Mediobanca

Titolo Mediobanca

Vorresti comprare azioni Mediobanca ma prima di procedere intendi saperne di più su questa quotata? Se la risposta è affermativa, questa guida fa al tuo caso. Nei prossimi paragrafi analizzeremo non solo il profilo societario di Mediobanca ma anche la sua storia su Borsa Italiana.

In particolare la nostra attenzione sarà rivolta a questioni base a partire dalla quotazione Mediobanca in tempo reale e ad argomenti più generali che consentono di elaborare un quadro sulle prospettive del titolo (storico dividendi e composizione azionariato). Essendo poi questo un sito che si rivolge agli investitori abbiamo deciso di integrare la parte più teorica con una più pratica dove spiegheremo come si possono comprare le azioni Mediobanca e come è possibile oggi fare trading online sul titolo senza pagare commissioni.

Azioni Mediobanca chi è

Quando parliamo di Mediobanca non parliamo solo di una delle più importanti banche italiane ed europee ma di quello che giornalisticamente parlando viene definito come il salotto buono della finanza internazionale. Mediobanca Spa è stata fondata nel 1946 con un obiettivo ben preciso: lavorare alla creazione di un rapporto diretto tra il mercato del risparmio e il fabbisogno finanziario delle imprese.

Nel giro di pochi anni dalla fondazione, Mediobanca riuscì a stringere tutta una serie di accordi con importanti partner esteri. Oltre a queste intese, Piazzetta Cuccia si caratterizzò per un estremo dinamismo in settori collaterali rispetto a quello creditizio come ad esempio quello relativo alle gestioni fiduciarie o quello riguardante la revisione contabile.

La vera svolta nella storia di Mediobanca si ebbe però durante gli anni della presidenza Cuccia quando l’istituto divenne la prima e unica banca d’affari italiana attiva a 360 gradi. Un esempio su tutti: fu Mediobanca ad occuparsi, all’inizio degli anni Ottanta, della privatizzazione della Montedison e, successivamente, di importanti operazioni su colossi come Pirelli e Italcementi. A partire da quel momento, quella che era nata come una banca al servizio dell’imprese, si ritrovò ad avere in mano pacchetto azionari crescenti di società destinate ad essere le protagoniste della finanza italiana come ad esempio Assicurazioni Generali, Pirelli e FIAT. La presenza nell’azionariato di queste società divenne così il principale investimento reale a presidio del patrimonio di Mediobanca.

Quotazione Mediobanca e grafico in tempo reale

Probabilmente è proprio perchè Mediobanca non può essere considerata una banca come tutte le altre che su questo titolo c’è un forte appeal. In effetti le azioni Mediobanca sono garanzia di affidabilità nel tempo. Ciò premesso, quale è la quotazione attuale di Mediobanca?

Per rispondere a questa domanda è necessario consultare un grafico in tempo reale. Una volta, prima dello sviluppo del web, era necessario pagare un consulente per reperire questo genere di informazioni. Oggi è molto più semplice essendo sufficiente consultare il sito di Borsa Italiana. La sola cosa da conoscere è il codice ISIN identificativo che in questo caso è IT0000062957. Ebbene questo codice va inserito nella barra di ricerca ed ecco qui il grafico Mediobanca. Come si può vedere oltre al grafico, il sito di Piazzetta Cuccia fornisce anche tutta una serie di altre informazioni: prezzo di apertura, massimo e minimo intraday, pezzi scambiati (volume), performance a 1 mese, 6 mesi e un anno.

La schermata è completa, tuttavia il prezzo corrente non è aggiornato perchè si tratta comunque di un sito terzo. Per ovviare a questo problema può essere usato il grafico in basso offerto dal broker eToro. Si tratta di un grafico interattivo che può essere subito usato per fare trading sulle azioni Mediobanca. Infatti è indicato il prezzo di acquisto e quello di vendita.

Prezzo azioni Mediobanca e storico quotazioni

Il prezzo delle azioni Mediobanca a metà agosto 2022 si attesta in area 8,6 euro dopo essere sceso sotto gli 8 euro a fine luglio. Nel corso dell’ultimo mese il titolo di Piazzetta Cuccia ha registrato una crescita del 2,2 per cento.

Su base annua, però, il peso del sell-off che ha colpito tutte le borse occidentali nella prima metà del 2022 è evidentissimo. Il titolo del settore bancario, infatti, risulta oggi più basso del 14 per cento rispetto a un anno fa.

Per stabilire quale strategia trading adottare sulle azioni Mediobanca diventa fondamentale esaminare lo storico delle quotazioni. Il motivo è semplice: in borsa i titoli tendono sempre a replicare il loro comportamento e quindi dai precedenti storici è possibile fare delle deduzioni sul futuro. Ciò premesso, 5 anni fa come adesso, Mediobanca scambiava allo stesso livello. Negli ultimi 5 anni, il momento di maggiore depressione per i prezzi è stato raggiunto a marzo 2020.

A causa dello scoppio della pandemia di covid19 e a seguito del primo lockdown duro, il Ftse Mib andò a picco con le azioni del settore bancario che furono tra le più penalizzate (tra l’altro a seguito del panic-selling e dei timori sulla tenuta patrimoniale degli istituti venne deciso anche lo stop allo stacco dei dividendi bancari già deliberati). Ebbene in quella circostanza, il prezzo delle azioni Mediobanca precipitò fin sotto i 4,5 euro.

Inutile dire che chi approfittò di quel momento per comprare azioni Mediobanca sicuramente scontate rispetto ai soliti valori, inserendo i titoli nel portafoglio di investimento per un periodo di tempo medio-lungo, ha poi tratto profitto dal recupero messo a segno dal titolo.

A proposito di scelte operative, ricordiamo che oggi è possibile fare trading online sulle azioni senza commissioni grazie al broker eToro. In più questo fornitore consente anche di iniziare ad operare a partire da un deposito minimo di partenza molto basso: 50 dollari.

Con eToro puoi fare trading online sulle azioni a zero commissioni>>>clicca qui per scoprire tutto

Azionisti Mediobanca: composizione azionariato

Conoscere la composizione dell’azionariato di Mediobanca è importante per avere un’idea dell’appeal del titolo presso i grandi investitori.

Attualmente l’azionariato di Mediobanca è formato da oltre 46.000 azionisti. Il peso maggiore (e crescente) è quello degli investitori istituzionali che, secondo i dati, più recenti, attualmente hanno in mano il 50 per cento del capitale di Piazzetta Cuccia. Tra gli istituzionali, quelli americani rappresentano il 41 per cento, quelli britannici il 18 per cento e a seguire troviamo gli italiani con il 14 e i francesi con il 6 per cento.

A partire dal 2003, Mediobanca ha evidenziato una evoluzione del suo azionariato che è risultata parallela alla trasformazione del suo modello di business.

Attualmente gli azionisti che hanno una quota del capitale di Mediobanca superiore al 3 per cento sono:

  • DELFIN S.à r.l.;: 19,4 per cento
  • FRANCESCO GAETANO CALTAGIRONE: 5,5 per cento
  • GRUPPO BLACKROCK: 4,1 per cento
  • GRUPPO MEDIOLANUM: 3,4 per cento

Dividendi Mediobanca (storico)

Un secondo aspetto da tenere in considerazione per valutare l’opportunità di comprare azioni Mediobanca riguarda l’andamento dei dividendi. Gli investitori che ragionano sul lungo termine, sono soliti mettere sempre in portafoglio titoli non solo ad alto dividendo ma soprattutto capaci di pagare cedole in costante aumento nel corso del tempo.

In questo contesto Mediobanca si impone come uno degli istituti che ha dato più soddisfazione agli investitori. Piazzetta Cuccia, infatti, ha sempre ben remunerato i suoi azionisti. Sicuramente nei momenti più difficili la consistenza della cedola è stata tagliata, ma va dato atto ai vertici Mediobanca che si sono succeduti nel corso degli anni, di aver messo sempre l’interesse degli azionisti in primo piano.

Ciò premesso, ecco a quanto sono ammontati i dividendi staccati da Mediobanca negli ultimi 5 anni:

  • 2021: 0,75 euro
  • 2020: 0,66 euro
  • 2019: nessun dividendo
  • 2018: 0,47 euro
  • 2017: 0,47 euro

Come comprare azioni Mediobanca

Se sei arrivato fin qui nella lettura del post, allora sarai probabilmente interessato a comprare azioni Mediobanca. Prima di passare all’azione, ti invitiamo a prendere in considerazione l’esistenza di due diversi modi per investire su un titolo azionario.

Il primo consiste nell’acquisto diretto di azioni. Comprando azioni Mediobanca diventerai azionista della quotata con tutti gli obblighi che tale situazione giuridica comporta.

L’acquisto diretto di azioni è raccomandato soprattutto se l’approccio è di lungo termine. Chi è interessato a fare trading online sulle azioni Mediobanca in ottica investimento, dovrebbe quindi comprare azioni Mediobanca reali.

Dicevamo della seconda strada a disposizione degli investitori. Questa seconda strada è adatta soprattutto per investimenti di breve e medio termine e consiste nell’operare con strumenti derivati come i CFD. I contratti per differenza consentono di esporti su Mediobanca senza comprare direttamente azioni. Chi investe coi i CFD, quindi, specula sulle differenze di prezzo (vendita/acquisto) e non diviene azionista.

Il trading con i Contratti per Differenza consente di investire in entrambe le direzioni: al rialzo (long) e al ribasso (short). Contrariamente a quello che si può pensare fare CFD Trading sulle azioni o su qualsiasi altro asset non è un gioco ed è per questo che consigliamo sempre di fare prima pratica con un conto demo. Il broker eToro può fare al tuo caso in quanto offre un account dimostrativo da 100 mila euro virtuali per imparare ad operare senza correre il rischio di perdere soldi veri.

Clicca qui per aprire un conto demo eToro e imparare a fare CFD Trading sulle azioni>>>è gratis

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Mediobanca

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 78% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.