Bitcoin previsioni shock: prezzo ai massimi ma servono "tre condizioni"

Bitcoin previsioni shock: prezzo ai massimi ma servono
© iStockPhoto

L'andamento della quotazione BTC stravolge le previsioni e ora sono possibili nuovi record storici purchè...

CONDIVIDI

Il prezzo del Bitcoin, in ripresa già da alcune settimane, potrebbe presto salire ai nuovi massimi lasciandosi così definitivamente alle spalle la fase ribassista perdurante che è durata da gennaio fino al mese di aprile. Ad aprire la porta a previsioni così positive sull'andamento della quotazione BTC sono stati alcuni analisti che hanno però aggiunto che affinchè il valore del Bitcoin aumenti è necessario che si verifichino tre condizioni convergenti.

La prima condizione riguarda i fondi che sono oggetto di quotazione in borsa. Secondo gli analisti la quotazione BTC potrebbe salire ai massimi se ci dovessere essere un aumento degli ETF legati al BTC. A tal riguardo gli esperti ricordano che i fondi quotati in borsa legati alla criptovaluta permettono scambi più semplici e alla portata di tutti attraverso i broker. E' ipotizzabile che la presenza in borsa di più ETF sul BTC possa andare a determinare un aumento del prezzo dei Bitcoin e, a cascata, di quello delle altre criptovalute.

La seconda condizione che potrebbe spingere al rialzo il prezzo del Bitcoin rispetto ai valori di oggi è l'afflusso dei capitali istituzionali nei fondi indicizzati sulle criptovalute. Secondo gli analisti un maggiore afflusso di denaro andrebbe a determinare il più classico degli effetti a catena con quotazioni BTC immediatamente in aumento. Può sembrare singolare ma gli investitori istituzionali, ossia una delle parti più tradizionali della finanza, rappresentano la molla che può far salire verso l'alto il prezzo del Bitcoin. Affinchè il BTC e le altre crypto entrino a pieno titolo nel gruppo degli asset più appetibili da parte della finanza tradizionale sono necessarie tutta una serie di condizioni, dalla sicurezza al livello di rischio, che ad oggi non ci sono. E' innegabile, infatti, che ci siano molti fattori che scoraggiano gli investitori istituzionali di acquistare Bitcoin sugli exchange decentralizzati.

Terza e ultima condizione che potrebbe spingere al rialzo la quotazione del Bitcoin, riguarda la funzione stessa delle criptovalute. Secondo gli analisti, la quotazione BTC crescerà con decisione se il Bitcoin stesso dovesse finalmente diventare una riserva di valore e un mezzo di scambio. Secondo Christian Ferri, presidente e CEO di BlockStar, se davvero il Bitcoin dovesse essere usato come riserva di valore in futuro, allora sarebbe necessaria anche una infrastruttura complessiva all'altezza che sia in grado di spingere gli utenti a "riporre sempre più fiducia in questo nuovo strumento finanziario, e iniziare a usarlo". Un sistema di sicurezza migliore però se avrà impatti sul potenziamento della funzione di riserva del BTC non ne avrà sulla funzione del Bitcoin come mezzo di scambio. Per quello che riguarda tale aspetto occorrono infatti miglioramenti del protocollo. Solo questi ultimi determineranno una stabilizzazione del prezzo del BTC. 

Come si può facilmente dedurre da queste considerazioni, c'è ancora tanto lavoro da fare per arrivare a questi traguardi.

Mentre scriviamo il prezzo del Bitcoin, secondo i dati in tempo reale di CoinMarkeCap, registra un ribasso del 2,6% a quota 9300 dollari circa. Il calo della quotazione BTC oggi non è un fatto isolato. Tutte le criptovalute, infatti, dopo i recenti rally, ripiegano su livelli più bassi. 

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro