro puoi fare trading online sulle azioni a zero commissioni>>>vai sul sito ufficiale e scopri tutto

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100€
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borsa Italiana Oggi Quotazioni in Tempo Reale Azioni Indici

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.