Criptovalute: maxi furto da 24.984 ETH sull'exchange Bancor, rubati anche NPXS e BNT

Criptovalute: maxi furto da 24.984 ETH sull'exchange Bancor, rubati anche NPXS e BNT

Nuovi problemi di sicurezza per l'exchange Bancor che denuncia un furto da 23 milioni di dollari

CONDIVIDI

La sicurezza continua ad essere il tallone d'Achille delle criptovalute. L'exchange Bancor, molo utilizzato anch dagli investitori italiani, ha annunciato ieri pomeriggio di aver sospese in modo temporaneo le proprie attività a causa di una imprevista falla di sicurezza. Dietro queste parole molto istituzionali c'è una realtà che ha viso ben 23 milioni di dollari "evaporare" dalla piattaforma. A tanto ammonterebbe il maxi furto che Bancor ha subito proprio ieri. In un messaggio affidato a Twitter e che subito ha fatto il giro della rete, la piattaforma israeliana ha precisato che "Bancor ha riscontrato una falla di sicurezza. Nessuno dei wallet degli utenti è stato compromesso. Per completare l’indagine abbiamo avviato una fase di manutenzione e rilasceremo ulteriori dettagli a breve. Cercheremo di riprendere le attività il prima possibile". Ovviamente quanto successo ieri all'exchange ha alimentato le paure di chi da tempo si chiede se comprare criptovalute è sicuro

Se in una prima fase la notizia del maxi furto subito da Bancor si è limitata a poche comunicazioni e a uno striminzito annuncio sul sito istituzionale, successivamente è stato lo stesso exchange a fornire ulteriori detagli su quello che è avvenuto. Bancor ha precisato che un portafoglio utilizzato per aggiornare smart contract è stato compromesso e poi utilizzato in modo fraudolento per prelevare 24.984 Ethereum  corrispondenti a 12,5 milioni di dollari. Sempre lo stesso wallet ha poi rubato 229.356.645 NPXS (pari a circa 1 milione) e 3.200.000 BNT (pari a circa 10 milioni di dollari. Complessivamente sono state asportate criptovalute per coplessivi 23,5 milioni di dollari. Un vero e proprio bollettino di guerra quindi in quello che si è configurato come un assalto organizzato opera di hacker professionisti. Dinanzi a quanto avvenuto, l'exchange israeliano non ha potuto fare altro che provare a tranquillizzare gli utenti e i clienti affermando: "Stiamo comunque lavorando con dozzine di exchange di criptovalute per tracciare i fondi rubati e rendere più difficile ai ladri la loro liquidazione".

L'assalto comunque è fatto e gli investitori in criptovalute sono tornati a chiedersi se tutti quegli analisti che da mesi parlano di rischio affidabilità per le cripto non abbiano un pò di ragione. Proprio i furti, sempre più frequenti e sempre più efficaci, sono uno dei motivi alla base dei tanti ribassi del Bitcoin & C. Oggi la quotazione BTC è in calo del 4,8% a 6300 dollari. In rosso anche tutte le altcoin a maggiore capitalizzazione con Ethereum in calo del 6,5% e Ripple in ribasso del 3,6%. 

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro