Borsainside.com

WTI, a gennaio drastico arresto ai prezzi del petrolio

wti

A gennaio il coronavirus si è fatto sentire anche sui prezzi del greggio WTI.

Stando a quanto rammenta una nota a cura di Vontobel, nel mese di gennaio c’è stato un brusco arresto ai prezzi del petrolio WTI, evidentemente deboli, con ritorno ai minimi da gennaio 2019.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Come risulta facilmente intuibile, e come in diverse occasioni abbiamo commentato su queste pagine, la ragione è da riferirsi principalmente al coronavirus, e alla conseguenza riduzione degli acquisti per questa materia prima da parte della Cina.

In tale scenario, rammenta l’operatore specializzato in certificati finanziari, un sostegno ai prezzi potrebbe arrivare dall’OPEC+, che proprio alla luce degli ultimi sviluppi, potrebbe supportare i valori dell’oro nero andando a tagliare ulteriormente i livelli di produzione.

Sotto il profilo tecnico, Vontobel ritiene che nella seduta dello scorso 3 febbraio potrebbe essersi verifica quanto definibile essere una falsa rottura del fondamentale supporto chiave a 50,64 dollari al barile, ai minimi dal 15 gennaio 2019. Nelle ultime occasioni in cui tale supporto ha subito un test, si sono sempre verificati rimbalzi importanti.

A corroborare questo livello di concentrazione di domanda – afferma ancora la società – è anche l’RSI settato a 14 periodi, che indica una situazione di eccesso di vendita. Se il supporto in essere dovesse cedere in maniera drastica, allora i corsi potrebbero riportarsi sui livelli minimi da dicembre 2018 a questa parte.

Ricordiamo in tal merito che esistono due certificati Vontobel che permettono di prendere posizione sul petrolio WTI, denominati con l’ISIN DE000VE2UAM7 per la direzione long (rialzista), e l’ISIN DE000VF7WQS4 per la direzione short (ribassista).

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS