Ripple, Bitcoin, Ethereum crollano: maxi-correzione per le crypto, BCH la peggiore

Ripple, Bitcoin, Ethereum crollano: maxi-correzione per le crypto, BCH la peggiore
© Shutterstock

Dopo il recente rally per le criptovalute è arrivato il momento delle prese di profitto ed è subito bagno di sangue

CONDIVIDI

L'attesa correzione dei prezzi delle criptovalute è puntulmente arrivata oggi e ha riguardato, dove più e dove meno, tutti gli asset. L'elenco delle crypto monitorare da CoinMarketCap corrisponde ad una lunga distesa di segni negativi con vendite molto forti sulle prime tre della classe ossia sul Bitcoin, su Ripple e su Ethereum.

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Mentre è in corso la scrittura del post, il prezzo del Bitcoin segna un ribasso del 7 per cento a quota 11500 dollari. Con BTCUSD sotto quota 12mila, anche Ripple e Ethereum accusano forti difficoltà nonostante il loro ribasso in percentuale sia inferiore rispetto a quello registrato dalla più importante criptovaluta. Nello specifico ETHUSD registra un calo del 6,25 per cento a quota 302 mentre il prezzo di XRP oggi è in flessione del 5,57 per cento a 0,41. 

Il fatto che il crollo di Ripple di Ethereum sia inferiore a quello del Bitcoin non è casuale. ETH e XRP nei giorni del rally del settore, infatti, avevano messo a segno una performance meno forte rispetto a quella segnata dal Bitcoin, ed è quindi scontata che la loro correzione sia più contenuta rispetto a quella di BTCUSD. Ad ogni modo tra le più importanti criptovalute monitorare da CoinMarketCap, a registrare oggi il ribasso più forte è il Bitcoin Cash. La quotazione BCH, infatti, perde il 10,10 per cento a 414 dollari. 

Attenzione però a non generalizzare perchè, nonostante la tendenza alla correzione, alcune delle altcoin monitorate da CoinMarketCap, si muovono in decisa controtendenza segnando un rialzo. E' questo il caso di Monero che avanza dello 0,95 per cento e soprattutto del prezzo di NEM che segna un balzo del 2,62 per cento.

Come sempre avviene dopo un forte rally, non ci sono ragioni fondamentali alla base del ritracciamento delle quotazioni. I motivi per cui Ripple, Bitcoin e Ethereum oggi crollano sono prettamente tecnici e da inserire in un contesto che resta positivo anche perchè, nonostante i forti ribassi in atto, la capitalizzazione del settore continua a restare su un livello superiore a 300 miliardi di dollari. Più nel dettaglio la capitalizzazione totale delle criptovalute è pari a 307,6 miliardi di dollari ossia il 6,1 per cento in più rispetto al valore registrato una settimana fa. In pratica nonostante la forte correzione in atto nelle ultime ore, il rally messo a segno della monetre virtuali nell'ultima settimana è così forte da permettere al livello di capitalizzazione di restare in aumento. 

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro