Borsainside.com

Certificati, scambi record per il mercato Spectrum

spectrum

Nuovo picco di scambi di certificati finanziari nel mercato pan-europeo Spectrum.

Continuano a crescere i numeri di Spectrum, il mercato pan-europeo in cui gli investitori retail possono scambiare certificates attraverso i propri broker. Il tutto, nonostante la flessione della volatilità dei mercati finanziari nel corso del mese di giugno, che avrebbe potuto mettere un freno all’attrattività dei certificati finanziari.

🥇I mercati si stanno muovendo velocemente. Fai trading delle potenziali opportunità con FXCM. – Prezzi di acquisto e vendita reali – €50.000 di denaro virtuale – ✅ Apri il tuo demo gratuito >>

🥇I mercati si stanno muovendo velocemente. Fai trading delle potenziali opportunità con FXCM. – Prezzi di acquisto e vendita reali – €50.000 di denaro virtuale –Apri il tuo demo gratuito >>

A commentare tale evoluzione è peraltro stato proprio il sales executive di Spectrum per l’Italia e la Francia, Cristophe Grosset, che ha dichiarato come l’abilità degli investitori di prevedere i movimenti dei mercati a giugno sia stata limitata, e come per questo motivo l’incertezza sia rimasta elevata. Dall’altro lato, prosegue ancora il manager, è stato osservato come gli investitori abbiano escluso la possibilità di profonde oscillazioni, valutata la già rammentata minore volatilità del mercato rispetto ai mesi di marzo e di aprile.

Più dettagliatamente, il mercato Spectrum ha visto un incremento dei volumi di trading per il nono mese consecutivo. A giugno sono stati scambiati 35,3 milioni di certificates, con un aumento del 2,3% rispetto al mese precedente. La quota di scambi effettuati oltre l’orario tradizionale di negoziazione è stata pari al 38,7%.

Ancora più nel dettaglio, si rileva come i volumi degli scambi a giugno siano stati suddivisi per l’81,7% del totale ai certificati sugli indici, contro l’86,4% di maggio, e l’11,5% a quelli sulle valute, contro il 7,7% di maggio. Il rimanente 6,8% è infine riconducibile agli strumenti sulle materie prime, contro il 5,9% di maggio.

Per quanto attiene i sottostanti più gettonati, al primo posto troviamo l’indice tedesco DAX, con un peso del 21,5% sul totale, seguito dall’OMX di Stoccolma con il 21% e dall’S&P 500 statunitense con il 17,6%. Si rileva come tutti i sottostanti siano stati scambiati durante il periodo in esame, e come i dati trimestrali evidenzino come nel secondo trimestre 2020 vi sia stato un aumento del 63% rispetto ai primi tre mesi dell’anno.

IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS