Borsainside.com

Elezioni regionali Emilia Romagna 2020, quanto spendono i candidati in campagne facebook?

Elezioni regionali Emilia Romagna 2020, quanto spendono i candidati in campagne facebook?

Le spese maggiori in vista delle elezioni regionali del 26 gennaio le fa registrare la candidata della Lega, Lucia Borgonzoni

A rendere possibile la definizione di un quadro generale delle spese dettagliato, le nuove politiche di trasparenza adottate da Facebook. Infatti oggi possiamo davvero sapere quanto spendono esattamente i politici in campagne sui social, in questo caso su Facebook, e ne emerge una enorme disparità tra le spese sostenute da alcuni partiti rispetto ad altri.

Il tempo dell'attesa sta per terminare, perché alla data del voto mancano meno di 10 giorni ormai, e la situazione che si prospetta sembra essere più o meno quella di qualche settimana fa, cioè un sostanziale equilibrio tra le forze in campo, con un leggero vantaggio che andrebbe riconosciuto semmai al candidato del centrosinistra, attuale Governatore dell'Emilia Romagna, Stefano Bonaccini.

La sfida comunque si consuma tra il candidato del Pd e la candidata della Lega, Lucia Borgonzoni, mentre risulta palesemente fuori dai giochi il candidato del Movimento 5 Stelle, che stando agli ultimi sondaggi politici sulle regionali non ha alcuna possibilità di vittoria.

Quanto spendono Borgonzoni e Bonaccini in campagne Facebook?

Ma vediamo quanto spendono i due candidati principali delle elezioni regionali in Emilia Romagna. Risulta senza dubbio più attiva via social la candidata della Lega, che negli ultimi 7 giorni ha speso circa 18 mila euro in inserzioni. Ma di cosa parlano queste inserzioni di Lucia Borgonzoni? Chi si aspettasse di leggere in una di queste i punti del suo programma elettorale probabilmente resterebbe deluso.

Tra le inserzioni della Borgonzoni troviamo news, ma anche post che ironizzano sia sul Movimento delle Sardine che sul loro leader Mattia Santori. Tra i bersagli delle inserzioni ironiche anche Alessandro Cecchi Paone, e poi ci sono semplici slogan, ma anche video con interventi in Tv della candidata leghista e post che definiremo "emozionali" che vanno dal "buongiorno" al "caffettino", e talvolta proclami tipo "liberiamo la Regione".

Altri 18 mila euro li ha spesi nell'ultima settimana il leader della Lega Matteo Salvini per la campagna elettorale in Emilia Romagna, una sfida che, come ripetuto più volte, potrebbe avere effetti sulla tenuta del Governo, essendo carica di un non indifferente significato politico. I post di Salvini riguardano quasi tutti le elezioni del 26 gennaio infatti, evento su cui la Lega punta molto per indebolire l'attuale maggioranza.

Un approccio totalmente diverso quello di Stefano Bonaccini, che nella campagna elettorale non ha fatto particolare affidamento sui big del Pd, e sta portando avanti una propaganda molto individuale arrivando a spendere complessivamente 25mila euro dall'inizio dell'anno.

Nell'ultima settimana però Bonaccini ha speso decisamente poco per la sua campagna social, infatti stando ai dati che otteniamo direttamente da Facebook, ha investito negli ultimi 7 giorni poco più di 2 mila euro.

Ma di cosa parlano le inserizioni del candidato del Partito Democratico? Si parla prima di tutto dei risultati raggiunti nel corso del suo mandato come Governatore dell'Emilia Romagna, ma anche degli "aperitivi elettorali" locali cui partecipa qua e là in varie località su tutto il territorio regionale.

Una battaglia persa in partenza invece quella del Movimento 5 Stelle, che fino a poco più di un mese fa in sostanza non sapeva neppure se e con quale candidato avrebbe partecipato alle elezioni regionali in Emilia Romagna e Calabria. Probabilmente anche per questo, e non solo per un discorso di 'politica' del MoVimento, i 5 Stelle hanno speso pochissimo per la campagna su Facebook.

Niente inserzioni su Facebook quindi per appoggiare Simone Benini, né da parte del leader del M5s Luigi Di Maio, né di altri volti noti del MoVimento. Gli investimenti sostenuti dallo stesso Benini per la campagna social sono minimi. Basti pensare che il candidato del M5s non ha neppure una pagina facebook "verificata".

A livello nazionale poi la situazione non si presenta particolarmente diversa. Il più attivo su Facebook risulta ancora il leader leghista, Matteo Salvini, che nell'ultima settimana ha dedicato buona parte delle sue 45 inserzioni attive al voto in Emilia Romagna. I contenuti pubblicati sono soprattutto video o suoi interventi nei quali invita a votare Lega il 26 gennaio.

Anche Matteo Renzi risulta attivo su Facebook, ma non per propaganda riguardante le elezioni regionali, bensì per incrementare il numero di like della sua pagina Facebook ufficiale, che al momento ha raggiunto 1 milione e 200 mila fan.

La campagna Facebook di Stefano Bonaccini

Vediamo ora in che modo viene gestita la campagna elettorale su Facebook da parte del candidato del centrosinistra Stefano Bonaccini. In maniera schematica vediamo quanto ha speso, che tipo di post pubblica, chi gestisce le sue pagine e così via.

  • Spesa complessiva campagna Facebook: 25.252 euro dal marzo 2019 a gennaio 2020
  • Spesa campagna Facebook ultimi 7 giorni: 2.217 euro, dal 7 gennaio al 13
  • Tipo di post pubblicati: post sul lavoro svolto durante il mandato, post relativi ad eventi come partecipazioni ad apertitivi locali, e video e slogan elettorali
  • Presenza personaggi Pd nazionali: solo in alcuni post appare in compagnia del Segretario Nicola Zingaretti
  • Chi gestisce la pagina: sono 12 persone, 11 dall'Italia e 1 dal Regno Unito
  • Data creazione della pagina Facebook: la pagina è stata creata il 18 aprile 2011, con il nome Stefano Bonaccini
  • Numero inserzioni attive: ad oggi sono 67
  • Post del partito di riferimento: nessun post pubblicato dal Pd
  • Post del leader del partito di riferimento: nessun post di Nicola Zingaretti

La campagna Facebook di Lucia Borgonzoni

Vediamo ora gli stessi dati ma riferiti alla campagna elettorale via Facebook della candidata della Lega Lucia Borgonzoni

  • Spesa complessiva campagna Facebook: 25.465 euro dal marzo 2019 a gennaio 2020
  • Spesa campagna Facebook ultimi 7 giorni: 18.972 euro, dal 7 gennaio al 13
  • Tipo di post pubblicati: news, ma soprattutto post che ironizzano sul Movimento delle Sardine e su Mattia Santori, ma anche post contro Cecchi Paone, e poi slogan elettorali e video con interventi di Lucia Borgonzoni
  • Presenza personaggi Lega nazionali: non appare mai nessun personaggio della Lega nazionale in compagnia della Borgonzoni nei suoi post
  • Chi gestisce la pagina: sono 24 persone e risiedono tutte in Italia
  • Data creazione della pagina Facebook: la pagina è stata creata nel marzo 2016
  • Numero inserzioni attive: ad oggi sono 18
  • Post del partito di riferimento: sono stati pubblicati molti post dalla Lega
  • Post del leader del partito di riferimento: molti post sono stati pubblicati a sostegno della campagna elettorale della Borgonzoni, dallo stesso leader della Lega Matteo Salvini
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS