Un laptop acceso con lo schermo in parte abbassato, post su un piano nel buio. In sovrimpressione un grafico a candele
NVIDIA rafforza il suo dominio nel mercato delle schede video. Intel oscurata - BorsaInside.com

Dopo aver conquistato la seconda posizione tra le società a maggior capitalizzazione di mercato, soffiandola ad Apple, Nvidia (NVDA) conferma il suo dominio nel settore delle schede video oscurando completamente Intel.

Nvidia rafforza il suo dominio su AMD e Intel

Nel mercato delle schede video discrete per computer desktop Nvidia ha recuperato il terreno perso negli ultimi anni, riconquistando la sua posizione di egemonia incontrastata.

I dati più recenti indicano infatti che nel mercato delle schede video vi è un forte predominio da parte di Nvidia, e una partecipazione assolutamente minoritaria da parte di AMD. Quanto a Intel, la sua quota nel mercato è ridotta a una porzione insignificante.

Il quadro emerge dall’analisi di Peddie Research relativa al primo trimestre 2024, mostrando che NVIDIA raggiunge una quota pari all’88%, con un restante 12% di AMD. In poche parole su 10 schede video vendute, poco meno di 9 sono GeForce, e poco più di 1 è Radeon. La quota di mercato di Intel, che aveva fatto capolino negli ultimi trimestri, torna vicinissimo allo 0%.

Lieve calo per il mercato delle schede video nel 1° trimestre 2024

Complessivamente, nel corso del primo trimestre 2024, il mercato delle schede video discrete (AIB: Add-In Board) ha visto una fase di lieve declino. Si tratta in realtà di un calo fisiologico dal momento che il trimestre precedente era quello delle vacanze natalizie.

Dal dato su base annua infatti si evince che il mercato delle schede video gode in realtà di ottima salute. Si registra un incremento significativo delle spedizioni, intorno al 39,2%, con 8,7 milioni di unità.

Rispetto al 2023, le quota di NVIDIA sono quindi cresciute di 4 punti percentuale, che in termini di spedizioni si traducono in una crescita superiore al 45% su base annua.

AMD, mantenendosi stabile intorno al 12%, come abbiamo visto, ha perso terreno rispetto al quarto trimestre 2023, periodo nel quale aveva raggiunto il 20%.

Quale destino per le schede video Intel?

Alle Intel invece è andata particolarmente male, nel senso che le Arc Alchemist sono state lanciate qualche mese prima del quarto trimestre, e a quel punto le vendite erano già calate drasticamente. Nel primo trimestre 2024 poi si sono pressoché azzerate.

In realtà però potrebbe non essere saggio dare le schede video Intel per spacciate, infatti pare che la società non abbia nessuna intenzione di gettare la spugna, anzi si appresta a introdurre le schede Arc di seconda generazione, Arc Battlemage, che dovrebbero offrire un significativo aumento di potenza e maggiore compatibilità coi videogiochi attualmente in circolazione.

La concorrenza dei colossi resta comunque un grosso ostacolo da superare. NVIDIA si appresta infatti a lanciare le RTX 50, mentre AMD punterà sulle Radeon 8000.

Con eToro puoi comprare azioni Nvidia reali e fare trading attraverso i CFD azionari sia al rialzo che al ribasso. Inoltre eToro offre copy trading con cui copiare le strategie dei trader più esperti.

Unisciti alla community di eToro Etoro
Prova Demo Gratuita Sul sito di Etoro
  • Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading
  • ETF - CRYPTO - CFD
  • Licenza: CySEC - FCA - ASIC
  • Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
Avviso: il tuo capitale è a rischio

Fineco è la banca online con la migliore piattaforma trading in Italia, e ti permette di operare in tre modi: acquisto di azioni Nvidia reali, trading con i CFD e trading con i super CFD.

La qualità del trading N.1 Fineco
SCOPRI DI PIÙ Sul sito di Fineco
  • 100% trading, senza compromessi
  • N.1 in Italia
  • Regime Fiscale Amministrato
  • 0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
Avviso: il tuo capitale è a rischio

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.