Ripple e Ethereum meglio del Bitcoin: possibile un colpo di scena dopo la congestione

Ripple e Ethereum meglio del Bitcoin: possibile un colpo di scena dopo la congestione

L'attuale fase di congestione del prezzo del Bitcoin verrà superata in un modo imprevedibile: XRP e ETH pronte ad approfittare

CONDIVIDI

Il prezzo del Bitcoin continua ad essere schiacciato in un corridoio molto stretto che è compreso tra 3800 dollari e 4000 dollari. Pur senza mai riuscire a salire stabilmente sopra quota 4000, BTCUSD ha alimentato le speranze dei tanti analisti convinti che l'attuale fase di congestione dei prezzi sarebbe stata superata positivamente. Questo punto di vista, però, sembra iniziare a incrinarsi man mano che il tempo passa senza che arrivino le novità previste. In altre parole più la fase di congestione si consolida, minori sono le effettive possibilità che il prezzo del BTC possa riuscire a salire oltre i 4000 dollari. A trarre profitto da questa situazione potrebbero essere altcoins come Ethereum e Ripple. E' questo ciò che pensano alcuni analisti secondo i quali il continuo prendere tempo di BTCUSD alla fine si tradurrà in un ribasso con conseguente spostamento degli investitori verso le secondo linee ETH e XRP.

Vuoi un conto trading demo con 50.000€ gratis per fare pratica? In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

Vuoi un conto trading demo con 50.000€ gratis per fare pratica? In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

Secondo Esther Kim (bitcoinist.com) che scrive citando le previsioni di Mike McGlone, analista di Bloomberg Intelligence, la congestione attuale potrebbe essere l'incipit di un calo di BTCUSD verso i nuovi minini relativi. Addirittura l'analista si spinge a fissare come nuovo target del Bitcoin il valore di 3200 dollari, ossia il minimo visto alla fine del 2008. La view che vede il Bitcoin andare incontro ad un ribasso viene condivisa anche da Filb Filb, un analista di Bitcoinist secondo il quale il nuovo livello da monitorare non sarebbe più quota 4000 dollari ma bensì quota 3400 dollari. Eventuali ribassi del prezzo del Bitcoin sotto questo livelli potrebbero aprire la porta a contrazioni ancora maggiori. In pratica anche Filb Filb si allinea, grossomodo, alle previsioni di McGlone.

In generale un calo del prezzo del Bitcoin comporterebbe la riscoperta di altri asset a partire da Ethereum e da XRP. L'analista Mati Greenspan, analizzando l'attuale trading range del Bitcoin ha ipotizzato che, dinanzi a questa fase di incertezza, gli operatori possano indirizzarsi verso ETH, XRP ma anche verso altcoin anocra più piccole. Insomma in questa fase delicatissima per il prezzo del Bitcoin, potrebbero essere la seconda e la terza criptovaluta più inportante per capitalizzazione ad approfittarne.

Mentre è in corso la scrittura del post, la quotazione Bitcoin registra un rialzo dello 0,11 per cendo con BTCUSD a quota 3900, il prezzo di Ethereum perde lo 0,1 per cento con ETHUSD a 133 e la quotazione XRP avanza dell'1 per cento a 0,31 dollari.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption