Bitcoin: se oggi Peter Thiel sceglie di comprare è un buon segnale di trading

Bitcoin: se oggi Peter Thiel sceglie di comprare è un buon segnale di trading
© iStockPhoto

Il prezzo Bitcoin è tornato sopra 15mila dollari: è stato sufficiente un maxi acquisto di BTC da parte di Peter Thiel

CONDIVIDI

L'andamento del prezzo del Bitcoin oggi ha dimostrato quanto è importante per la regina della criptovalute continuare a godere di un forte consenso. E' stato sufficiente che il Wall Street Journal lanciasse delle indiscrezioni sul possibile acquisto da parte di Peter Thiel di una grossa quantità di Bitcoin, che la quotazione BTC è tornata a crescere. Non c'è stato nessun rialzo memorabile ma il solo fatto che il prezzo del Bitcoin sia riuscito a riportarsi sopra i 15000 dollari è stato interpretato molto positivamente dai traders. Ma chi è il signor Peter Thiel? Questo investitore altro non è che co-fondatore di PayPal e attuale titolare del fondo Founders Fund. Si sta parlando di un magnate con molto fiuto negli affari ed è appunto per questo motivo che la sua mossa è stata subito valutata positivamente dagli investitori. Il ragionamento che tanti traders hanno fatto è stato grossomodo questo: se Thiel ha deciso di investire in Bitcoin, allora la quotazione BTC non è destinata a perdere ancora valore e magari a finire al traiono della sorprendente quotazione Ripple. 

In realtà quello di Peter Thiel non è un nome nuovo nell'universo del Bitcoin. Si sta parlando, infatti, di una magnate che da tempo guarda con molto favore al Bitcoin. Non c'è stata quindi nessuna conversione al BTC ma solo una conferma che, comunque, è stata molto salutare per l'andamento della quotazione BTC se si considera che ha praticamente "fatto dimenticare" il recente shock causato dalla decisione della Corea del Sud di stringere sugli scambi in Bitcoin. 

In base a quanto riportato dal WSJ, Thiel avrebbe comprato tra i 15 e i 20 milioni del Bitcoin. Non è però solo la quantità di criptovaluta comprata ad aver permesso il rialzo delle quotazioni BTC ma anche alcune caratteristiche dell'acquirente. Il Founders Fund di Peter Thiel vanta 100 partecipazioni, tra cui Facebook e AirBnb. Lo stesso Thiel è inoltre anche consulente tecnologico del presidente Donald Trump. La carta di identità di questo investitore ha rafforzato l'ipotesi che il Bitcoin possa in un futuro non troppo lontano beneficiare di una forte legittimazione da parte dei piani alti della finanza. Insomma quello che è avvenuto ieri dimostra che il prezzo del Bitcoin sarà sempre legato al suo riconoscimento negli ambienti che contano. 

Un ulteriore elemento alla base del rally del Bitcoin è rappresentato da quelle che sono le note opinioni di Thiel in merito al rapporto tra BTC e le altre criptovalute. In un contesto in cui si pensa che tra Bitcoin e Ripple conviene il secondo, il magnate si è sempre definito scettico a proposito delle criptovalute, eccetto il bitcoin. "Mentre sono scettico di molte di loro, io penso che le persone stiano un po’ sottostimando il bitcoin, precisamente perché è come se esso fosse una riserva di valore. Se il Bitcoin finisse per diventare una criptovaluta equivalente all’oro avrebbe un grande potenziale" aveva affermato durante una conferenza Thiel. 

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro